Vecchio( PDL?) – L’Amministrazione è in crisi, la maggioranza è implosa. Meglio le elezioni

L’amministrazione comunale è in piena crisi, la maggioranza politica che la sostiene è implosa. Il Sindaco Melchionda dimostri di essere in grado di ricomporre una maggioranza capace di governare per i prossimi tre anni.

Governare significa risolvere i problemi dei cittadini. Fino ad ora non è stato fatto. Se ciò non avviene in tempi brevi, meglio le elezioni.

Fauso Vecchio

EBOLILa coalizione che aveva vinto le elezioni comunali svoltesi nel 2010 non esiste più – scrive il Consigliere comunale e Capogruppo del PDL, fino a prova contraria, Fausto Vecchio - e la nuova maggioranza arrabattata da Martino Melchionda si è liquefatta a pochi giorni dall’approvazione del bilancio di previsione dell’anno in corso.

L’area socialista del PD - prosegue Vecchio analizzando le circostanze amministrative, ma anche i rapporti politici interni alla maggioranza stessa e all’interno del PD, primo Partito della coalizione, che sorregge l‘Amministrazione Melchionda - che aveva contribuito all’elezione del Sindaco è all’opposizione da circa una anno, mentre un altro gruppetto di consiglieri comunali, sempre del PD, contesta apertamente l’amministrazione e in particolare l’operato del Sindaco.

E giù di li una serie di osservazioni che Vecchio elenca impietosamente, mettenfo in evidenza le debolezze intrinseche alla Maggioranza e all’Amministrazione. “L‘UDC, - prosegue - pur avendo solo tre consiglieri comunali, dopo essersi offerta come stampella della maggioranza senza porre condizioni politiche di alcun tipo è priva di una strategia politica e non sapendo cosa fare si scaglia contro il suo stesso assessore.

La crisi si riverbera sulle società create dal Comune che dovrebbero essere le articolazioni operative della giunta.

La Multiservizi - incalza il Consigliere Vecchio - dopo avere presentato al Consiglio Comunale ben tre piani industriali è moribonda. Il Sindaco ha azzerato il consiglio di amministrazione e nominato amministratore unico proprio uno dei vecchi consiglieri della società che ha contribuito a decretarne lo sfascio. Il risultato di questa operazione è che la Multiservizi continua a produrre debiti , mentre i servizi che avrebbe dovuto gestire vengono affidati a terzi.

La “Eboli patrimonio” invece, costituita per valorizzare e vendere i beni immobili comunali al fine di colmare la voragine debitoria del Comune, si è rivelata l’ennesimo fallimento. Prima si è dimesso l’amministratore unico, poi a distanza di pochi mesi si è dimesso il suo successore, entrambi in aperto dissenso con l’operato della giunta comunale accusata di intralciare le strategie della società che, intanto, lungi dal valorizzare e vendere il patrimonio comunale ha prodotto fior di debiti.

La macchina comunale, - continua la nota delle negatività - priva di punti di riferimento è allo sbando totale e necessita di una immediata riorganizzazione.

In questo disastro generale, - fa rilevare Vecchio - l’amministrazione non riesce a dare risposte ai problemi della città sempre più abbandonata a se stessa. Ogni anno Sindaco e assessori annunciano che è pronto il nuovo Piano Urbanistico che, invece, giace nei cassetti dell’amministrazione. Discutere di sviluppo della città senza strumenti urbanistici è pura follia.

Nei corridoi del Comune si mormora che il 14 p.v. il Consiglio Comunale sul Bilancio andrà deserto. Sembra che si stia trattando sulle poltrone in giunta e nei consigli di amministrazione delle società partecipate.

Il Sindaco è stato eletto dal popolo poco più di 2 anni fa, – conclude Fausto Vecchio con una sorta di apertura e di buonismo, formulando auspici sebbene indichi nelle nuove elezioni la risoluzione - non credo sia giusto per la città affrontare nuove elezioni dopo meno della metà del mandato. Tuttavia, il Primo Cittadino deve dimostrare di essere in grado di ricomporre una maggioranza capace di governare per i prossimi tre anni. Governare significa risolvere i problemi dei cittadini, proprio quello che fino ad ora non è stato fatto. Se ciò non avviene in tempi brevi, meglio le elezioni.

Eboli, 9 luglio 2012

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. C’e’ ancora ….qualcosa e’ andata di traverso…o l’ossicino che gli avevano rifilato aveva poca polpa…o la polpetta era avvelenata….finalmente ricomincia a profferir parola, s’e’ ripreso! Il buon Martino e’ cosi’ buono d’animo che “nun se mangia ‘na noce se nun t’astipa ‘a scorza”…e a te t’ha stipata ‘a scorza.
    E ai cumpagnielli? O so’ stati i cumpagnielli ca s’hanno futtuto ‘e scorze ca Martino t’aveva astipato? Nun te fida’, nun so bbuoni … te portano a mala via!

  2. QUELLO CHE DICE VECCHIO è REALMENTE DRAMMATICAMENTE VERO,PECCATO CHE L’AVVOCATO ESPONENTE DEL PDL OBLIA L’INESISTENZA DELL’OPPOSIZIONE AD EBOLI FRAMMENTATA E NEGLI ANNI POCO COERENTE ERGO MELCHIONDA “TILL THE END”…

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2014 All Rights Reserved

2009-2013 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente