"Primarie" tag

Grillo frena sulle cause: Offre agli espulsi rientro e candidatura

ROMA – Grillo fa marcia indietro: spaventato dagli effetti dalle cause, offre agli espulsi il rientro e la candidatura.
E per il dibattito alla Camera il M5S cambia idea anche sull’articolo 18 e tronca l’asse con i bersaniani e la sinistra.

Lettera Aperta di Sinistra Unita al Sindaco di Eboli

EBOLI – Indirizzo: Sindaco di Eboli Cariello. Oggetto: Centro Storico. Mittente: Sinistra Unita.
Il Circolo di Eboli di Sinistra Unita, scrive al Primo cittadino elencando una serie di problematiche che vanno: Dalla vivibilità alla viabilità; Dalla sostenibilità ai servizi; Dalla socialità alla sicurezza, auspicandone la soluzione.

É strappo: Insieme X Eboli “lascia”, Manzione e Merola “No”

EBOLI – Insieme X Eboli resta fedele al suo progetto ed ai suoi elettori e si distanzia da Consigliere, Assessore e Sindaco.
L’Amministrazione Cariello mantiene i numeri ma perde identitá. Anche l’Ultima Associazione perde i pezzi e non ha più rappresentanza in consiglio. Ma alle argomentazioni politiche di Pansa rispondono Merola e Manzione ritenendo la rottura sia basata su una motivazione personale del Presidente Pansa.

Ecco i dati ufficiali delle Primarie PD

ROMA – La Commissione congressuale PD ufficializza i dati delle Primarie e del trionfo di Renzi. Ecco i 1000 eletti.
Totale votanti 1.838.938, voti validi 1.817.412. Renzi: voti 1.257.091, 69,17%. Orlando: voti 362.691, 19,96%. Emiliano: voti 197.630, 10,87%. Ripartizione dei 1000 componenti eletti all’Assemblea nazionale: Renzi 700, Orlando 212, Emiliano 88.

Eboli & primarie PD: Per i Democrat un successo complessivo

EBOLI – Il Circolo PD ebolitano rinnovato è pienamente soddisfatto per lo svolgimento delle Primarie. Adesso ci faranno sapere cosa faranno.
Il Partito Democratico Cittadino esprime Soddisfazione per i risultati delle Primarie per l’elezione del Segretario Renzi e dell’Assemblea Nazionale. Il Segretario Massarelli: ”Voglio ringraziare tutti coloro che con la loro partecipazione hanno reso la giornata del 30 aprile una splendida festa di democrazia per la città di Eboli!”

Eboli: Bene le Primarie del nuovo PD dopo i Conte

EBOLI – Prime primarie senza i Conte a Eboli con i “nuovi” Democratici che esultano per la vittoria di Renzi.
Soddisfazione di Infante per l’elezione nell’Assemblea Nazionale di Volpe e della Sen. Saggese, e si “intesta” la vittoria schiacciante al 90% per Renzi nelle periferie della Città: “Ringrazio i miei elettori che nelle periferie hanno fatto raggiungere a Renzi il 90% dei consensi”.

Primarie PD: Renzi vince; De Luca stravince ma solo a Salerno

NAPOLI – Con il 70,01 e 1milione300mila voti, contro il 19,50% di Orlando e il 10.49 di Emiliano, Renzi vince le Primarie e si riconferma Segretario del PD.
Circa 2milioni di elettori e risultati pressappoco omogenei il PD conferma con la sua presenza viva e unico partito italiano che celebra i congressi. In Campania De Luca stravince, ma solo a Salerno, paga il “coinvolgimento delle famiglia” e il non essere riconosciuto come leader. Bene a Eboli, Battipaglia, Pontecagnano, Cava, Nocera.

Tessere PD false a Battipaglia: Accolto il ricorso di Bruno

BATTIPAGLIA – Brogli sulle Primarie a Battipaglia? Sulle Tessere false Pd, la Commissione regionale ha accolto e Bruno vince 1 a 0 su Landolfi.
E mentre, annullate le 300 tessere, si respinge l’ennesimo tentativo di “annessione” del PD battipagliese per “decongestionare” l’affollamento dei “fedeli” e “fedelissimi del “cerchione” magico deluchiano, le primarie vanno avanti ma la Campania e Salerno sono sotto osservazione con l’arrivo dell’On. Carbone.

PD: Oggi si vota per le Primarie scontate

SALERNO – Oggi Primarie PD, si vota per eleggere il Segretario Nazionale del Partito Democratico.
Sfida scontata tra Renzi, Orlando e Emiliano, ma non per le truppe che si contano. Di scena l’ostentazione della democrazia. Obiettivo un milione di votanti. La Campania va al voto sotto osservazione: Il Pd è sempre più una questione di “famiglia” e sulle primarie l’ombra di tessere false a Battipaglia.

Eboli: I Democratici “diversi” si ritrovano con Iannuzzi, Saggese e Amabile

EBOLI – Generali e Colonnelli deluchiani passano in rassegna le truppe sparse “diverse” e “colorate” di Eboli per le Primarie di domenica 30.
Una domenica ebolitana tutta piddina e con gli onorevoli Iannuzzi e Saggese e il Consigliere regionale Amabile, per misurare il potenziale delle truppe locali renziane dopo l’abbandono dei Conte. Mentre sul fronte opposto l’On. Cuomo impegnato in trasferta in un lungo tour politico nel ValDiano e nel Cilento in favore del Ministro della Giustizia Orlando.

Congresso PD a Eboli: Tra addii, nuovi ingressi ed endosement

EBOLI – PD a Congresso. I riformisti di Conte hanno lasciato. L’On. Cuomo è rientrato, si schiera con Orlando, da De Luca è tutto occupato.
Mentre si festeggia la “partenza” dei Conte, non mancano gli endorsement da Santa Cecilia arriva quello del giovane Dem Vito Maratea che avverte la necessità di “gridare” il suo sostegno a Matteo Renzi: “Come nel 2013, sosterrò Renzi alla Segreteria Nazionale”.

Forza Nuova denuncia: Col Referendum il PD vuol comprare il Sud

SALERNO – Il PD vuole comprare il Sud con soldi e pranzi, denuncia Forza Nuova: “Chiare le dichiarazioni di De Luca a Napoli”.
Pucciarelli: “Ricatti ed imbrogli già assaporati a Salerno in periodi di primarie a base di tesseramenti fasulli, votazioni doppie, o addirittura, facoltà di voto ai clandestini”.

Battipaglia: Il PD riparte. Si “condanna” e si “assolve”

BATTIPAGLIA – Assemblea autocritica del PD battipagliese che analizza il voto, si “condanna”, si “assolve” e insieme chiede di “ripartire”.
Il Segretario PD Bruno chiede scusa agli elettori e chiede con l’Assemblea aperta e pubblica di “ripartire insieme” ma abbandonando le pratiche correntizie. Una sfida che deve vedere il PD al centro della scena politica.

Ciotti: La transumanza di oggi, gli obiettivi di ieri e il PD si nasconde

BATTIPAGLIA – La Transumanza: i fautori, gli obbedienti, i penitenti. Ciotti elenca “errori” e “orrori” voluti e determinati dal PD. E Motta stasera alle 20.30 tiene un comizio.
Ciotti: “Un partito il PD presente solo col suo simbolo, a queste elezioni, ma con testa, cuore e matita altrove. I voti sono la chiarezza dell’affermazione, le dichiarazioni di tanti sui social, sono la conferma di ciò”.

Battipaglia: Con Lanaro il centrosinistra trova “l’unità possibile”

BATTIPAGLIA – La segreteria Politica ufficializza le alleanze che accompagneranno Enrico Lanaro candidato Sindaco Battipaglia, nella sua campagna elettorale.
Landolfi (segretario provinciale): «Il Centro Sinistra con Udc, Scelta Civica, e Pd insieme con Lanaro”, ecco l’unità possibile». Fissata la prima riunione programmatica. Nel Comitato politico: Landolfi, Bruno, Galdi, D’Avenia, Valletta e Cobellis; di Oddati non si sa.

Il PD a Battipaglia propone discontinuità, rinnovamento e innovazioni

BATTIPAGLIA – Il Partito Democratico promuove per Battipaglia una classe politica rinnovata e competente.
Bruno(PD): Dal Congresso sezionale il PD ha fatto un grande sforzo di rinnovamento e di innovazione politica, organizzando le primarie per la scelta del candidato sindaco e una nuova classe dirigente.

Battipaglia: Ciotti pensa alla discontinuità e “chiude” e “apre” al PD

BATTIPAGLIA – “Il fondamento del nostro lavoro è la discontinuità”. E Ciotti “chiude” e “apre al PD.
Ciotti “apre”: “Agni valutazione politica sul voto va superata e bisogna pensare alle liste e salvaguardare le primarie”. Ciotti “chiude”: “Non c’è stata un’analisi vera sulle Primarie ed il “chiarimento” ha affermazione posizioni che non si mutano”.

Battipaglia: Lettera aperta di Tozzi alla Città delle persone perbene

BATTIPAGLIA – Lettera aperta alla Città del candidato Sindaco UgoTozzi: «La Battipaglia che vorrei è la “Città delle persone perbene».
Tozzi: «Largo alla “Politica perbene” quella seria, solidale, pulita. Fatta di impegno quotidiano e lavoro, di amore e rispetto. La Città di chi rispetta le istituzioni».

Cecilia Francese contro guerra, falso Islam e la strategia del terrore

BATTIPAGLIA – Da Bruxelles a Parigi, dall’Iraq all’Afganistan, dallo Yemen all’Egitto, a Siria e Libia una strategia del terrore che avvolge il mondo.
Deve prevalere la cultura della pace rispetto alla strategia del terrore folle e criminale che nulla ha a che fare con la religione. Una follia che si aggiunge alla follia. La guerra genera solo guerra!

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2017 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente