La BCC Aquara aderisce all’accordo ABI-Regione sui Piani di Sviluppo P.S.R.

Adesione della BCC di Aquara all’accordo siglato tra ABI e Regione Campania sul P.S.R. 2014-2020.

L’impegno della BCC di Aquara in tema di fondi comunitari, è di agevolare e attivare procedure volte a facilitare l’accesso al credito da parte delle aziende interessate, sostenere progetti di cooperazione volti all’aumento della produttività e alla modernizzazione dell’agricoltura.

bcc aquara - psr

bcc aquara – psr

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

NAPOLI – E’ stato sottoscritto l’accordo sul Programma di Sviluppo Rurale tra Commissione Regionale ABI e Regione Campania, a cui la Banca di Credito Cooperativo di Aquara ha aderito al fine di favorire gli investimenti nell’ambito del P.S.R. nel periodo di programmazione 2014-2020.

I fondi comunitari in favore dello sviluppo rurale rappresentano una leva strategica per il nostro Paese e la loro ottimale allocazione deve divenire una priorità nazionale da tradurre in un preciso impegno da parte dei diversi attori coinvolti. Si rende pertanto necessario attivare procedure volte a facilitare l’accesso al credito da parte delle aziende interessate, al fine di rendere più efficiente l’utilizzo delle risorse afferenti allo sviluppo rurale anche in considerazione che tutto ciò può costituire una leva di sviluppo per l’intera economia nazionale.

Con l’obiettivo di utilizzare al meglio le risorse dei fondi strutturali, la BCC di Aquara ha ritenuto opportuno dunque avviare uno specifico progetto associativo sui fondi comunitari per meglio facilitare il rapporto banche\imprese, assicurando un servizio di supporto specializzato alle aziende con progetti finanziabili attraverso le risorse comunitarie. L’accordo si pone l’obiettivo di fornire alle imprese, già beneficiarie delle provvidenze regionali, le risorse finanziarie necessarie per poter avviare la realizzazione dell’investimento agevolato, attraverso la concessione di un finanziamento bancario di importo massimo pari alle spese relative all’intero investimento, a fronte dell’impegno dell’impresa di utilizzare il contributo pubblico, una volta erogato, a parziale decurtazione del finanziamento bancario. A tal fine, l’impresa beneficiaria, è tenuta all’apertura di un conto corrente vincolato al pagamento dei fornitori dei beni aggetto dell’investimento presso la banca finanziatrice.

Direttore-Antonio Marino-BCC-Aquara

Direttore-Antonio Marino-BCC-Aquara

Le Banche di Credito Cooperativo sono banche da sempre attente alla tutela ambientale, al risparmio energetico e, in generale, all’utilizzo consapevole delle risorse. Tanta è difatti l’attenzione della BCC di Aquara nel sostenere progetti di cooperazione volti all’aumento della produttività e alla modernizzazione dell’agricoltura. «Siamo molto vicini alle aziende agricole e tante sono le iniziative da noi promosse per soddisfare le loro esigenze – afferma il Direttore Generale della BCC Aquara, Antonio Marino Il settore green all’interno della nostra banca è molto presente. Abbiamo messo
in campo un mutuo particolare per l’ambiente e per l’energia che ha dato ottimi riscontri. Affiancare le imprese agricole anche nell’ambito dei PSR è solo l’ennesima dimostrazione della vicinanza della nostra Banca ad un settore trainante dei nostri territori

Napoli, 19 maggio 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2017 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente