Degrado e sporcizia al parcheggio della stazione di Eboli

“Cambiare insieme” ha lanciato un segnale di cittadinanza attiva, ora spetta all’Amministrazione comunale risolvere il problema.

Una denuncia che si aggiunge ad altre che toccano la vita quotidiana e più disturba i cittadini. Una protesta che denota una mancanza di iniziativa politica e per contro una mancanza di cultura politica e di proposta politica.

Area parcheggio stazione di eboli-raccolta rifiuti-Cambiare insieme

EBOLI  A sottoscrivere la denuncia è l’Associazione Cambiare “insieme”, che fornisce un corposo dossier fotografico, che testimonia lo stato di abbandono, le condizioni di degrado e la sporcizia persistente, frutto di una mancata e sistematica pulizia dellarea destinata al parcheggio dei pendolari. Cambiare insieme va ben oltre la semplice denuncia, una delle tante che insieme alle altre delle zone periferiche, delle zone centrali e del Centro storico, oltre che della fascia pinetata, e passa all’azione di fatto intervenendo nella pulizia, sebbene si fosse già rivolta all’assessore all’Ambiente e non ottenendo un nulla di fatto ha interpellato il Sindaco di Eboli Martino Melchionda.

“Qualche giorno fa abbiamo lanciato una sfida, - scrive nel comunicato stampa – puntualmente non raccolta, all’Assessore all’Ambiente ing. Carmine Magliano riguardante la pulizia del parcheggio della Stazione Ferroviaria di Eboli: se non fosse riuscito lui con i mezzi comunali a pulirla, ci avremmo provato noi, almeno per lanciare un segnale di cittadinanza attiva.

Venerdì 27 luglio alle ore 18,00, come annunciato e promesso, il Movimento ha deciso di dar quindi corso alla pulizia attivandosi in proprio: ebbene la situazione era, se possibile, ancora più grave di quanto denunciato!!!

Spiegano il Presidente Carmine Busillo e il membro del direttivo Vito Re: “Quello che abbiamo trovato è stato un vero e proprio “giardino di cristallo”, per usare un’espressione aulica; bottiglie di vetro di birra e spumante sepolte fino a cinquanta centimetri sotto il livello superficiale del terreno, borse e scarpe da donna, un groviglio di sterpaglie che avvolgeva tutto, una situazione davvero imbarazzante, come abbiamo documentato nel dossier fotografico postato su face book. Dopo aver riempito 9 sacchi grandi di vetro siamo andati via avviliti, ci vogliono le ruspe per sanare quella bomba ecologica, parliamo di incuria e abbandono fin dalla realizzazione stessa del parcheggio, avvenuta dieci anni fa. Abbiamo ricevuto però rassicurazioni telefoniche da parte del Sindaco Melchionda che si sarebbe attivato in prima persona per verificare quanto documentato e risolvere il problema, restiamo quindi vigili in attesa di quanto promesso”.

Una denuncia che si aggiunge ad altre piccole e grandi, che toccano problemi di vita quotidiana, forse quelli che più disturbano ed infastidiscono i cittadini, ma è necessario andare oltre e se da un lato si nota una mancanza di iniziativa politica che risponda ad un progetto che miri al decoro urbano, dall’altra vi è una carenza di proposte che denota una mancanza di cultura politica che certo non si acquisisce praticando questi scenari politici, che non fanno per nulla scuola se non quella di cercare spazi per potersi esercitare nella “palestra del potere“, è la strada più semplice che porta verso il vuoto, ma proprio quella strada che porta a ritenere: che un’area pubblica si possa abbandonare; che ci si possa impossarsi di uno spazio pubblico tanto nessuno lo reclama; che si possa occupare un’abitazione a dispregio delle regole; che si possa buttare l’immondizia ai bordi delle strade a dispregio della raccolta differenziata; che si possa raggiungere scorciatoie per trovare una occupazione a dispregio degli altri; che ci si possa aggiudicare appalti, concessioni, o incarichi professionali, truccando il mercato del lavoro; che si possa ottenere incarichi politici e prebende nelle varie società partecipate, tanto più di così non si può fare, falliscono lo stesso; e si potrebbe continuare ad oltranza.

La politica è tutta un’altra cosa, passa anche attraverso la denuncia, ma soprattutto attraverso la proposta per migliorare le condizioni di vita a società, attraverso proposte che mirano al potenziamento dei servizi pubblici: scuola, Università, trasporto, ospedali; che si occupi di territorio organizzando una proposta politica urbanistica che migliori le condizioni abitative ed ambientali nel rispetto delle regole e dell’ambiente; che si dedichi a risolvere i problemi alle persone più svantaggiate e non tenendo in piedi strutture che operano nell’abusivismo più totale, e inventarsi emergenze occupazionali per colmare i vuoti di legalità; che si occupi dei diritti civili e della persona; che combatta ogni forma di prepotenza e connivenza per sconfiggere la Camorra; che operi nella onestà più assoluta e combatta il mal’affare, i corrotti e i corruttori e i gaglioffi di ogni specie; che sappia ascoltare e sappia dialogare con gli altri, specie con quelli che non la pensano come te; che rispetti e custodisca la legalità come patrimonio culturale indiscutibile ma necessario alla formazione dell’uomo onesto, condizione indispensabile che garantisce il sistema democratico e le regole.

Rincorrere il potere è un male oscuro e pericoloso. La denuncia se non è affiancata da una proposta politica credibile è un esercizio inutile.

……………………………..  …  ……………………………

Area parcheggio stazione di eboli-raccolta rifiuti-Cambiare insieme

Area parcheggio stazione di eboli-raccolta rifiuti-cambiare insieme

…………………………….  …  ……………………………..

Eboli, lì 29 luglio 2012

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. E’ ammirevole e apprezzabile, però la pulizia si deve fare dalle testa……

  2. non ho parole…si vede chi ama la propria città…….e si vede pure chi la governa e come …….Ma allora perchè il prossimo passo non è una enorme manifestazione popolare per chiedere alla Giunta e al Sindaco di andarsene ???

  3. Complimenti ai ragazzi.
    Vi chiedo di mettere in evidenza ancora qualche altro scempio per il quale nessuno ha ancora alzato un dito: La discarica a cielo aperto nel parco di San Donato sistematicamente depredato da numerosi cani randagi e l’ignobile situazione sulla statale che collega Eboli a Battipaglia (quest’ultimo al di là delle competenze).
    E’ una vera vergogna, sintomatico di un generale lassismo e menefreghismo che presto ci porterà alla rovina!!
    Armando

  4. Peccato che i nostri amministratori, non si siano mai accorti che anche ad EBOLI esiste una Stazione, fa bene Admin. a ricordarlo anche perché, ai nostri consiglieri (tutti) e assessori non serve questo servizio oppure sulla stazione non c’è nulla da “FOTTERE”.

    altro che dimissioni, anche l’esilio in un GULAG sarebbe una pene troppo docile….

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2014 All Rights Reserved

2009-2013 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente