Incompatibilità e surroga: Pellegrino diffida Sindaco, Segretario e Consiglio

Colpo di scena sulla incompatibilità della Altieri e la surroga, Pellegrino diffida Sindaco, Consiglio e il Segretario Generale: Chiede la revoca.

Giuseppe Pellegrino con la “Diffida stragiudiziale in autotutela”, inviata anche al Prefetto, apre un contenzioso sulla legittimità della votazione in Consiglio comunale, avvenuta senza che vi fosse il numero legale. Per Pellegrino ogni atto approvato in quel Consiglio comunale è nullo, anche la Variante ISES.

giuseppe pellegrino large

giuseppe pellegrino 1

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Quella della incompatibilità della Consigliera comunale Rosa Altieri e dell’Ordinanza di Surroga in favore di Giuseppe Pellegrino è una di quelle storie che sembrano non finire mai, infatti all’indomani del Consiglio comunale che avrebbe dovuto ripristinare il “diritto” e a seguito delle votazioni e delle presenze sul filo di lana per garantire la validità della seduta, è emerso, a giudizio del ricorrente Pellegrino, che vi sarebbe stato un vizio. Vizio però, per come ha argomentato Pellegrino nella sua “Diffida stragiudiziale in autotutela“, che sarebbe sostanziale, tanto sostanziale che vi sarebbe stata una violazione di legge.

Rosa Altieri 3

Rosa Altieri 3

Per Pellegrino la votazione che si era tenuta sulla presa d’atto del ricorso della Altieri e quindi causando una sospensione del “giudizio”, sarebbe irregolare, poiché con l’assenza in aula della Altieri, non vi era il numero legale, e quindi nulla.

Nullità che se venisse confermata renderebbe nullo ogni provvedimento che in quella seduta consiliare di è assunto: ivi compreso quello dell’approvazione della Variante così detta “ISES” relativamente al cambio di destinazione d’uso del Fabbricato già adibito all’Ufficio del Giudice di Pace, nuova sede della Nuova ISES, da civile a Struttura Sanitaria. Di qui la diffida di Pellegrino che invita il Comune di Eboli a revocare ogni atto di quella seduta consiliare salvo a far valere le sue ragioni perseguendo le vie legali.

Altieri-Cennamo-Rosamilia-commosse al momento del voto ISES

Altieri-Cennamo-Rosamilia-commosse al momento del voto ISES

La diffida di Pellegrino e la richiesta di revoca del provvedimento di presa d’atto del ricorso presentato dalla Altieri rappresenta una vera propria doccia fredda per l’Amministrazione e per la maggioranza, riaprendo comunque una nuova parentesi che rimette in gioco tutte le decisioni prese in quel Consiglio Comunale del 10 u.s.. Consiglio comunale tenutosi sul filo delle presenze che indica come la Altieri sia stata la 13cesima e senza di lei quella seduta non si sarebbe potuta tenere. Seduta drammatica accompagnato dai pianti che delle tre Consigliere comunali, al momento del voto sulla così detta Variante ISES. 13cesimo voto determinante ma che ove mai dovesse essere accolta la diffida di Pellegrino, metterebbe nuovamente in difficoltà l’Amministrazione comunale, atteso che le pregiudiziali del Gruppo Consiliare dell’UDC permangono.

Ma sicuramente, il Sindaco e il Consiglio comunale non terranno conto della diffida e quindi Pellegrino dovrà riproporre un ulteriore ricorso, salvo non intervenga il Prefetto.

Diffida autotutela Pellegrino1

Diffida autotutela Pellegrino1

Diffida autotutela Pellegrino2

Diffida autotutela Pellegrino2

Ddddddd

Eeeeeee

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Ma jaaaa, iust mò ca ciamma quas fatt a fa stu babbà..nu bell Centr Polidiagnostic p chilli povriell ri Fulgion,prim a cas ro pellegrin ,po Pepp Pellegrin… e bast ..ca s fatic…mic comm a vuje ca perdit tiemp…

  2. Bravo, bene così.

  3. pappì ma chi ta scritt sta diffid?

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2018 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente