WANTED: Cercasi battipagliese incivile

Un battipagliese incivile abbandona impropriamente rifiuti ingombranti. Wanted: Ed é caccia all’uomo.

La Sindaca Francese si infuria, “apre la caccia” all’uomo in furgone. Arrivano le prime indicazioni. I Vigili faranno i loro accertamenti. Ci aspettiamo si commini una multa e una “punizione” esemplare per il trasgressore che potrebbe essere denuncia penalmente per inquinamento ambientale. E il Comune quando fa la sua parte?

Wanted-battipagliese incivile

Wanted-battipagliese incivile

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – E se l’altra mattina in via Mazzini, in pieno centro, é stata rinvenuta una piccola discarica e pare che sia stato anche beccato uno dei condomini che se ne é reso colpevole, quella che ci é stata segnalata da piú lettori e che é divenuta virale sui social, che ritrae in un filmato un individuo che avrebbe depositato un bel po di materiale vecchio incurante di tutti e strafregandosene anche di chi lo ha rimproverato.

Foto di battipagliese scostumatoLa Sindaca Cecilia Francese subito allertata si é adoperata per avere le generalità dello scostumato incivile e ha fatto circolare un post su facebook. La Prima cittadina di Battipaglia qualche risposta l’ha avuta, ora si tratta solo di verificare attraverso opportune indagini e poi denunciarlo, applicando e ce lo auguriamo il massimo dell’ammenda, ma aggiungendovi anche una bella denuncia per inquinamento ambientale, ora reato penale, per modo da dare una lezione esemplare agli incivili e agli scostumati che strafottentemente continuano a lanciare i sacchetti di immondizia lungo le strade e appunto abbandonano in modo improprio ogni tipo di rifiuto o materiale, tra l’altro, riciclabili, facendo ricadere su tutti le loro colpe.

Immediata é stata l’indignazione dei cittadini e come questa persona che vuole restare anonima ha scritto denunciando il materiale abbandonato sul marciappiede in via Mazzini: “Sindaca buongiorno, questa la situazione in pieno centro a via Mazzini all’altezza del palazzo De Luna, un’escalation d’inciviltà che provoca indignazione, ma soprattutto scoramento…“; ce ne sono tanti altri che hanno esternato la loro disapprovazione rispetto ai fatti specifici delle ultime ore. E come si fa a non dargli ragione.

Certo non sarà difficile rintracciare quello scostumato, arrogante e incivile, anche perché il mezzo furgonato che ha usato non é anonimo, e quindi di sicuro la Polizia Municipale riuscirà a individuarlo. Attenderemo, speriamo vi sia per lui una punizione esemplare, e nel frattempo aggiungiamo che simili circostanze aprono a un dibattito che ci appassiona e ci riconduce ai “diritti” e ai “doveri”, non escludendo, ovviamente, nessuno dalle proprie responsabilità e/o colpe: Cittadini, Comune e Istituzioni varie.

Discarica materiale vario abbandonato a via Mazzini

Discarica materiale vario abbandonato a via Mazzini

Infatti neanche a farlo apposta tra tutti I problemi che ha Battipaglia quello che piú la mortifica é proprio l’immondizia, e da queste parti ne arriva di immondizia, considerando che vi sono impianti pubblici e tanti impianti privati che a vario titolo trattano l’immondizia, e se di tanto in tanto scoppia un incendio, si blocca qualche macchina, si lavora in affanno piú delle potenzialità degli impianti stessi e vi sono discariche che attendono da anni di essere bonificate, la Sindaca, il cittadino, con chi se la deve prendere? Con chi ha consentito che in quest’area vi fossero ben 25 aziende che trattano l’immondizia? Con l’Arpac e i suoi controlli? Con il Noe? con la Provincia?con la Regione? con se stesso, il Comune? Con quello scostumato tutto sarà possibile per tutti gli altri invece c’è sempre una riserva, giusto quella che ci ha addobbiati e che ci fa sopportare tutto fino a qualche buontempone che ci vuole convincere che gli incendi sono solo fuochi fatui e che i miasmi sono solo essenze profumate e che quelle aziende sono eccellenze industriali (sic).

Impianti serricoli piana di Battipaglia

Impianti serricoli piana di Battipaglia

E questo é niente, poi c’è qualche altro buontempone che nel mentre esalta la produzione intensiva e sotto serre, quella che copre circa il 40% delle superfici agricole della nostra Piana del Sele, e che decreta l’area come capitale della quarta gamma, dimentica che non vi é nessun controllo sul deflusso delle acque piovane e quelle di lavorazione e di irrigazione, della raccolta e dello smaltimento, mancato controllo che fa il paio con concimi selettivi e pesticidi che ci consegnano un mare piú simile alla cloaca che ad uno specchio d’acqua di una litorale che va da Pontecagnano ad Agropoli depositaria di grandi aspirazioni turistiche mortificate da questi “inconvenienti”. E pure quì andare a stabilire responsabilità e colpe non sarebbe sbagliato.

E se poi ci accorgiamo che nella Piana del Sele c’è, oltre che per l’immondizia, e le eccellenze agricole, c’è la piú alta concentrazione di allevamenti bufalini, vaccini e via di seguito ci rendiamo conto che non c’è speranza, ma c’è ovviamente una sorta di assuefazione che ci ha fatto perdere il filo del discorso “civile” e ci ha introdotto nella superficialità assoluta laddove tutto é possibile purchè si commini alle popolazioni tutto ma a piccole dosi.

Ritornando al gesto incivile dell’uomo in furgone, é il caso si apra una grande discussione che metta al centro l’informazione ma anche e soprattutto il rispetto dei ruoli in uno con la vera salvaguardia dell’ambiente, non lasciando nulla al caso e soprattutto no consentendo confusione e distrazioni.

Battipaglia, 16 settembre 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2018 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente