Affidamento Parcheggi a Eboli: La solita storia

Affidamento parcheggi, la storia si ripete: Ed è nuovo botta e risposta tra Damiano Cardiello e l’Amministrazione Cariello. 

Il Sindaco Cariello a Cardiello: “Sull’affidamento parcheggi, sei un bugiardo!” “Nessuna proroga, solo interventi per tamponare un’emergenza creata da altri in passato e poi risolta con gare e bandi pubblici, nella massima trasparenza”. E tra lo scandalismo di Cardiello e le leggerezze dell’Amministrazione Eboli MUORE.

Cariello-Di Benedetto-Parcheggi pagamento

Cariello-Di Benedetto-Parcheggi pagamento

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – “Nessuna proroga, solo interventi per tamponare un’emergenza creata da altri in passato e poi risolta con gare e bandi pubblici, nella massima trasparenza“. E’ questa – come si legge nella nota stampa dell’Amministrazione Cariello – la risposta dell’Amministrazione comunale di Eboli alle accuse che in mattinata il consigliere comunale di Forza Italia, Damiano Cardiello, aveva rivolto all’Amministrazione Cariello, per una vicenda che in realtà prende le mosse dall’Amministrazione precedente, poi proseguita sotto la gestione commissariale nel 2014 per giungere ai giorni nostri e sempre con le stesse modalità.

Una vicenda – prosegue la nota stampa comunale – che riguarda l’affidamento del servizio parcheggi in litoranea, che la società Eboli Multiservizi aveva delegato, benché avesse lo stesso servizio nell’oggetto sociale. La vicenda è riesplosa dopo che L’Autorità Nazionale Anti Corruzione (ANAC) nei giorni scorsi ha fatto pervenire al Comune di Eboli una nota in cui esprime rilievi per le procedure adottate.

Una vicenda però che ci dice come si possa incorrere sempre negli stessi errori, ma anche come in una Città ormai allo stremo dal punto di vista economico e inpoverita ai massimi livelli, laddove tutti i settori lamentano crisi abbissali, si possa ancora pensare di sottoporre i cittadini e in maniera così invasiva con un ulteriore costo per la sosta a pagamento, quando si potrebbe regolare il tutto con il parcheggio orario e semmai solo nelle strade del centro realizzare i parcheggi a pagamento. E una vicenda che trascura in maniera molto ma molto evidente il Codice della Strada che, tra l’altro per aree riserva una quota proporzionale a parcheggi liberi, oltre quelli dedicati ai Portatori di disabilità.

E purtroppo se Cardiello sbaglia sempre a cogliere l’obiettivo guardando il dito e non la luna, l’Amministrazione vive nel mondo dei sogni se ignora questa devastante povertà che ormai incombe su questa Città e che si deve pagare la sosta anche se si va a trovare i parenti all’Ospedale pensando a due volte in un giorno ad una famiglia costa un fottio di euro. Damiano Cardiello con le sue manie scandalistiche e l’Amministrazione comunale con le sue continue leggerezze, nel mentre si scornano ci fottono e Eboli MUORE.

«La vicenda è stata creata nel 2013, con un’altra Amministrazione – ricorda il sindaco, Massimo Cariello -, ed è stata la prima emergenza che ci siamo trovati sul tavolo appena insediati. Essendoci stata una lunga serie di segnalazioni che inducevano ad immaginare ombre e sospetti, è chiaro che l’Anac abbia chiesto chiarimenti, ma si tratta di una polemica inutile, che Damiano Cardiello per infangare l’Amministrazione e la città tenta di calibrare sul nostro governo, mentre invece riguarda precedente amministrazione e gestione commissariale ed in ogni caso l’attuale amministrazione comunale ha operato, almeno dal suo insediamento, solo attraverso bandi pubblici».

Nello specifico della vicenda entra il vicesindaco, Cosimo Pio Di Benedetto, titolare della delega al patrimonio. «La procedura di intervento dell’Anac non parte per caso, ma sull’ennesima segnalazione del consigliere Cardiello, il quale tenta di addossare ombre all’Amministrazione Cariello, ma l’Anac ha capito bene la vicenda. Tutto parte, come sottolinea l’Autorità Anticorruzione, nella precedente amministrazione, che affida i parcheggi a Multiservizi, ma la società li riaffida a terzi. Lo schema si ripete nel 2014, sotto la gestione commissariale, ed anche nel 2015, con un provvedimento degli uffici comunali sulle stesse basi degli anni precedenti, a fine giugno, prima del nostro insediamento. Sotto la nostra gestione, apertasi il 2 luglio 2015, e dopo il fallimento di Multiservizi con procedura avviata dal commissario, non ci sono state più proroghe, ma solo gare ad evidenza pubblica».

In effetti questa mattina il Consigliere e capogruppo di Forza Italia Damiano Cardiello in conferenza stampa ha presentato ed illustrato la relazione ANAC, e nel corso della quale egli ha dichiarato: “E’ stato il biglietto di presentazione della giunta Cariello. Hanno presentato il progetto “Mare sicuro 2015” senza calcolare che l’onda anomala dell’ANAC di Cantone li travolgesse.

Noi – ha proseguito Cardiello – abbiamo sin da subito evidenziate le nostre perplessità, tra proroghe del servizio lungo la zona adiacente all’Ospedale di Campolongo, affidamenti alla Multiservizi poi fallita e violazione in tema di appalti pubblici. Il tempo – aggiunge – è un silenzioso galantuomo e il risultato è stato questo: l’Autorità Anticorruzione ha deciso di inviare gli atti alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti per i seguiti di competenza.
A sottolineare le sue asserzioni Cardiello mostra il documento ANAC e le proroghe di cui fa riferimento l’ANAC, ed in merito questo ribadisce ancora: “Cariello lo conosce l’albo pretorio? Vengono pubblicati tutti gli atti amministrativi,comprese le proroghe per l’area innanzi l’Ospedale Campolongo Hospital ( richiamate dall’ANAC a pag. 5 prima della parola DELIBERA.) Mente sapendo di mentire oppure è talmente offuscato dall’odio che non si rende conto delle proprie affermazioni“.

Di seguito, come richiesto dal Vice Sindaco Cosimo Pio Di Benedetto, si pubblica per intero il.Documento dell’ANAC.

………………………….  …  …………………………..

Ecco per intero il Documento ANAC

IMG_20180309_094528

IMG_20180309_094754

IMG_20180309_094819

IMG_20180309_094851

IMG_20180309_094922

 

Conclusioni delibera ANAC

Parcheggi-Conclusioni delibera ANAC

Parcheggi-Conclusioni delibera ANAC

Eboli, 7 marzo 2018

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. ubi major minor cessat . levatevi dananz è arrivat federico

  2. Caro Admin
    le chiedo solo di pubblicare l’intero documento dell’ANAC ove si chiariscono anni e atti amministrativi (anche la famosa pagina 5 ), al fine di rendere gli esatti termini della vicenda
    Grazie per avermi ospitato
    Cosimo Pio Di Benedetto

    • Credo sia irrilevante pubblicare dei dettagli di una vicenda che è molto chiara nelle sue conclusioni.

      Sig. vicesindaco, dopo questa fallimentare vicenda, le saremmo noi grati se lasciasse l’ospitalità ricevuta dal Comune di Eboli

  3. Grazie per la puntuale pubblicazione.Ricordo che ci siamo insediati nel luglio 2015.
    Cosimo Pio Di Benedetto

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2018 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente