Le incompatibilità “nascoste” dei Consiglieri Comunali: Un atto omissivo gravissimo

ATTENZIONE QUESTO ARTICOLO PUO’ NUOCERE PERICOLOSAMENTE CHI LO LEGGE

Le incompatibilità e i conflitti d’interesse riguardano 14 Consiglieri Comunali. Il Consiglio Comunale non è stato informato. Perché?

Pare che il Segretario Comunale abbia inviato una nota al Presidente del Consiglio Comunale Luca Sgroia. La nota è nel cassetto da oltre sette mesi. Chi è responsabile tragga le conclusioni.

Luca Sgroia Presidente del Consiglio di Eboli

EBOLI – Riceviamo e volentieri pubblichiamo la lettera/diffida che il Movimento Civico “Cambiare Insieme” ha scritto al Comune di Eboli indirizzandola: al Segretario Comunale, Domenico Gelormini; al Presidente del Consiglio Comunale di Eboli, Luca Sgroia; al Difensore Civico, Gaetano Naimoli; ai Capigruppo consiliari; e al Prefetto di Salerno Gerarda Maria Pantalone; riguardo alle presunte incompatibilità di Consiglieri Comunali ex art. 69 D.Lgs. 267/2000.

“Nell’interesse di tutti i cittadini – Scrive il Presidente del Movimento Civico “Cambiare Insieme” – vogliamo chiarezza sulle incompatibilita’ e i conflitti di interesse all’interno del consiglio comunale, per non inficiare la legittimita’ dei bilanci.

Carmine Busillo

È stata protocollata stamattina all’Ente Comune e al Prefetto di Salerno Gerarda Maria Pantalone, – Informa il Presidente Carmine Busillouna richiesta di chiarimenti in merito allo stato di attuazione della procedura normativa prevista nei casi riguardanti le presunte incompatibilità di Consiglieri Comunali ex art. 69 D.Lgs. 267/2000, notizia apparsa su quotidiani locali qualche mese fa e ripresa da un noto blog locale qualche giorno addietro, anche in considerazione del fatto che da quanto si apprende dagli articoli pubblicati la questione è a conoscenza dell’Ente da circa 9 mesi.

Tanto si richiede – spiega Busillo di Cambiare Insieme – , nell’interesse della cittadinanza tutta e per rispetto dei principi di equità e trasparenza della pubblica amministrazione, nonché dei principi di legalità, imparzialità e buon andamento dell’azione amministrativa ex art.97 Cost., anche al fine di evitare che gli approvandi “Rendiconto della gestione esercizio finanziario 2011” e “Bilancio annuale di previsione 2012 – Relazione previsionale e programmatica e bilancio pluriennale 2012/2014”, oltre che tutti gli altri punti all’O.d.G. dei Consigli Comunali già convocati, siano impugnabili da terzi in quanto viziati dalla presenza in assise consiliare di Consiglieri Comunali in conflitto di interessi con l’Ente comunale stesso.

E’ opinione del Direttivo del Movimento - Ove tali situazioni di incompatibilità pregressa non fossero state tempestivamente esaminate nonostante il largo periodo di tempo trascorso e, ove possibile sanate, potrebbe non essere possibile o legittimo computare, al fine del raggiungimento del numero legale e per i quorum dei prossimi consigli Comunali, i Consiglieri Comunali in situazione di conflitto di interesse con l’Ente, così come previsto e normato dalla legislazione vigente.

Si richiede, quindi, – conclude la nota del Movimento – al Segretario Comunale, al Presidente del Consiglio e al Difensore Civico, ognuno per le proprie competenze e funzioni, di voler attivare ogni procedura e provvedimento previsti dalla normativa vigente nei casi di incompatibilità ex art.69 D.Lgs.267/2000, per sollevare il Consiglio Comunale stesso, organo decisionale supremo della Città, da ogni possibile situazione o dubbi di conflitto di interessi.

In effetti era da mesi che si sapeva e non sapeva della incompatibilità di ben 14 Consiglieri Comunali in carica, in conflitto di interessi con il Comune di Eboli. Incompatibilità e conflitti di interesse a parte che potrebbero anche essere rimossi dai singoli, il Movimento Civico Cambiare Insieme, ritiene tra l’altro, che gli atti prodotti dal Consiglio Comunale, ove mai vi fossero quei motivi richiamati nella Lettera inviata al Prefetto, al Segretario Comunale, al Presidente del Consiglio e al Difensore Civico, siano illegittimi e quindi impugnabili.

Se dovesse ricorrere il pericolo della illegittimità sarebbe veramente un grande danno e lasciamo immaginare le conseguenze.

Luca Sgroia

La vicenda, sempre indipendentemente dalle incompatibilità richiamate dei Consiglieri comunali però, non può passare inosservata e inquadrarla solo in una questione amministrativa e tecnico-amministrativa, mette sul tavolo una questione politica di fondo e una questione morale ed etica, che mina la credibilità del Presidente del Consiglio Comunale e del suo ruolo Istituzionale, garante delle funzioni e dello svolgimento dello stesso Consiglio.

Se è vero che la questione pare sia stata sollevata dal Segretario Comunale Gelormini e sia stata trasmessa, evidentemente, con una nota ufficiale interna, all’attenzione del Presidente del Consiglio Comunale nel mese di settembre del 2011, perché mai il Consiglio Comunale non è stato mai informato? Perché il Presidente del Consiglio Comunale non ha mai ritenuto di verificare e portare all’Attenzione, inserendo l’argomento all’Ordine del Giorno nel Primo Consiglio Comunale utile?

Perché quella lettera giace ancora in un cassetto? Quali sono i motivi? Per caso si è usato le incompatibilità per sostenere la maggioranza? Forse per questo si era avanzata l’ipotesi della sfiducia al presidente del Consiglio? Perché lo ha “difeso” il Consigliere Mauro Vastola? Tutti dubbi legittimi. Tutti dubbi da chiarire.

Se erano solo motivi “tecnici”, bastava discuterne, il Consiglio Comunale è sovrano, poteva anche respingere le motivazioni della incompatibilità o invitare i Consiglieri Comunali interessati a rimuovere le cause delle incompatibilità stesse e dei conflitti di interesse.

La questione con l’omissione si è complicata. Per come si presenta ora, è di una gravità senza pari e fa sorgere altri interrogativi altrettanto inquietanti: E’ successo altre volte che il Consiglio Comunale non sia stato Convocato tempestivamente o non sia stato informato di atti importanti, gravi o meno gravi o solamente per rispettare un protocollo o il ruolo Istituzionale? Se il tutto risponde a verità, è con queste modalità che il Presidente del Consiglio Comunale di Eboli svolge il suo ruolo di garante?

Basta solo questo interrogativo per mettere in discussione la credibilità del ruolo Istituzionale del Presidente del Consiglio Comunale.

Basta solo un dubbio perché non sia attendibile nessun atto proposto se non fa affiorare il legittimo sospetto, che ve ne possano essere altri nascosti o gli stessi che si discutano magari potevano essere discussi prima perché “volutamente ritardati“.

Bastano solo questi dubbi per far cadere un’impalcatura che non può reggersi se alla base non vi è una robusta fiducia. Peccato!

Le conclusioni? le tragga chi le deve trarre e lo faccia in fretta per dare fiducia ad un ruolo, e non si dica si tratti di un attacco politico.

…………………………….  …  ………………………………

Testo integrale Diffida

.

.

…………………………….  …  ………………………………

Eboli, 20 giugno 2012

20 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Cariello non ha il coraggio di fare l’opposizione e lascia che la faccia ce la mettano questi ragazzi ( alquanto sprovveduti). Idem con patate per gli esponenti pdl e Rosania.

  2. SI FACCIA CHIAREZZA,E SI ACCERTINO NE RESPONSABILITA’…NON SOLO POLITICHE,SENZA TIMORI REVERENZIALI ALCUNI!

  3. certo che questo prometeo a cariello se lo sogna pure la notte, ora gli addossa anche questa responsabilità , ma leggeti le carte cerca di seguire la politica e ti renderai conto che il tuo mandante ( il sindaco)stà distruggendo decenni di storia politica che sia di cariello , conte rosania etc, non conta la cosa + grave e che sei cieco, sei convinto che il gruppo cambiamo insieme non sia autonomo, io penso il contrario , che poi abbia delle preferenze preferisco queste , scelte liberamente e non costrette dal sistema squallido di melchionda , di cui ne fai parte, inoltre se non leggo e sento male tra i conte , i rosania , i xxxxxxxxx i melchionda un giorno e nemici l’altro , l’unico che da anni e con coerenza stà facendo una dura e buona opposizione a melchionda e solo cariello.

  4. Fuori i nomi…

  5. PER PROMETEO: SECONDO ME CARIELLO FA TUTTO QUELLO CHE PUO’ PER MANDARE A CASA QUESTI INCAPACI ED A TAL PROPOSITO MI RISULTA CHE SIA FIRMATARIO DI NUMEROSI ESPOSTI ALLA PROCURA DELLA REPUBBLICA ED ALLA CORTE DEI CONTI. A QUANTO PARE, PERO’, PER QUESTA AMMINISTRAZIONE LE INDAGINI NON VANNO AVANTI OPPURE VERRANNO FUORI QUANDO I DANNI SARANNO IRREVERSIBILI.

  6. E’ una cosa molto seria questa, si spera in un chiarimento.

  7. non mi meraviglio dell’accaduto,non mi aspetto niente dai miei rappresentanti comunali,sono dei bravi competenti e bene informati a fare imbrogli a discapito della comunita’ e quindi anche a spese mie.
    Non ho mai creduto in alcune figure istituzionali del comune di Eboli per quanto esse siano rappresentate da giovani ,forse di sani principi ma macchiavellici davanti agli ostacoli . Il difensore civico non ho mai capito cosa faccia ,cosa rappresenta e perche lo si paga.Non ha il coraggio ne il polso di farsi carico di una causa cittadina ,ho avuto modo di provarlo a mie spese.Gli altri come alcuni dirigenti e tecnici dell’uffico comunale di eboli che non si capisce quali sono le loro responsabilita’ ,anzi incombatibilita’ tra professione e il ruolo istituzionale che investono.Una legge dice che quando il tecnico ,ing. arch. firmano un progetto un collaudo una DIA si assumono le responsabilita’ stabilite facendo evadere i controlli dovuti.Cosi facendo Eboli centro storico è ridotto un Cesso di paese, scuole che bisogna abbatterle perche considerate pericolanti a pochi anni dalla loro costruzione.zone residenziali e periferiche della citta nascono abusi edilizi tutti i giorni sol perche le cosidette carte stanno a posto ,perche i tecnici si assumono le responsabilita. Ma le responsabilita di che cosa se non rischiano nulla perche nessuno li inquisisce.Gli assessori e consiglieri allo stesso modo governano il paese di Eboli , se vengono scoperti in macagne o illeciti si suol dire vi è stato un errore e tutto viene messo a posto ,le carte devono stare a posto poi se si commettono abusi e illeciti non importa basta che le carte stanno a posto. Sembra un nuovo vecchio gioco ,quello delle carte a posto. Questa è la scellerata realta del comune di Eboli in un contesto nazionale non per niente migliore ma chi paga sono sempre i piu deboli la storia ci insegna che i potenti galleggiano sempre.E allora perche devo pagare le tasse, per quali servizi per essere violentato tutti i giorni sol perche l’essere umano non è molto diverso dai suoi simili animali ha bisogno di avere il capobranco. No, io come tanti altri credo, non ci sto’ e non mi pieghero mai alla falce del padrone.Io sono senza sindaco ne riconosco un governo che faccia i miei interessi di cittadino so solo che sono nato ad eboli-Italia la mia etnia di appartenenza con tanto di tradizione -storia che spesso è stata infangata da lor signori che non meritano neppure un posto per una degna sepoltura tanto è l’odio che trasmettono verso concittadini onesti che per guadagnarsi un pezzo di pane sudano colli e polsi di camice tutti i giorni fino ad umidire le scarpe di cuoio per il sudore della fatica.

  8. Personalmente,spero davvero si acclarino eventuali responsabilità, non conta il colore politico,il rispetto delle regole non ne deve avere.
    Di converso,la magistratura ordinaria ,amministrativa e contabile indaghi nella gestione della cosa pubblica ebolitana,dando ristoro alle istanze di parte della cittadinanza oltre che di una parte politica,che negli ultimi tempi nutre sospetti di irregolarità.
    Auspico di cuore che siano sospetti infondati…

  9. O.T.
    Pare che il Segretario Comunale ha inviato una nota …

    …abbia inviato una nota…

    La lingua italiana non é un’opinione!

    • Per nemesi-
      “la lingua italiana non è un’opinione”, è vero, ma nemmeno la saccenteria fa opinione. Quell’ha al posto dell’ “abbia” è solo perché ho cambiato la forma aggiungendo il “pare”, è non ho provveduto a modificare il resto e allora?
      Ma forma a parte, non ho recepito nel tuo post nessun parere circa il contenuto dell’articolo.

  10. Questa amministrazione Comunale, è chiaro ed evidente che esiste, perchè deve “anche” coprire le “magagne”, delle scorse amministrazioni. La giunta è totalmente fuori dalla realtà, come se vivesse in un universo parallelo, non capisce cosa serve e cosa no. Il debito sulle spalle che ci portiamo è ad un livello incommensurabile. I dirigenti (nominati dalla giunta) sono ancora peggio che andar di notte, è ovvio che riflettono il clima di incapacità, della amministrazione Comunale. Di base quello che succede è semplice: questa gente non ama la sua città, ma pensa solo a come spremerla, o creare affarismi con imprese che permettono loro di farlo. E’ finalmente arrivato il momento della resa dei conti. Devono andare tutti a casa…ma non solo. Riprendendo le parole che tanto girano in rete “lacrime e sangue”, esattamente in questo modo devono ripagare la cittadinanza delle loro malefatte. Per questo motivo io propongo che, le prossime forze “vere” che amministreranno la “MIA CITTA’” possano istituire una commissione permanente che indaghi su tutti gli appalti esterni, e sulle concessioni, od altro che faccia pagare civilmente e pèenalmente le amministrazioni susseguitesi negli anni addietro fino ad arrivare a questa….la peggiore. Io penso che il Comune debba azzerare tutti gli appalti esterni, e debba provvedere in totale autonomia a : acqua, strade, pubblicità, manutenzione del verde, reti informatiche,innovazioni tecnologiche, webfarm, illuminazione pubblica, scuole,digitalizzazione, verticalizzazione telematica, e tutto quanto di pertinenza comunale, creando una enorme occupazione, ed eliminando il fenomeno corruttivo. Occorre infine ricordarsi del nostro patrimonio artistico e culturale, e dei grandi nomi, che abbiamo avuto, dandone visibilità globale, e che adesso non possono far altro che rivoltarsi nella tomba. Il cambiamento deve essere radicale….ed ora è gia tardi…mandiamo tutti questi vampiri a casa….

  11. @gennaro: Gennaro ti quoto in pieno…..e ti assicuro che la soluzione c’è.

  12. d’accordo con i Templari, chi succederà a questa amministrazione avrà il dovere morale di isituire una norimberga ebolitana. So anche io ( come alessandro) che Cariello da tempo ha presentato denunce presso l’autorità giudiziaria. L’autorità giudiziaria non dà segni di vita ed il presidente del consiglio comunale, Sgroia, ( il machiavellico ragazzo nella ultima foto in alto con la espressione riflessiva e carismatica ) insabbia e, secondo me , sta lì per insabbiare. Altrimenti non ci sarebbe stato.

  13. Il mio mandante non è il sindaco e voi state difendendo l’indifendibile. Innanzitutto Cariello non ha mai firmato mai nessun esposto e se guardate un pò più in là del vostro naso e vi chiedete il perchè una risposta dovreste essere capaci di darvela da soli.Visto che però siete seguaci così accaniti di Cariello dubito che ci riusciate. Cariello ama circondarsi di persone così. Per quanto riguarda l’opposizione le mie critiche le rivolgo a Cariello ma anche agli esponenti pdl e a rosania, se poi quando leggete una critica e tra questi compare il nome di Cariello e voi vedete solo quello non è colpa mia.L’opposizione vera si fa nelle sedi istituzionali e non sui blogs o sui giornali.
    Sempre con il più grande rispetto per tutti ( anche per chi non gradisce la verità). ;)

  14. Amici, perché, perché, perché????

    Perchè, basta farsi un giro su eboli, e cercare di capire come fanno illustri consiglieri con lavori normali, a possedere Ville Faraoniche?????

    Perchè, i nomi della Politica Ebolitana sono sempre gli stessi Nonni, Padri, Figli e adesso ci hanno propinato in puro stile “TROTA” anche i nipoti???

    Perché, luce, gas, Tarsu e Tasse ad eboli sono sempre più care di altri Comuni?

    Perché, chi dovrebbe fare opposizione si nasconde dietro i soliti proclami da parolai della prima repubblica?

    Perché esiste il difensore civico???? Boh?!?!?!?!?
    Tanto uno stipendio a spese dei contribuenti non si nega a nessuno…..

    Perché non sparite? LADRI

  15. Ma chi e’ stu saccentone. tutte le volte che Del Mese scrive qualche cosa che disturba il palazzo, ecco il guastatore e Del mese li pubblica anche quei post.
    Sgroia non e’ giustificabile. E’ inutile usare diversivi, non funziona.

  16. CREDO CHE SIA EVIDENTE L’AFFONDO DI PROMOTEO.
    COSA SIGNIFICA CHE CARIELLO AMA CIRCONDARSI DI PERSONE COSI’, CHE SIAMO LECCHINI O IMBECILLI? BENE ALLORA AD EBOLI SIAMO QUASI 9.000! IMMAGINO CHE SIAMO LA PARTE MARCIA DI QUESTA CITTA’,DI SICURO E’ QUELLA PARTE DELLA CITTA’ CHE RAPPRESENTA IL POPOLO LIBERO DAI POTERI OCCULTI DELL’UFFICIO TECNICO, DEI CENTRI SANITARI PRIVATI E PUBBLICI, DELLA MULTISERVIZI, DELLE MINACCIE; PER FORTUNA CHE C’E’ LA PARTE SANA, QUELLA RAPPRESENTATA DA MELCHIONDA, BUSILLO, ROSANIA, QUELLA CHE RAPPRESENTA LA POLITICA ALTRA ED ALTA (COME AMA DIRE QUALCUNO), QUELLA CHE STA COMPIENDO IL SACCO URBANISTICO DI EBOLI , QUELLA CHE E’ ATTENTISSIMA ALLE POLITICHE SOCIALI ED AI BISOGNI DELLE FASCE DEBOLI,AGLI IMMIGRATI, QUELLA CHE FA’ FUNZIONARE I LIDI E LA FASCIA COSTIERA(CI SONO ALMENO 4 ESPOSTI IN CORSO), CHE CONSENTE L’APERTURA DI UN CENTRO COMMERCIALE SENZA IL VIA(ALTRI ESPOSTI IN CORSO), QUELLA CHE UTILIZZA I LAVORATORI DELLA MULTISERVIZI IN CAMPAGNA ELETTORALE PER POI FARLA FALLIRE(ANCORA ESPOSTI), QUELLA CHE TUTELA GLI INTERESSI PRIVATI DELL’ISES(NIENTE ESPOSTI, QUI IL SINDACO E’ GIA’ IMPUTATO!), QUELLA DEI PARCHEGGI INTERRATI CHE NON SI COMPLETERANNO MAI (ANCORA ESPOSTI), QUELLA CHE CONSENTE AD UN “NOTO” IMPRENDITORE DI BATTIPAGLIA LA CHIUSURA DI UN CANTIERE IN PIENO CENTRO SENZA PERMESSO DI COSTRUIRE, QUELLA CHE ORDINA AL COMANDANTE DEI VIGILI DI FARE LE MULTE E DI SEQUESTRARLI COL CARRO ATTREZZI PER FARE CASSA, MA SOPRATTUTTO QUELLA CHE NON E’ CAPACE DI PRESENTARE BILANCI IN ORDINE COSI’ COME CONTESTATO DALLA CORTE DEI CONTI. DIMENTICAVO, C’E’ ANCHE QUELLA CHE HA COME CAPOGRUPPO ROTONDO IL QUALE 10 MINUTI PRIMA DELLA CONSEGNA DELLE LISTE E’ STATO CACCIATO DA CARIELLO A CALCI NEL SEDERE!
    A PROPOSITO DI CARIELLO: DI SICURO SONO DUE GLI ESPOSTI ALLA CORTE DEI CONTI, POI UNO ALLA PROCURA ED UNO ALLA PREFETTURA FIRMATI DA CARIELLO (QUESTO FINO A QUALCHE MESE FA’)
    SCUSACI PER LA POCHEZZA PROMOTEO MA CREDO CHE CON QUESTI PERSONAGGI LA NOSTRA POCHEZZA SARA’ SUFFICENTE AD AVERE UN SINDACO UMILE, CAPACE E VOLENTEROSO E LO PERDONEREMO TUTTI SE NON PROVIENE DA UNA FAMIGLIA NOBILE E FACOLTOSA MA SEMPLICEMENTE DAL RIONE PATERNO, FIGLIO DI IMPEGATO E MAMMA CASALINGA, COSTRETTO A FARE IL CAMERIERE E L’OPERAIO PER PAGARSI GLI STUDI…

  17. Mi dispiace che stai facendo di questa cosa l’occasione per una polemica che trovo del tutto sterile Alessandro.
    Ti assicuro che io non sono amico di Melchionda , non ho mai (MAI) ricevuto nella mia vita alcunchè dalla politica. Visto che tu non hai avuto occasione di leggerli i miei post chiedo ad admin di intervenire quante volte ho scritto cose feroci nei confronti di Melchionda. Il problema è questo , a mio sommesso , avviso se l’Amministrazione compie atti scelerati e cntro il popolo esercita una prerogativa , legittima o meno e cmq non condivisibile ma l’opposizione, che istituzionalmente ha il compito di impedire questo che fa?
    Atti istituzionali contro questa amministrazione non ne ho mai visti. Nessun esposto e nessuna querela. Cariello , Vecchio e Rosania che fanno?
    Questo è quello che io vedo e posso dirti anche per finirla qui che Cariello l’ho votato sperando che fosse il nuovo ma mi sono dovuto ricredere.

  18. NON VI CORRUCCIATE,TUTTI QUESTI SIGNORI HANNO I MESI CONTATI,NON SARANNO ATTORI DEL PROSSIMO FUTURO,MA PENSIONANDI DI SICURO..:-)

  19. cambiare insieme.-??? per conoscere gli altri impariamo a conoscere noi stessi che è meglio…la cosa pubblica va gestita ad interssi collettivi e non ad interessi degli uni o degli altri.-
    Molti di ogni colore e schieramento si darebbero all’ippica che è meglio…mai e poi mai farne uso personale della politica cari i miei “SCIENZIATI” …per lo più anonimi poverini che pena che mi fanno, la maggior parte di loro,IMBECILLI imparate e metterci la faccia assumendovi le RESPONSABILITA’ che è meglio altrimenti fuori dai COYTES una volta e per sempre .-

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2014 All Rights Reserved

2009-2013 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente