Chiusura della Sezione del Tribunale di Eboli: Parte la mobilitazione popolare

Eboli: parte la mobilitazione popolare contro la chiusura del Tribunale

Giovecì 5 luglio 2012, 0re 10,00, presso la Sezione di Eboli del Tribunale Manifestazione pubblica. Ad animare la protesta nell’apatia generale, le Associazioni “InMovimento”, “Cambiare insieme”, “Voce Libera”. Adesione dei Forum della Giovantù, di Eboli, Distrettuale e Provinciale.

EBOLI – Giovedì 5 luglio alle ore 10,00 presso la Sede distaccata di Eboli del Tribunale di Salerno, il Movimento civico-politico “Cambiare Insieme” e le associazioni culturali “InMovimento” e “Voce Libera”, organizzano una manifestazione pubblica contro la chiusura della Sezione di Eboli del Tribunale e invitano a partecipare ed intervenire tutti i cittadini e i professionisti della Piana del Sele e degli Alburni, i parlamentari e le istituzioni del territorio, le associazioni, i forum, i comitati e i movimenti.

Spiegano l’Avv. Carmela Landi e Carmine Busillo – l’una Segretario organizzativo e l’altro Presidente di “Cambiare Insieme” – “La chiusura del Tribunale a Eboli rappresenta uno scempio di rottamazione della giustizia alla quale i cittadini, gli operatori del diritto e le istituzioni della Piana del Sele e degli Alburni non possono assistere impassibili. Bisogna affrontare uniti una battaglia importante, non solo per gli avvocati, ma per l’intero territorio, non per una mera difesa di campanile ma per la difesa del Tribunale che va oltre le questioni di appartenenza territoriale”.

“Rincara la dose l’imprenditore Giuseppe De Lucia – Presidente di “Voce Libera” – “Dobbiamo opporci con ogni mezzo a soluzioni che vadano contro gli interessi della nostra comunità e del nostro territorio, difendendo con i denti le nostre istituzioni strategiche”.

Conclude Assunta Nigro - Presidente dell’associazione “InMovimento” – “Il Tribunale è di tutti e non si può lasciare un territorio senza giustizia e controllo, bisogna risvegliare nel popolo della Piana del Sele e degli Alburni l’orgoglio e non farci scippare un’altra perla del territorio”.

Alla Manifestazione di Giovedì 5 luglio alle ore 10,00 hammo aderito anche il Forum della Gioventù, con due distinte e specifiche note che si allegano in pedice: di Luigi Monaco, Del Forum ebolitano; di Andrea Lembo del Forum distrettuale; e di Dario Landi del Forum Provinciale di Salerno.

……………………………………  …  ……………………………………….

Partecipazione alla manifestazione pubblica  del 5 luglio contro la chiusura del Tribunale di Eboli.

SALERNO – “L’invito ricevuto da parte del Movimento “Cambiare Insieme” e delle Associazioni “InMovimento” e “Voce Libera” di partecipare alla manifestazioni del 5 luglio contro la chiusura del Tribunale di Eboli, va nel solco della nostra richiesta fatta qualche settimana fa di opposizione alla proposta di riassetto degli uffici giudiziari, ad opera della Commissione Birritteri e di questo Governo, con la previsione di chiusura di alcune sezioni distaccate di Tribunale, che attualmente assorbono un bacino di utenza considerevole, come Eboli e Sala Consiliana. Pertanto sarò presente non solo in qualità di Coordinatore del Forum dei Giovani della Provincia di Salerno, nonché da Ebolitano che ha a cuore le sorti del proprio territorio.”

Dario Landi

Queste sono le parole del Coordinatore del Forum Provinciale, Dario Landi, alle quali seguono anche le dichiarazioni del proprio rappresentate di zona nel Direttivo Provinciale, Andrea Lembo.

“Le operazioni di taglio e risparmio vanno considerate nell’ottica di una razionalizzazione della spesa: riuscireste a spiegare razionalmente come un presidio di legalità come quello del tribunale di Eboli debba essere soppresso? Visto il carico di lavoro e le sopravvenienze, il bacino di utenza e la presenza atavica della criminalità organizzata nel territorio su cui ha giurisdizione, è razionale il taglio? Oppure si tratta dell’ennesimo scippo, peraltro mal celato, ad una terra e ad una popolazione che già paga duramente la mancanza di servizi efficienti da parte dello Stato? Il Tribunale, oltre a fornire un servizio essenziale ai cittadini, è un simbolo di presenza dello Stato e delle istituzioni. E queste terre ne hanno quanto mai bisogno, per non sentirsi abbandonate a sé stesse. Chiediamo quindi di fare un passo indietro a chi di dovere, per salvaguardare gli operatori del settore, i cittadini (che ne pagheranno amare conseguenze), e l’intero territorio, più che mai affamato di Giustizia!”

Coordinatore Forum dei Giovani Provincia di Salerno Dario Landi         
Consigliere Distrettuale Andrea Lembo  

Eboli, 4 luglio 2012 (ore 13,00)

……………………………………  …  ……………………………………….

Comunicato Stampa: adesione alla manifestazione del 5 luglio contro la chiusura del Tribunale di Eboli.

Luigi Monaco

EBOLI – In qualità di Coordinatore del Forum della Gioventù della Città di Eboli, accetto con piacere l’invito a partecipare alla manifestazione pubblica organizzata dal Movimento cittadino “Cambiare Insieme” e dalle Associazioni “InMovimento” e “Voce Libera”, contro la chiusura del Tribunale.

Sarebbe un danno enorme non solo per la cittadinanza, ma anche per tutto il circondario, se ciò si verificasse: infatti verrebbe meno la garanzia per i cittadini di tutela dei propri diritti; ci sarebbe un notevole ingolfamento della macchina giudiziaria per coloro che dovranno assorbire il carico di lavoro; verrà a mancare una forma di deterrenza nei confronti della criminalità che incide sul nostro territorio; inoltre si verificherebbe un enorme danno economico per quelle attività nate nei pressi della struttura.

Pertanto invito tutti i giovani del Forum ad essere parte attiva in quest’iniziativa, che inevitabilmente colpisce ognuno di noi.

 Il Coordinatore Luigi Monaco

Eboli, 4 luglio 2012 (ore 15,00)

……………………………………  …  ……………………………………….

Eboli, 4 luglio 2012 (aggiornato alle 15,00 del 4 luglio 2012)

5 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. complimenti, almeno qualcosa si muove forse sarà la volta che svegliate il sindaco(il peggiore), cuomo(l’assente cronico)e cardiello(l’annunciatore del nulla), credetemi se dovesse accadere neanche immaginate il danno che subirà la nostra città, non mollate.

  2. l’iniziativa è stata buona soprattutto l’impegno di alcuni promotori come l’ avv. C. Landi ma aimè la partecipazione passiva e fiacca tranne per i soliti speculatori politici che pur di apparire ne hanno sparate di … fatte di cinismo e basta come se tutti i presenti fossero stati degli stupidi,ecco il motivo del mio intervento. Soprattutto quando verso la fine della manifestazione e dopo lo spettacolo di Cariello dal quale non si è capito quasi nulla perche non ha detto nulla con una flemma da lumaca arriva il sindaco.Il quale dice che quello che decidem il governo è legge e quindi di non farsi illusioni e poi dice se ci sara qualche speranza perche eboli rientri in qualche eccezione sempre decisa dal governo noi giunta siamo pronti a ricevere il tribunale in una bellissima sede quella dell’ex convento di Santa antonio . Il convento di S.- Antonio era occupato dal Liceo artistico di eboli fino a due anni fa’ poi perche incompatibile per la struttura la scuola fu trasferita altrove e chiusa ed abbandonata a se stessa fino a nuova destinazione.tranne per lòa sede del tribunale perche non risponderebbe a nessuna risposta di efficienza di servizio e risparmio oltre al fatto che sicuramente c’è un vincolo della soprintendenza alle belle arti per evntuali lavori di acoomodamento.Quindi non si è capito di che parlava il sindaco nel suo intervnto ,cercando di nascondere che anni addietro lui come avv. amministrativo del sindaco Rosania non si preoccuparono del futuro del tribunale ma tergiversarono nel trovare una sede privata per 500 milioni di lire l’anno ,una sede non idonea e forse senza la licenza di destinazione d0uso per uffici creando una spaccatura dei servizi giudiziari ad altissime spese.inoltre nelle circostanze del tribunale vie un largo adibito a parcch4eggio di fortuna per gli avvocati” ex Berniero lauria” accompagnato dal rastrellamento dei vigili . Si non mi dileguo ma sull’argomento non hanno detto nulla i politici presenti assieme al sindaco perche di responsabilita ne hanno.

    a l’esempio da seguire è quello di Sala consilina dove i primio cittadini del vallo coie i sindaci sono scesi in capo alle proteste e non demordono. Spero che Lm ‘associazione Cambiare insieme non abbandoni e abbia le forze necessARIE PER ANDARE AVANTI. pERDERE IL TRIBUNALE SIGNIFICA AFFOSSARE ANCORA DI PIU EBOLI SCHIACCIANDO LE FASCE PIU DEBOLI IN UN CENTRO CITTADINO SENZA SERVIZI E SENZA ECONOMIA. sE IL SINDACO NON HA IL CORAGGIO DI REAGIRRE E METTERE SU UNA PROTESTA SI DIMETTA , SAREBBE PIU DIGINTOSO.

  3. Sono passato per curiosità stamattina c’erano solo Cariello e qualcuno dei suoi e questa sarebbe la mobilitazione popolare?
    Un vero flop.

  4. EBOLI città millenaria, da sempre sede di democrazia e di giustizia, sta subendo da parte degli organi istituzionali nazionali, con la complicità di poteri territoriali occulti e omissivi, ad un vera e propria defraudazione. Il popolo a tutto questo non ci stà…. farà valere la propria dignità nella difesa di un organo determinante per la democrazia.

  5. eboli in tutto e per tutto, dovrebbe essere salvaguardata da tutti gli ebolitani senza nessuna distinzione di credo e di colore in quelle che sono le sue problematiche territoriale quindi della città…mi risulta che molti ILLUSTRI personaggi non solo politici ma anche laureati in giurisprudenza COMPLETAMENTE ASSENTI con un tema cosi SCOTTANTE…mah,questa è eboli ormai non mi meraviglia più nulla…

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2014 All Rights Reserved

2009-2013 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente