FdI sulla Fonderia Pisano: Uno scandaloso gioco a nascondino

La vicenda delle fonderie Pisano è intollerabile, denuncia il FdI. E, la latitanza della politica è scandalosa.

Cuozzo (FdI): “Basta col gioco a nascondino. La vicenda delle fonderie Pisano è ormai diventata intollerabile, mentre il Presidente della Procincia è impegnato da due anni  nel tentativo di occupare l’ASI“.

fonderiepisano

fonderiepisano

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – «Basta con il gioco al nascondino. – Scrive in una nota il Presidente provinciale di Fratelli d’Italia Michele Cuozzo, evidentemente preoccupato per come sta evolvendo la questione “Fonderie Pisano” – La  vicenda delle fonderie Pisano è ormai diventata intollerabile e la latitanza della politica è scandalosa.

Il Presidente della Provincia Giuseppe Canfora, – aggiunge Cuozzo – impegnato per circa due anni nel tentativo di occupare l’A.S.I., in uno ai rappresentanti del Comune di Salerno (in senso al Consiglio del Consorzio), dia un segno della sua esistenza e si faccia promotore, con immediatezza, per la convocazione di un tavolo al fine di reperire alternative e spazi per la delocalizzazione, in aree ASI, dello stabilimento Pisano; aree compatibili con la tutela della salute pubblica.

michele Cuozzo

michele Cuozzo

La situazione determinatasi – prosegue il coordinatore provinciale di FdIè la prova provata della incapacità politica di chi nel governare la Città  non ha saputo programmare crescita e sviluppo: Salerno non può vivere di solo costose luci d’artista. Che ben venga questo costosissimo evento, soventemente mal organizzato fino a far prigionieri del traffico i salernitani.

Il  lavoro e la tutela della salute dei cittadini, tuttavia, debbono essere priorità assoluta di una politica che vuole dare un futuro alla Città capoluogo. Invitiamo, quindi Provincia e Comune – conclude il Presidente provinciale di Fratelli d’Italia Michele Cuozzoad attivare, con urgenza,  gli organismi dell’ASI onde valutare la possibilità di una delocalizzazione, compatibile con la tutela ambientale e con la salvaguardia della salute pubblica, dello stabilimento Pisano. Pensiamo che Salerno non meriti tutto questo».

Salerno, 16 ottobre 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2017 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente