I “misteri” dell’Inchiesta sulle Lottizzazioni di Santa Lucia

Spariscono carte. Scompaiono pareri e note di tecnici, eppure la cartografia del PRG vigente si acquista a 27,01 €, alle eliografie. Sullo sfondo: Lotte di potere e di mattoni.

40 anni di misteri, quelli sulle interpetrazioni del PRG vigente, che avvolgono le autorizzazioni del Parco Santa Lucia e Parco Primavera.

Sequestro-Parco-Santa-Lucia-Casoni-Rossi

di Oreste Vassalluzzo
Caposervizio (Roma Cronaca Salerno)

BATTIPAGLIA – Spariscono ancora le carte al Comune di Battipaglia. E scompaiono anche i pareri e le note dei tecnici che hanno fatto “gridare”allo scandalo il Ctu (consulente tecnico d’ufficio) nominato dal sostituto procuratore della Repubblica Antonio Cantarella, in relazione all’inchiesta per lottizzazione abusiva e abuso d’ufficio che ha coinvolto i dirigenti del settore tecnico del Comune di Battipaglia Maria Gabriella Camera, non più in carica dal 2009, Gaetano Oliva, Michelangelo Guardigni e Attilio Busillo.

Con loro sono finiti nell’inchiesta l’imprenditore Giuseppe Pontecorvo, amministratore della Slam Srl che sta costruendo il Parco Santa Lucia e che ha realizzato il Parco Primavera sequestrato una settimana fa, e il progettista Bruno Di Cunzolo. La circostanza che ha fatto sobbalzare dalla sedia l’architetto Anna Napoli, la cui relazione è stata necessaria per ottenere il decreto di sequestro preventivo, firmato dal Gip Giuseppina Alfinito, dei 315 appartamenti in zona Santa Lucia, è l’affermazione, contenuta in un’attestazione firmata dal dirigente del settore programmazione e governo del territorio del Comune di Battipaglia Pasquale Angione, per cui al Comune si lavora su tavole del Prg in fotocopia proprio per la zona di Santa Lucia.

Brunello-Di-Cunzolo

Ebbene in quella nota di Angione si fa riferimento alle precedenti attestazioni rilasciate nello stesso giorno, il 24 gennaio 2012, dall’istruttore direttivo tecnico architetto Michelangelo Guardigni e dal responsabile dell’ufficio pianificazione architetto Antonio Parente. Ecco cosa attesta Angione. «Vista la dichiarazione prot. n. 5618 del 24/01/2012, a firma dell’arch. Michelangelo Guardigni – si legge nell’attestazione di Angione n. 5686 del 24 gennaio scorso -, istruttore direttivo di questo ente, Vista l’attestazione prot. n. 5668 del 24/01/2012, a firma dell’arch. Antonio Parente, responsabile dell’ufficio pianificazione di questo ente, attesta che le tavole di Prg che vengono correttamente utilizzate per l’istruttoria delle pratiche edilizie, nonché per la redazione delle certificazioni di destinazione urbanistica, oltre a quelle attuative o di altri Enti sovraordinati, che recano i timbri e le firme in originale sono le Tavole 1, 2, 3, 4, 5, 5ter, 6 bis, 7 e 7 bis. Le restanti tavole grafiche nonché le relazioni (Tavola A e Tabella B), sono invece in copia fotostatica».

Fin qui tutto quadra. Fatto sta, però, che al Comune di Battipaglia c’è traccia della nota dell’architetto Michelangelo Guardigni, Giuseppe Pontecorvomentre invece sembra sparita la nota dell’architetto Antonio Parente. Ma alle richieste dell’imprenditore  , che quelle carte ha ottenuto dal Comune senza l’attestazione di Parente, viene risposto che quel documento è sparito. Non ce n’è traccia negli archivi elettronici del Comune di Battipaglia. Nulla di particolarmente grave, al Comune di carte se ne perdono a iosa, come insegna la questione relativa ai progetti e alle carte del Parco Santa Lucia.

Gerardo Motta

Ricordate? Fu Gerardo Motta richiedere quelle carte che l’ufficio, con una nota a firma dell’ingegnere Giuseppe Vece responsabile del servizio edilizia privata,  dichiara di aver smarrito. Dichiarazione effettuata nel corso di un consiglio comunale in cui Motta chiedeva proprio di avere quelle carte. La denuncia dello smarrimento di quelle carte, come scrive anche il Gip nel decreto di sequestro, è datata 10 agosto 2011 a firma dell’ingegnere Giuseppe Vece.

Non una, quindi, ma più carte sembrano perdersi nei meandri degli archivi degli uffici comunali. E questa volta sparisce l’attestazione di un architetto richiamata in un documento del dirigente Pasquale Angione che è parte integrante della relazione del Ctu Anna Napoli che è servita proprio per ottenere il sequestro dei due complessi residenziali dell’imprenditore Giuseppe Pontecorvo in località Santa Lucia. E quelle tavole del Prg, in fotocopia, hanno fatto sobbalzare dalla sedia il Ctu che ha scritto nero su bianco nella sua relazione che è stata ripresa dal Gip Giuseppina Alfinito nel decreto di sequestro notificato alla Slam Srl.

Ebbene, mancherebbero proprio le tavole relative agli interventi di Santa Lucia. Ma i dirigenti del Comune si guardano bene dall’informare il Ctu e a scrivere nero su bianco nelle loro attestazioni, che presso le eliografie battipagliesi è reperibile copia conforme all’originale, con firme e timbri, dell’intero Prg di Battipaglia, comprese nel norme tecniche di attuazione. Copie che l’architetto Bruno Di Cunzolo, progettista del Parco Santa Lucia e del Parco Primavera ha acquistato per euro 27,01 presso una di queste eliografie. Una circostanza che tutti i tecnici battipagliesi conoscono bene e da anni, fin dal 1972 data di entrata in vigore dell’attuale Prg vigente, operano sul territorio attraverso queste carte che sono le stesse che la Ctu Anna Napoli ha reperito presso la Regione.

Battipaglia, 6 aprile 2012

7 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Non vi meravigliate più di tanto a Battipaglia queste cose sono al’ordine del giorno.

  2. L’unico mistero è come fanno certi personaggi a continuare a fare i tecnici…..mi sa che dovranno fare una puntata speciale di Voyager……….. forse meglio ZELIG!

  3. Francamente nell’era digitale trovo quanto meno inquietante che si lavori ancora sulle carte…..e poi scusate ma che fa l’ufficio di pianificazione a battipaglia considerando che dopo oltre 30 anni stanno ancora al PRG….. “o pesce feta dalla capa”….. vero Giannino?

  4. Quanti Nobel……….. visti i nomi in campo il fatto che si tratti solo di una lottizzazione abusiva è senz’altro rassicurante!

  5. I Comuni campani sciolti per infiltrazioni della …….. sono solo 3 ???

    Si vocifera che verranno sciolti anche i Comuni che smarriscono i documenti della ……. !!!!

    I giustizialisti IDV rappresentati da Mirra mi sanno dire quale pena è prevista per chi smarrisce documenti della pubblica amministrazione ?

    Si attiveranno per la pulizia della macchina comunale oltre che per la pulizia delle spiagge ???

    Attendero’ inutilmente ……. purtroppo !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  6. Ma un Comune dove in giunta c’è il ‘trota’ battipagliese cuozzolino può essere mai una cosa seria?

  7. Questo Alberto, dallo stile, mi sembra di conoscerlo. Che triste parabola quella di passare dagli altari alla polvere dei commenti anonimi!

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente