Il “Ferrari” di Battipaglia sotto tiro: Ma la Preside smentisce il 5S Cammarano

Battipaglia: L’Istituto Ferrari sotto tiro del grillino Cammarano. Ma la Drigente Palma fornisce le prove dell’inconsistenza dell’interogazione.

La Dirigente Daniela Palma: «Per dirimere ogni dubbio sulla prassi presente in tutte le Scuole d’Italia, si è chiesto il contributo scolastico alle famiglie. Ma mi chiedo… perché tanta morbosa attenzione nei confronti del Ferrari per un argomento che interessa la totalità degli Istituti scolastici, compresi quelli dei miei figli?».

Daniela-Palma-Michele-Cammarano-Istituto-Ferrari-Battipaglia

Daniela-Palma-Michele-Cammarano-Istituto-Ferrari-Battipaglia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Dopo la comunicazione da parte del Consigliere Regionale del M5S Michele Cammarano riportato nell’articolo “http://www.massimo.delmese.net/109164/contributi-scolastici-richiesti-alle-famiglie-il-m5s-presenta-uninterrogazione/“, che annunciava una interrogazione regionale inviata al Governatore De Luca e all’Assessore regionale Fortini, circa irregolarità e illiceità da parte di Istituzioni Scolastiche della Campania, ma citando solo ed esplicitamente l’ma mi chiedo… perché tanta morbosa attenzione nei confronti del Ferrari in relazione ad un argomento che interessa la totalità degli Istituti scolastici, compresi quelli dei miei figli? a suo dire colpevole di “pretendere” al momento dell’iscrizione, da parte delle famiglie, un ulteriore contributo aggiuntivo a quello previsto per Legge per le attività scolastiche aggiuntive, fino a subordinare l’iscrizione stessa degli alunni, al pagamento di questo “balzello”.

Premettendo che è nella facoltà del Consigliere Cammarano e di chiunque altro eserciti un ruolo istituzionale, compatibilmente alla osservanza di procedure corrette e moralmente accettabili, conoscere ed informarsi su fatti e circostanze che rientrano nelle sfere delle sue competenze, e non escludendo chicchessia perché si possa essere credibili, sarebbe stato il caso che vi fosse stata da parte dello stesso una migliore informazione sulla vicenda.

Intanto la Dirigente Scolastica  del “Ferrari”, Daniela Palma, appreso dell’interrogazione del Consigliere Regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano, il quale ha indicato nella “genericità” il problema, ma che allo stesso tempo ha individuato nell’Istituto “E. Ferrari” l’Istituzione scolastica che non rispetterebbe la Legge, raggiunta telefonicamente, racconta che ha immediatamente chiarito con Cammarano i termini precisi ed inequivocabili della vicenda dichiarando: «L’informativa fatta alle famiglie attraverso una delibera che il Consiglio di Istituto decise di adottare, per dirimere ogni dubbio sulla prassi presente in “Ogni Istituzione Scolastica di ogni Ordine Grado” del territorio Italiano, è stata quella di chiedere il contributo scolastico alle famiglie».

La Dirigente Palma ci dice anche che: «La comunicazione che costituirà informativa alle famiglie all’atto dell’iscrizione, non è completa ancora perché domani, oggi per chi legge, si deciderà in Consiglio rispetto a quanto attribuire al Contributo per integrazione del materiali per i laboratori didattici e le Spese d’investimento e quanto invece da destinare al Contributo per attività Integrative e progetti POF». 

Infine, la Dirigente Scolastica dell’Istituto “Ferrari” di Battipaglia Daniela Palma pur utilizzando quel “garbo” Istituzionale che in questi e tanti altri casi si dovrebbe usare, non nasconde il suo stupore e il suo dispiacere, nel mentre ci ringrazia, per l’opportunità che le è stata offerta di chiarire, a difesa del buon nome della sua Scuola: «ma mi chiedo… perché tanta morbosa attenzione nei confronti del Ferrari in relazione ad un argomento che interessa la totalità degli Istituti scolastici, compresi quelli dei miei figli? – e ovviamente rivolgendosi evidentemente, così come noi interpretiamo, al Consigliere regionale del M5S Michele Cammarano con garbo precisa ancora – Mi auguro che in un prossimo futuro possa chiamarmi prima di scrivere sulla nostra scuola, ora ha il mio numero».

Noi al contrario della Preside Palma ci auguriamo che non accadano più queste cose e che non ci sia una prossima volta, ricordando a Cammarano e chiunque altro eserciti il proprio ruolo di controllo e di opposizione di essere propositivi, ma anche molto più attenti e misurare il proprio intervento non in base ad accontentare il “denigratore” di turno o il “moralista di turno“, semmai anche probabilmente “interessato“, ritenendosi sempre al di sopra della morale e semmai pronto ad occupare sempre quelle “sedie della ragione“, come diceva Bertold Brecht, lasciando agli altri quelle del torto, ma ad essere più autorevoli e magari nell’occasione propizia, come potrebbe essere quella della discussione annuale del Bilancio regionale, di rendersi promotore di emendamenti che assegnino, compatibilmente alla risorse disponibili, più fondi alle Scuole per le attività progettuali e laboratoriali, compiendo così un lavoro tracciabile e fornendo un aiuto concreto alle scuole e alle famiglie e non a qualche interessato che per non cacciare 10 € rischia di far fare una figura di cacca ad un Consigliere Regionale, che da giovane e pieno di entusiasmo quale è vorrebbe offrire un proficuo contributo nell’esercizio del suo ruolo politico e amministrativo.

È ovvio che da questa vicenda che la Dirigente Palma ha esaurientemente chiarito con l’interrogante, il pubblico e con i suoi “utenti”, inviandoci i contenuti che qui appresso si pubblicano sia del Deliberato che dell’informativa, se ne tragga esempio, ricordando innanzitutto che la Politica non è un “mestiere” e non è una “professione”, come spesso si sente dire da sprovveduti e novelli politici, ma è un esercizio democratico dettato dalla passione e dalla voglia di partecipare nei processi che determinano lo sviluppo della Società, e che per esercitarlo non è necessario avere una Laurea, ma idee e capacità di saperle proporre e farle affermare, e l’essere consigliere comunale, provinciale, regionale, Parlamentare o appartenente a qualsiasi ruolo elettivo non garantisce un bel nulla se non si hanno quelle specifiche qualità. Qualità che, ovviamente, si possono affinare con lo studio e le conoscenze, ma anche e soprattutto con la “maestria“, “l’autodidattismo” non può essere una regola, forse è meglio andare a Scuola, per modo da rispondere anche a quell’offerta minima che ci è nota come: “anche un pessimo maestro può generare un buon allievo“; per dire come sia importante un “MAESTRO“.

A proposito di interrogazione nel caso il Consigliere Regionale Cammarano dovesse decidere di far visita all’Istituto Ferrari di Battipaglia, mi piacerebbe partecipare a quella visita, anche per chiedergli cosa si è detto con i dipendenti dell’ISES di Eboli, nel corso della sua visita svoltasi in tutta segretezza, all’indomani della presentazione di un’altra sua interrogazione regionale sull’utilizzio del Centro Polifunzionale dei SS Cosma e Damiano di Eboli.

………………………..  …  ………………………

di seguito il deliberato del Consiglio e l’informativa

Verbale-"Ferrari" -contributi-volontari

Verbale-“Ferrari” -contributi-volontari

……………..  …  …………….

SPECIFICA per il pagamento del contributo scolastico, come da delibera del CONSIGLIO DI ISTITUTO del 24/04/2017

A seguito della dichiarata autonomia giuridica delle scuole, il MIUR – Ministero dell’Istruzione – ha assegnato fondi sempre più ridotti alle Istituzioni Scolastiche, riducendone così il budget destinato al funzionamento didattico ed amministrativo.

Per la realizzazione di particolari iniziative volte al miglioramento ed arricchimento dell’Offerta Formativa, le scuole possono far ricorso a finanziamenti privati compresi quelli delle famiglie degli alunni iscritti, secondo quanto contemplato dal D.I. 44/01.

Questa Istituzione Scolastica, al fine di chiarire la dicitura “contributo volontario”, sì da evitare fraintendimenti sulle finalità e sull’utilizzo del contributo stesso, sottolinea che esso non è una tassa, ma è una partecipazione economica delle famiglie per il raggiungimento di risultati comuni , quali :

  • miglioramento e ampliamento dell’attività di istruzione formativa, integrativa ed organizzativa del POF,
  • integrazione delle le spese connesse all’assolvimento dell’obbligo scolastico (fotocopie, materiale didattico o altro),
  • rimborso delle spese sostenute per conto delle famiglie medesime, quali per esempio l’assicurazione individuale degli studenti per RC ed infortuni, libretto delle assenze, gite scolastiche, utilizzo di lab., ect.

Si fa presente che detti contributi scolastici volontari a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado, statali e paritari senza scopo di lucro appartenenti al sistema nazionale di istruzione di cui alla legge 10 marzo 2000, n. 62, e successive modificazioni, finalizzati all’innovazione tecnologica, all’edilizia scolastica e all’ampliamento dell’offerta formativa, trattandosi di erogazioni liberali, sono detraibili dall’imposta sul reddito, nella misura del 19%, a condizione che il versamento di tali erogazioni sia eseguito tramite banca o ufficio postale ovvero mediante gli altri sistemi di pagamento previsti dall’articolo 23 del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241 e rechi nella causale uno o più, a seconda dei casi, dei seguenti fini: innovazione tecnologica, edilizia scolastica e ampliamento dell’offerta formativa.

Riguardo, quindi, il contributo di Istituto, erogato su base volontaria e previsto dal DPR n. 297/94 e dal D.P.R. n. 275 dell’Autonomia, in data 18 maggio 2017 il Consiglio d’Istituto di I.I.S. Ferrari ha deliberato per l’anno scolastico 2017-18 l’importo di €100,00, secondo la seguente ripartizione:

  • Quota pro capite Copertura assicurativa RC obbligatoria per tutte le attività del POF e Libretto scuola famiglia 100,00 €;
  • Contributo per integrazione materiali laboratori didattici e Spese d’investimento 10,00 €;
  • Contributo per attività Integrative e progetti POF 0€

Come nei passati anni, è prevista una riduzione del 30% (€150,00) per le famiglie che hanno 2 figli e una riduzione del 50% ( €200,00)per le famiglie che hanno 3 o più figli nei settori IPSIA-IPSEOA-ITA .

Si specifica, inoltre, che il versamento del contributo richiesto agli alunni a titolo di concorso per la copertura di spese viene acquisito al Bilancio del Ferrari e il suo impiego oggetto di Delibere ufficiali di Bilancio che, emesse dal Consiglio di Istituto, sono documentabili e per la nuova Legge della Trasparenza degli Enti Pubblici saranno oggetto di pubblicazione con il Bilancio all’albo di Istituto e sul sito della scuola.

Battipaglia, 18 maggio

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ma questo cammarano specializzato in interrogazioni regionali quanto guadagna al mese? Potrebbe destinare una parte dello stipendio ad un corso accelerato per “analfabeti politici” nelle varie discipline come sanità, scuola, edilizia ecc. ecc.
    La sua faccia di bronzo sorridente mostra chiaramente il classico ghigno dei grillini puri e duri che farebbero bene a ritornare sui banchi delle scuole elementari piuttosto che parlare a vanvera o scrivere di argomenti che conoscono solo per sentito dire…

  2. Un grosso in bocca al lupo alla dott.ssa Palma e a tutte le donne e gli uomini che si smazzano ogni giorno per far funzionare bene le nostre scuole.
    Lavorate con impegno con i ragazzi perchè avranno il difficile compito di ripulire la nostra società da un modo tossico di fare la politica basato sull’apparire, sulle sparate sui giornali per farsi vedere, sulla fuffa e senza mai un briciolo di sostanza. Eppure Cammarano a prima vista sembrava uno buono, che delusione.

  3. L’istituto Ferrari è una stupenda realtà con tante attività importanti ma allo stesso tempo il consigliere Cammarano è una persona seria ed onesta e già dà parte del suo stipendio per le micro imprese.
    100 euro per iscrivere un figlio alla scuola (dell’obbligo) di questi tempi e con tutti gli altri costi liberi ecc.. e’ una mazzata.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2017 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente