"Camorra" tag

Pontecagnano: Manifestazione “NO” Inceneritore. Non bruciamoci il futuro

SALERNO / PONTECAGNANO – 25 luglio 2014, ore 20.00, Piazza Sabbato, Pontecagnano Faiano, Manifestazione NO Inceneritore! Non bruciamoci il futuro.
Monta la protesta pcontro il Governo previsto anche l’intervento di De Luca. Il PD con il Segretario Provinciale Landolfi e i Parlamentari Iannuzzi e Bonavitacola chiede al Governo di “evitare forzature”, le condizioni sono cambiate, la raccolta differenziata è altissima.

Battipaglia: I terreni di Campione passano al Comune

BATTIPAGLIA – Ieri l’immissione in possesso da parte dei commissari. I suoli sono stati trasferiti dall’agenzia nazionale per l’amministrazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata.
L’area di Tavena delle Rose è ufficialmente nella disponibilità del Comune di Battipaglia.
Nel 2010 ci fu il voto in Consiglio, con la presenza del figlio dell’imprenditore Marco, sulla non cedibilità quali beni comunali. Quell’episodio è finito tra le carte che hanno portato allo scioglimento del Consiglio per mafia.

Battipaglia Story 7 – Parla Pastina: «Non sono camorrista»

BATTIPAGLIA – L’ex consigliere comunale Pastina: «Non sono camorrista. La nostra azione ci ha creato molti nemici».
Polemica dopo la pubblicazione del decreto di scioglimento del consiglio comunale: «Se queste sono le motivazioni allora vanno sciolti tutti i consigli comunali italiani. Io ho fatto nella legalità il mio ruolo istituzionale»

Battipaglia: Infiltrazioni camorristiche. Arrivano i Commissari. I Politici litigano

BATTIPAGLIA – Il Consiglio è sciolto per camorra. Arrivano tre Commissari. Resteranno 18 mesi e i politici ci riprovano. Dibattito a SudTv tra accuse, defilamenti e distinguo. Dichiarazioni di Zara, Motta, Etica, Vitolo.
E il Prefetto Ruffo passa il testimone alla Commissione straordinaria composta da tre Vice Prefetti: Gerlando Iorio, Ada Ferrara e Carlo Picone, quest’ultimo esperto nella gestione economico-finanziaria degli Enti pubblici.

Etica: Tanto tuonò che piovve… e il Consiglio comunale si è sciolto per Camorra

BATTIPAGLIA – Cecilia Francese: “Tanto tuonò che piovve. Un marchio indelebile, che offusca 80 anni di storia”. E indice una manifestazione d’orgoglio per il 12 aprile.
Il Consiglio dei Ministri ha sciolto il Consiglio comunale di Battipaglia. La motivazione: «Dall’esito di approfonditi accertamenti che hanno constatato gravi forme di ingerenza da parte della comunità organizzata».

Santomauro e il primato della burocrazia… spinta di Battipaglia

BATTIPAGLIA – Solo la politica non basta per spiegare il decreto di scioglimento se non quel primato della burocrazia… spinta. “Quattro ladri di galline”.
Per vent’anni alla guida dell’ente da segretario generale e poi da primo cittadino. Il suo operato nel creare un vero e proprio “sistema” è finito nell’occhio del ciclone affibbiando ai battipagliesi l’etichetta di “camorristi”.

Battipaglia è Città di camorra: Una pagina triste per la Città

BATTIPAGLIA – Battipaglia è Città di camorra. Il Consiglio dei Ministri ha sciolto il Consiglio comunale per “gravi forme d’ingerenza da parte della criminalità organizzata”.
Per il Ministro Alfano al Comune di Battipaglia la camorra, la criminalità, avevano preso “possesso” delle decisioni amministrative e politiche. Dalla politica si pensa di ricorrere al TAR contro il Provvedimento del CDM.

Tavolo Tecnico per Coda di Volpe: Il Sindaco lo indice la Provincia lo convoca

EBOLI – Lunedì 31 marzo 2014, alle 10.30, Salone Bottiglieri di Palazzo Sant’Agostino, convocazione Tavolo Tecnico per discutere del sito di stoccaggio di “Coda di Volpe” ad Eboli.
Il Sindaco di Eboli Melchionda indice un tavolo tecnico per il sito di stoccaggio di “Coda di Volpe” ad Eboli. e la Provincia con l’Assessore Allambiente Bellacosa e il Consigliere Cariello lo convocano. E nel mentre il Ministro dell’Ambiente Galletti, arriva in provincia per tutt’altre cose.

Cardiello(FI) sul Piano Ospedaliero: Non accetto lezioni da Melchionda

EBOLI – Il Sen. Cardiello risponde al Sindaco di Eboli sulla problematica della Sanità locale e sugli Ospedali della Piana del Sele: Non accetto lezioni da Melchionda, complice della sua parte politica”.
“Se qualcuno pensa di fare il gioco delle tre carte, annunciando in conferenza stampa un piano ma inviando documenti modificati nel merito, si metta l’animo in pace perchè da questa parte alta sarà la vigilanza sulle scelte”.

Cardiello: Un segnale importante il «Via libera per il “Regolamento Antiusura”»

EBOLI – Cardiello: “La Commissione consiliare Affati Istituzionali ha approvato il Regolamento anti usura. Per il capogruppo di FI Cardiello. Un secondo via libera. Un Segnale Importante».
Il Regolamento prevede agevolazioni per 5 anni dalla data accertata dell’effettiva estorsione, per tutte le tasse locali. POLITICAdeMENTE aggiunge: Si potrebbe anche fare voto perché il Parlamento obbligasse le Banche in percentuale ai loro depositi di concedere credito alle imprese e i cittadini.

Ciotti(CSF) la Regione concede una proroga: Quel PUC non va approvato

BATTIPAGLIA – La Regione ha concesso ai comuni 18 mesi di proroga per l’approvazione del Piano. L’associazione Comunità Storia e futuro scrive al Commissario Ruffo: Quel PUC non va approvato.
In una nota il presidente, Pietro Ciotti, chiede al Commissario Prefettizio Ruffo di soprassedere: “Non c’è più alcun obbligo e quello strumento non risponde ai bisogni della città”.

Il PD sulla vicenda giudiziaria di Battipaglia

EBOLI – Il Segretario del PD Lascaleia sulla vicenda giudiziaria di Barttipaglia: i recenti provvedimenti della Magistratura fanno chiarezza sui rapporti Amministrazione e Camorra.
Lascaleia: “Fiducia e rispetto nel lavoro della Magistratura per fare chiarezza e accertare definitivamente la verità. Fiducia e rispetto nel pieno principio di garanzia per le persone indagate che potranno dimostrare la loro personale posizione.

M5S sulle Discariche: Subito i dati sulle neoplasie e gli effetti

BATTIPAGLIA – Il Movimento 5 Stelle sulle discariche e la loro nocivitàchiede di sapere quali effetti hanno prodotto sulla salute della popolazione.
Per il movimento di Grillo La salute dei cittadini è un diritto di tutti, ma anche la conoscenza delle cause di malattia rappresenta un analogo diritto.

Antonella Dell’Orto e il “Suo” Bilancio di Millefiori

EBOLI – Si è conclusa la 4^ edizione di “Millefiori”, la manifestazione che si è svolta a Eboli, organizzata dall’Associazione Puro Gusto, dedicata al miele, ai fiori, ai prodotti tipici e ai dolci.
Antonella Dell’Orto con la sua Azienda “La Casa di Angiù” e la sua vocazione Ambientalista racconta il “Suo” Bilancio “Emozionale” di Millefiori.

Così parlò Schiavone: Desecretati i verbali dell’interrogatorio del 1997

NAPOLI – Camorra & Rifiuti. “Moriranno tutti di cancro”: Così parlò il pentito Schiavone nel ’97 nel corso di un’audizione della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sui rifiuti speciali.
Il business dei rifiuti garantiva al clan circa 7-10 milioni di lire l’ettaro. Un utile per “l’Industria” della camorra, pari a circa 600-700 milioni di lire al mese. 2,5 miliari al mese servivano per il mensile agli affiliati, per i latitanti e il costo degli avvocati.

Vitolo: Il Commissario approva il PUC di Santomauro

BATTIPAGLIA – Vitolo al Commissario Prefettizio di Battipaglia: approvando il preliminare del PUC porta avanti il lavoro dell’Amministrazione Santomauro, del suo Laboratorio Politico, della sua squadra tecnica.
A Battipaglia si mischiano le carte anche su chi è falco e chi è colomba. I Partiti Rinunciano al loro ruolo e abdicano alle scelte del Commissario. Bisogna contrastare con ogni mezzo la crescita saccheggiatrice della “città della rendita”.

L’associazione Comunità “Storia & Futuro” e “Le (in) Opportunità di quel PUC”

BATTIPAGLIA – L’associazione Comunità “Storia & Futuro” sul Piano Urbanistico Comunale e “Le (in) Opportunità di quel PUC”.
Pietro Ciotti: Un PUC, che poco unisce, privo di uno scenario di sviluppo compatibile e sostenibile, lontano dalla necessità di realizzare identità per Battipaglia e per i Battipagliesi.

Il PUC di Battipaglia tra Falchi e Colombe

BATTIPAGLIA – Il Commissario Ruffo approva il Preliminare che contiene scelte dell’ex Amministrazione Santomauro e del suo staff tecnico. Le forze politiche rinunciano al loro ruolo e abdicano alle scelte del Commissario.
L’attuale PRG, benché sovradimensionato, prevedeva circa una volta e mezzo le necessità di standards richiesta dalla legge, e solo le licenze, concessioni, o permessi a costruire) rilasciate in punta di coltello hanno stravolto il volto della città.

Battipaglia e il PUC: Il PD con Lascaleia si riconosce nel preliminare

BATTIPAGLIA – Il preliminare del PUC è il prosieguo di un lavoro, iniziato esclusivamente nella parte generale durante la passata amministrazione, successivamente sviluppatosi dalla fase commissariale e dallo staff tecnico.
Lascaleia: Battipaglia è una città che ha una posizione strategica nel territorio provinciale e regionale, una conformazione naturale di grande servizio tra importanti realtà a sud e a nord, un nodo centrale per il trasporto ferroviario e stradale.

Fernando Zara: Il PUC è senz’anima. Frutto di schemi partigiani e interessi speculativi

BATTIPAGLIA -Se fosse necessario costruire 1600 nuovi alloggi, chi e perché prevede di costruirli giù a mare?
Il PUC di Battipaglia è privo di un’anima, è frutto rinsecchito e marcio di tecnici asserviti a schemi di potere partigiani, di interessi speculativi.
Per come si presenta, è sprovvisto di una visione in grado di abbracciare e sostenere la tutela ambientale come la riqualificazione urbana. Una nuova Battipaglia che trova spazi a mare e non in collina, lasciando invece a morire una zona ASI o l’ipotesi di un’area PIP lungo gli assi autostradali.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2014 All Rights Reserved

2009-2013 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente