Paestum: Successo per i tre giorni di eventi di “Mediterranea passione”

Grande successo per la tre giorni di eventi tra cultura, intrattenimento, enogastronomia organizzata dall’Associazione “mediterranea passione”.

Un incontro con: On. Andria (Parco Archeologico Paestum); dott.ssa Palma Dir. Scol. IIS Ferrari Battipaglia; Parlato (blog 2 incredienti); Marino Dir. Gen. BCC Aquara; Nappi “Gnam Village” sulle opportunità turistiche del territorio in vista di Matera Capitale Europea della Cultura 2019.

Mediterranea Passione-Paestum

Mediterranea Passione-Paestum

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PAESTUM – Grande successo per la tre giorni di eventi tra cultura, intrattenimento, enogastronomia organizzata a Paestum dall’Associazione “mediterranea passione“. L’avvio dei tre giorni dell’Associazione “Mediterranea Passione”  a Paestum ha visto la celebrazione del gemellaggio tra l’Associazione e la FIBUR (Federazione Italiana Burraco). Alla presenza del vicepresidente dell’Associazione Mauro Coscia e della presidente FIBUR Battipaglia Avv. Elda Mari.

Successivamente si è svolto il primo incontro con la giornalista enograstronomica Annamaria Parlato ideatrice del blog 2 ingredienti. Annamaria Parlato si è intrattenuta sulle tante sfacettature legate alla presentazione gastronomica dei prodotti: “L’attenzione e la cura nella scelta delle materie prime nella preparazione di qualsiasi piatto non può prescindere da una  presentazione che sia in grado di suscitare l’interesse e l’apprezamneto anche estetico del piatto stesso. – e ha rivelato la sua passione per la cucina – Appena posso mi piace mettermi in gioco ai fornelli. Un aspetto che mi aiuta anche nel mio lavoro“.

Nel corso della Mattinata di sabato tre giugno grazie alla presenza dell’On. Alfonso Andria del CDA del Parco Archeologico di Paestum, e della dott.ssa Daniela Palma Dirigente Scolastico dell’IIS Ferrari di Battipaglia, si è affrontato il tema delle opportunità turistiche per il nostro territorio in vista di Matera Capitale Europea della Cultura 2019. A tale propostito Alfonso Andria ha sottolineato: “l’importanza di una presenza e di una sinergia della nostra Provincia con l’evento di Matera, anche grazie allla disponibilità mostrata dallo stesso sindaco di Matera. Senza dimenticare la numerosa presenza di candidature provenienti dalla Provincia di Salerno in lizza per diventare Capitale della Cultura italiana nel 2020. Un’iniziativa, quella di istituire per legge la designazione della capitale italiana della culttura, che ha assorbito grossa parte della mia attività parlamentare.

La dott.ssa Daniela Palma si è soffermata su “l’importanza del ruolo svolto dall’Istituto Ferrari di Battipaglia sul territorio. In particolare vorrei evidenziare il nostro impegno nell’approfondimento e nello sviluppo delle colture idroponiche. Considerato che ci troviamo in una realtà come quella della Piana del Sele, ad alta vocazione agricola, che nonostante la crisi mantiene una forte vivacità economica“.

Nel pomeriggio si è svolto l’incontro con Angela Puca, guida turistica regionale, che ha sottolineato “l’importanza di puntare nel turismo culturale per valorizzare i nostri territori. Dico questo prendendo spunto dall’ottimo lavoro svolto dal Parco Archeologico di Paestum e dal suo direttore Gabriel Zuchtriegel. Gli ottimi numeri riguardanti i visitatori, seppur distanti da altre aree più rinomate come quella di Pompei, danno risalto ad un’area a forte vocazione turistica come quella di Paestum.” Inoltre la Puca ha voluto rimarcare “la necessità di ripristinare un collegamento ferroviario diretto tra le aree archeologiche di Pompei  e Paestum per agevolare il flusso turistico“.

L’ultimo giorno si è avuta la presenza del direttore della BCC di Aquara dott. Antonio Marino che relativamente al tema della valorizzazione della Dieta Mediterranea e delle aziende agricole ha posto in essere “un accordo importante tra Bcc Aquara e Confindustria Salerno a favore delle piccole e medie imprese del territorio. Un accordo volto a favorire l’internazionalizzazione d’impresa attraverso linee di finanziamento agevolate, con particolare riferimento al comparto agricolo.”

Inoltre sullo stesso argomento Gianfranco Nappi responsabile dello Gnam Village di Città della Scienza di Napoli, ha tenuto a precisare come “il salernitano ed in particolare il cilento saranno al centro delle future attività dello Gnam Village. Un villaggio nato per soddisfare il palato è la curiosità di una platea sempre più vasta, attenta ai prodotti ai produttori ed ai territori di provenienza. Tutto all’insegna di una qualità autentica.”

Paestum, 10 giugno 2017

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. grazie a tutti ed in particolare a massimo del mese e a tutto lo staff di questo blog

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente