Battipagliese Adrano 0 – 0 e si pensa già al Match con il Cittanova

Battipagliese sfortunata al suo esordio bloccata sul pareggio e beffata da un rigore non concesso.

Amoddio: “Nonostante abbiamo disputato una buona gara, Per noi è stata una giornata poco felice l’arbitro che pur vedendo il fallo su De Cesare non ha concesso il rigore”.
Mister La Cava: Siamo troppo ingenui. Nella ripresa abbiamo fatto bene ma abbiamo da migliorare.

BATTIPAGLIA – Un discreto secondo tempo ed un paio di limpide occasioni da gol non bastano alla Battipagliese per bagnare con una vittoria l’esordio in campionato. Al Pastena con l’Adrano finisce 0 a 0 anche per merito del portiere ospite, autore di tre interventi decisivi, e di un probabile errore arbitrale che nel finale priva le zebrette di un rigore abbastanza netto.

Per il Presidente Cosimo Amoddio: “Speravamo di cominciare il campionato con una vittoria che purtroppo non è arrivata nonostante abbiamo giocato per buona parte della gara nella metà campo avversaria. Purtroppo siamo incappati in una giornata poco felice dell’arbitro che pur vedendo un’azione da rigore non concede la massima punizione. C’é molta amarezza per il rigore non concesso quasi a fine partita per il fallo su De Cesare”.

In ogni caso Mister La Cava sebbene amareggiato per il risultato è soddisfatto per la Squadra e per l’ottimo secondo tempo disputato: “Abbiamo creato delle buone occasioni contro un avversario ben messo in campo, dispiace per il risultato ma non cambia il nostro obiettivo di una salvezza largamente anticipata e tranquilla. In ogni caso analizzando il match con i siciliani – dice – Dobbiamo crescere sotto il profilo dell’intensità e della malizia, perché siamo troppo ingenui. Nella ripresa abbiamo fatto delle buone cose, ma abbiamo da migliorare. – Riguardo al rigore non assegnato La Cava commenta – Un rigore del genere si deve dare”.

Cosimo Amoddio foto Politicademente

Pensando già alla gara di domenica prossima in casa del Cittanova il tecnico bianconero aggiunge: “Dobbiamo assolutamente fare risultato pieno, dobbiamo recuperare i due punti persi oggi”.

La cronaca. La squadra di La Cava parte forte e dopo quattro minuti si rende già pericolosa: Panico verticalizza per Tortora il cui diagonale da posizione leggermente defilata è respinta col corpo da Linguaglossa bravo a chiudere lo specchio. Al 18’ Tortora ci riprova, ma sul cross di De Cesare riesce solo a sfiorare. Al 26’ la prima azione degli ospiti che manovrando dall’out sinistro liberano al tiro Di Mauro che manda a lato.

Col passare dei minuti i siciliani attenuano la supremazia territoriale delle zebrette e prendono coraggio impegnando anche Loccisano in una difficile parata su bolide di Cunsolo dalla distanza (38’). Nel finale di tempo zebrette pericolose con De Cesare il cui colpo di testa, su cross di Panico termina di poco alto. Nella ripresa è un’altra Battipagliese. Al 3’ su angolo di De Cesare, Linguaglossa compie il secondo miracolo di giornata togliendo dalla porta un colpo di testa schiacciato di Pingue. Al 12’ è capitan De Cesare a sfiorare il goal con una splendida azione personale: l’ex attaccante della Salernitana se ne va sulla sinistra eludendo l’intervento di due avversari, si accentra e sfiora il palo con un rasoterra.

La compagine bianconera chiude i sicilani nella propria metà campo, ma non trova spazi e così si affida anche a qualche conclusione dalla distanza come quella di Serrapica che al 21’ termina di poco alta. Due minuti più tardi De Cesare pennella per Panico il cui colpo di testa è bloccato da Linguaglossa.

Col sopraggiungere della stanchezza l’undici allenato da La Cava perde di lucidità ed incisività nella manovra offensiva. L’Adrano ha quindi vita facile nell’intento difensivista, ma nel finale si salva solo grazie al portiere. E’ il 46’ quando Panico s’incunea nell’area di rigore avversaria e crossa basso per De Cesare che viene atterrato da Montella, l’arbitro lascia correre mentre sul pallone arriva Serrapica il cui tiro a botta sicura è deviato in angolo da Linguaglossa. Terzo miracolo di giornata per il piplet siciliano e Battipagliese beffata due volte, per il mancato rigore e per la parata salva-risultato.

……………..  …  ………………

BATTIPAGLIESE o
ADRANO
– 0

Battipagliese (4-3-1-2): Loccisano; Sparano, Troisi, Follera, Reanna; Caruso  (17’ st Sasso), Serrapica, Pingue (36’ st Cataruozzolo); Panico; De Cesare, Tortora. A disposizione: Della Corte, Ripoli, Pappalardo, Magliano, Biancardi. Allenatore: La Cava.

Adrano (4-4-2): Linguaglossa; Montella, Scalia, Orefice, Fichera; Cunsolo (32’ st Aleo), Di Mauro (28’ st Marletta), Arena, Santangelo; Torciva ( 32’ st Bruno), Costa. A disposizione: Mancari, Cristaldi, Malvuccio, Pasca. Allenatore: Strano.

Arbitro: Mastrodonato di Roma 1 (Antonacci-Falco)

Note: Espulsi: al 46’ st Sasso per doppia ammonizione (B). Ammoniti: Cunsolo (A), Troisi (B), Serrapica (B). Angoli: 9-4. In favore della Battipagliese Recupero: 1 p.t.- 4 s.t.  Spettatori 600 circa.

Battipaglia, 5 settembre 2011

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente