Alberico Gambino e Vittorio Bonavoglia aprono la Campagna Elettorale ad Eboli

Noi con L’Italia-UDC con Gambino e Bonavoglia aprono la Campagna Elettorale a Eboli e inaugurano la sede del Comitato elettorale.

Chi non ascolta il Popolo non Serve” questo lo slogan che ha accompagnato la visita di Gambino in città, seguito dall’altro candidato Bonavoglia, dal neo-capogruppo consiliare Piegari, dal Sindaco Cariello e da gran parte della Maggioranza. Gambino:”La politica ritorni subito di nuovo tra la gente, ascolti i bisogni dei cittadini e regali non vane speranze ma certezze alle nuove generazioni!”

Grasso-Gambino-Bonavoglia-Piegari

Grasso-Gambino-Bonavoglia-Ammaccapane-Piegari

di Marco Naponiello
per  POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Rullano i tamburi della pugna elettorale anche ad Eboli e non passa quasi giorno che non si inauguri una sede di partiti e/o coalizioni che parteciperanno alla prossima tornata del 4 marzo. Tocca adesso alla lista neocentrista con tanto di rutilante scudo-crociato, che evoca le vittoriose gesta democristiane della prima Repubblica, parliamo di “UDC – Noi con l’Italia”, creatura politica partorita da Lorenzo Cesa ex Segretario UDC e Raffaele Fitto ex Governatore delle Puglie, che ne sono i leader nazionali, schierati convintamente nel centro destra, cosiddetta quarta gamba della coalizione, la quale aspira (insieme agli altri amici di cordata) con ottime probabilità a superare il quorum del 40% ed ottenere cosi la maggioranza dei seggi nei due rami del Parlamento.

Alberico Gambino-Vittorio Bonavoglia

Alberico Gambino-Vittorio Bonavoglia

Plenipotenziario cittadino sono Vittorio Bonavoglia (insieme al capogruppo Giuseppe Piegari), consigliere comunale e candidato nel Collegio plurinominale proporzionale 01 Avellino Benevento Caserta, che ha seguito nell’esodo da Fratelli d’Italia l’ospite d’onore odierno, Aberico Gambino, conosciutissimo uomo politico dell’Agro-Nocerino-Sarnese, anche per delle passate vicende giudiziarie di cui ne è uscito recentemente indenne, il quale nonostante l’ancora giovane età vanta un cursus honorum di tutto rispetto.

Tormentati come accennavamo poco sopra, i recenti passaggi politici di Gambino, infatti dopo la decapitazione ad opera del FdI, le sue dimissioni inderogabili e l’”abbandono” da parte di Edmondo Cirielli, Alberico Gambino ex Sindaco di Pagani (F.I. – PDL) e Consigliere provinciale, regionale ed in entrambe le assemblee assessore, trova una nuova  casa e connessa candidatura: Ad egli pertanto da qualche settimana, i vertici nazionali di “UDC -Noi con l’Italia” di Cesa, Fitto, Lupi e Romano, gli hanno affidato la guida della lista plurinominale alla Camera dei Deputati nella Circoscrizione Salerno.

Bonavoglia-Gambino-Sgritta

Bonavoglia-Gambino-Sgritta

Quella  odierna di Alberico Gambino è  palesemente una doppia sfida: Passata la delusione per la mancata candidatura da parte del suo ex Partito nel Collegio naturale di Scafati, suo intendimento sarebbe quello adesso di centrare l’elezione alla Camera dei Deputati per dimostrare, misurando la capienza del proprio bacino di consenso, che potenzialmente ha sempre posseduto, ed in definitiva affrancarsi  dalle vicissitudini processuali terminate dopo 6 anni, il 3 ottobre u.s. in Corte di Cassazione; ad onor del vero egli è stato tra i pochi amministratori pubblici italiani a subire la sospensione disciplinata dalla Legge Severino dal Consiglio regionale,  e parimenti con la sua definitiva vittoria giudiziaria, dimostrare all’elettorato come il suo onore di uomo e di politico sia salvo ed integro.

comitato elettorale Gambino-Bonavoglia

comitato elettorale Gambino-Bonavoglia

Si inizia qualche minuto dopo le 11.00, e una grande folla attendeva il candidato alla  Camera nel Collegio plurinominale di Salerno, Alberico Gambino appunto, il quale accompagnato dall’altro candidato ma al Senato della Repubblica, l’ebolitano verace Vittorio Bonavoglia (collegio plurinominale Benevento/Caserta/Avellino) è stato letteralmente attorniato da i tanti amici e simpatizzanti, spendendo cosi svariati minuti per salutare uno ad uno gli astanti, prima di entrare nella spaziosa sede del comitato in via Vittorio Veneto. Ad accoglierlo il Sindaco di Eboli Massimo Cariello, il suo Vice Cosimo Pio Di Benedetto, gli assessori Vito De Caro ed Ennio Ginetti, il capogruppo consiliare di “ UDC- Noi con l’Italia”, Giuseppe  Piegari, i consiglieri Roberto Grasso, Emilio Masala, Luigi Guarracino, Vincenzo Marchesano e Gianmaria Sgritta.

comitato elettorale Gambino-Bonavoglia-pubblico

comitato elettorale Gambino-Bonavoglia-pubblico

A tenere gli onori di casa ci ha pensato il giovanissimo capogruppo consiliare Giuseppe Piegari, il quale con i colleghi d’aula: Roberto Grasso, Emilio Masala, Luigi Guarracino ed appunto Vittorio Bonavoglia ha costituito, da un paio di settimane il gruppo consiliare di “ UDC- Noi Con l’Italia”, il più numeroso della coalizione di Governo cittadino, quindi un nuovo soggetto politico che nasce già grande in Eboli http://www.massimo.delmese.net/119569/noi-con-litalia-udc-a-ebol-cresce-arriva-bonavoglia/, Piegari dicevamo, come in seguito sottolineeranno abbondantemente gli interventori, considerano Alberico Gambino l’elemento di spicco della “squadra di candidati:Il Maradona del Partito in Campania e per tanto sposiamo la tua Politica quella del fare ,pragmatica e coerente: fatti e non parole come le motivazioni del nostro Gruppo Consiliare. Adesso il nostro riferimento  cittadino è Vittorio Bonavoglia, ma caro Alberico: Siamo certi che con il nostro umile contributo  ci porterai ad essere il primo partito nella nostra Regione del centro-destra!

Grasso-Gambino-Ammaccapane-Piegari

Grasso-Gambino-Ammaccapane-Piegari

Un saluto rapido da parte di Nicola Ammaccapane  di Sant’Arsenio nel Valdiano, conosciuto editore televisivo, il cui nome si staglia al terzo posto nel listino proporzionale per la Camera dei Deputati nel collegio Campania 3, amico di vecchia data di Alberico Gambino:”In Provincia saremo primi sicuramente, e supereremo in Italia il 3%, insieme al contributo di tutti, ed  Alberico è degno di rappresentarci!

Il microfono scivola rapido nelle mani di una giovane candidata, postulatrice delle istanze e dei timori della sua generazione, la ventinovenne Sofia Nacchia, candidata nel collegio plurinominale alla Camera di Caserta, ove anch’essa nell’appuntamento eburino ha tessuto le lodi umane prima che professionali di Gambino : ”..un amico sempre disponibile, lo scudo crociato porta con se nel nostro simbolo la famiglia, il lavoro, e le paure sul futuro dei giovani,disillusi e soggiogati dalle promesse sterili senza coperture finanziarie. Il Nostro progetto inizia il 5 marzo per dare un futuro, un seguito, i cittadini devono riacquistare fiducia nella classe politica .Il Nostro impegno si basa prima che sui voti sul consenso, che si acquista con: La fiducia, la serietà e la credibilità!

Piegari-Guarracino-Gambino-Nacchia

Piegari-Guarracino-Gambino-Nacchia

L’organizzatore della sede e dell’incontro odierno, Vittorio Bonavoglia, viene invitato da Gambino ad interloquire che con la sua gente, ed egli pur se non candidato in Provincia, ringrazia l’ex Sindaco di Pagani per aver risposto fiducia in lui: ”..a prescindere dal risultato post elezioni, noi abbiamo l’onere di costruire qualcosa di importante: ad Eboli, nella Piana ed in Provincia. Conoscendolo 3 anni fa tramite Luigi Carnevale, ho avuto il piacere di approfondire l’amicizia con un uomo di una umanità immensa, apprezzato durante la sua già lunga carriera pubblica, un vero top player che ha avuto sempre la meritata stima degli elettori e noi naturalmente gli staremo vicini!”

Il momento clou, come di prammatica, scocca con l’intervento compendioso di Alberico Gambino, che inaspettatamente entra nelle due ali di folla e stabilisce da subito una simbiosi empatica con essa, un dialogo, una chiacchierata amicale, che in alcuni momenti fa vibrare le corde di una confessione umana, sul significato che va oltre il “fare politica” e si spinge sull’accezione ultima  dell’esistenza e dei valori ad essa accompagnati.”Il nostro Partito non porta il nome del leader, unico nel panorama del centro destra, adesso bisogna riavvicinare la gente alla Politica, troppe le persone che vivono in indigenza,  il diritto al lavoro e alla dignità è negato al 90% delle persone, vorrei anche aiutarli quando faccio ricevimento e mi dispiace moltissimo ma ,almeno facciamo da valvola di sfogo ad una speranza persa. Nella mia vita ho avuto sempre molti consensi da Sindaco, e da amministratore provinciale e regionale nella mia normalità di uomo, con l’aiuto del Signore, perché per me la fede è fondamentale, dopo le vicissitudini buie e  profonde,dopo i procedimenti penali che si sono tutti risolti, in nome della Giustizia e Verità. Troppe volte i politici si dimenticano degli elettori, oggigiorno abbiamo troppe tasse e pochi servizi, i servizi non sono favori ma diritti ancor oggi negati, noi dobbiamo ribellarci con il voto, l’unico che ci abilita a lamentarci in caso di deluse aspettative!”

Grasso-Gambino-Bonavoglia-Piegari

Grasso-Gambino-Bonavoglia-Piegari

Gambino rievoca con amarezza, la mancata candidatura al Senato in Fratelli d’Italia, ma nonostante la delusione non ha demorso nell’intento, per non scontentare in primis se stesso e dopo i tantissimi estimatori:”..il nostro partito ‘Noi Con l’Italia’ è adesso un contenitore vuoto che possiamo riempire con i nostri sogni, la mia carriera di amministratore è piena di sogni realizzati,come il potenziamento del Turismo che abbiamo migliorato  come filiera economica. Ai giovani, io che sono un sognatore non vorrei regalare solo ‘5 stelle’ ma tutto l’arco del cielo, gli slogan di protesta inutili non servono, le persone perbene ci sono in ogni coalizione ma i contenitori politici li riempiono gli elettori!”

Termina con un crescendo l’uomo politico dell’Agro-Nocerino:”Dobbiamo smetterla di arrangiarci e di soccombere, un altro popolo meno indolente  di quello meridionale lo avrebbe già fatto: il 4 marzo possiamo tutti ribellarci con il consenso alle persone che possono ben rappresentare questo territorio. Assolutamente si deve riprendere ad investire nel nostro Mezzogiorno ed in specie nelle infrastrutture, ricordandoci sempre che siamo cittadini e non sudditi,e ripeterò questi concetti per tutto il collegio che va da Scafati ad Agropoli, dove io stesso nel corso degli anni, ho ricevuto decine di migliaia di consensi. Si congeda Gambino :”..come sono anche convinto che supereremo il 3% in Provincia e nella Nazione!  Io ce la metterò tutta sia prima delle elezioni che dopo, e con il vostro contributo continuando su questa scia, spero che insieme faremo risorgere questa terra, grazie!

Bonavoglia-Gambino

Bonavoglia-Gambino

 

 

 

 

 

 

Grasso-Gambino-Bonavoglia-Ammaccapane-Piegari

Grasso-Gambino-Bonavoglia-Ammaccapane-Piegari

Piegari-Guarracino-Bonavoglia

Piegari-Guarracino-Bonavoglia

Eboli, 12  febbraio 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2018 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente