Combustione al furgone della cooperativa “Anche noi”: Mastrolia replica a Fido

Mastrolia replica alle conclusioni del Consigliere Fido: “Evitiamo inutili allarmismi, le cause restano ancora da chiarire”.

L’Assessore alla Sicurezza interviene in merito allo sciagurato episodio di combustione del furgone della cooperativa “Anche noi”.

Remo Mastrolia

EBOLI – L’assessore alla Sicurezza Remo Mastrolia interviene in merito all’incendio, avvenuto in località Rione Paterno, che ha coinvolto il furgone dell’associazione di volontariato “Anche Noi” e replica alle dichiarazioni, apparse sui giornali locali, del consigliere comunale Santo Venerando Fido.

“In attesa dell’esito delle indagini, esprimo, innanzitutto, la più viva solidarietà e vicinanza all’associazione di volontariato “Anche Noi” e a tutti i suoi collaboratori che, quotidianamente e con grande impegno, offrono alla collettività un insostituibile supporto dimostrando significativo senso civico e grandi doti umane. Si è trattato di un grave danno e mi auguro che al più presto si faccia luce sull’accaduto.

 In attesa dei riscontri da parte delle forze dell’ordine, inviterei il consigliere comunale  Fido a non giungere a conclusioni affrettate, classificando l’accaduto come un incivile atto vandalico. Circostanza che, se accertata, risulterebbe tanto più odiosa e grave in quanto  il suddetto furgone era in uso ad una  cooperativa sociale per il  trasporto di cittadini con problemi di  disabilità.

Evitiamo, dunque, di diffondere opinioni e considerazioni infondate, che hanno come unico effetto quello di ingenerare inutili  allarmismi. Questo modo di agireafferma Remo Mastrolia è davvero avventato, e desta meraviglia che ad avere un atteggiamento così superficiale sia proprio chi riveste una carica istituzionale. Le cause del rogo, difatti,  restano ancora da chiarire, ed abbiamo il dovere di attendere l’esito degli accertamenti in corso da parte delle forze dell’ordine, evitando di saltare a conclusioni affrettate.

 L’Amministrazione Comunale - prosegue l’assessore alla Sicurezza - segue attentamente l’evolversi delle indagini e, dalle primissime verifiche, sembra che possa trattarsi di un incidente dovuto ad autocombustione, causata da un guasto all’impianto elettrico e favorita dalle altissime temperature registrate in questi giorni.

In merito, invece, alla questione della videosorveglianza, il consigliere Fido finge di essere poco informato; eppure era presente all’ ultima riunione della commissione viabilità, durante la quale sono stati stabiliti tempi e modalità di implementamento delle telecamere di sorveglianza, che presto, nei luoghi nevralgici della città, verranno messe in funzione.

Riguardo, infine, all’incendio avvenuto, nella mattinata di domenica, nel parco Fusco – su cui grava una ben nota procedura giudiziaria -  si è trattato con ogni evidenza di un incendio spontaneo della vegetazione,  dovuto al caldo eccessivo. Domani si provvederà al taglio dell’erba, che, scongiurerà il ripetersi dell’accaduto”.           

Eboli, 4 luglio  2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2014 All Rights Reserved

2009-2013 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente