Intesa Confesercenti – Sicme Energy e Gas per il risparmio energetico alle imprese

Convenzione Confesercenti – Sicme Energy e Gas: audit energetico ed erogazione di servizi vantaggiosi per innalzare la competitività delle imprese salernitane.

La  partnership consentirà alle imprese salernitane associate alla Confesercenti di avere condizioni vantaggiose dal punto di vista del risparmio energetico, per rendere le proprie aziende sempre più competitive sul mercato.

Reale-Punzi-Bottiglieri-D'Angelo-1

Reale-Punzi-Bottiglieri-D’Angelo-1

 da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – La Confesercenti Salerno ha siglato nella mattinata di ieri la convenzione tra l’associazione di categoria e la Sicme Energy e Gas. L’intesa  avvia una  partnership che consentirà alle imprese salernitane associate alla Confesercenti di avere condizioni vantaggiose dal punto di vista del risparmio energetico – e non solo – per rendere le proprie aziende sempre più competitive sul mercato.

“Uno dei grandi handicap delle nostre imprese – ha rimarcato il Presidente della Confesercenti provinciale Enrico Bottiglieriè indubbiamente l’alto costo dell’energia del nostro Paese, cosa che condiziona fortemente la competitività delle stesse. A livello nazionale, l’area Energia Ambiente Confesercenti segue le vicende legate al nuovo Bando Efficienza Energetica del Ministero dello Sviluppo Economico rivolto alle imprese delle Regione Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia). A livello provinciale, nell’ambito dell’attività di assistenza di SportelloImpresa, si celebra l’apertura dello Sportello Energia per le imprese della provincia di Salerno con cui la Confesercenti, nel dare una copertura assistenziale del problema alle imprese associate, garantisce alle stesse di contrarre contratti per l’approvvigionamento energetico a condizioni quanto mai competitive”.

Pierluigi Punzi, amministratore delegato della Sicme Energy e Gas, ha chiarito i vantaggi del’accordo per gli associati Confesercenti: “La convenzione con la Confesercenti Salerno è un tassello importante di una partnership con la Sicme Energy e Gas che consente agli associati di ottenere delle condizioni vantaggiose, che si possono riassumere in 5 punti:  prezzi più bassi, grazie alla doppia fornitura gas ed energia elettrica; audit energetico, cioè eseguiremo gratuitamente un rilievo tecnico dei consumi energetici storici dell’attività e sulla base dei dati raccolti elaboreremo uno studio di fattibilità di possibili interventi volti al risparmio, con sistemi di illuminazione a led, motori elettrici, building automation/sistemi di gestione dell’energia, attività che possono essere finanziate, grazie ad una convenzione sottoscritta  ad hoc, con la Banca di Salerno. Ma c’è anche la possibilità che sia  la Sicme Energy a farsi carico dell’intero investimento, il cui costo sarà diluito in un arco temporale tale che il beneficio del risparmio energetico sia maggiore della rata. Mettiamo a disposizione, in esclusiva, presso la sede della Confesercenti il nostro personale per un punto di ascolto, per la risoluzione di problematiche relative ad energia elettrica e gas. In più sarà a disposizione degli associati della Confesercenti un servizio di consulenza fiscale gratuita per tutto ciò che attiene il settore ‘immobili’, in collaborazione con uno degli studi più accreditati di Salerno. Infine offriamo agli associati della Confesercenti  e soprattutto agli albergatori, la possibilità di installazione di colonnine di ricarica di auto e moto elettriche, al servizio dei clienti della struttura.

Parner dell’iniziativa è la Banca di Salerno, rappresentata in conferenza stampa dal vicepresidente Matteo D’Angelo, che ha assicurato agli associati della Confesercenti la possibilità di usufruire di finanziamenti ad hoc per ogni singola impresa. Il sindaco di Minori Andrea Reale, proprietario dell’hotel Villa Romana e associato Confesercenti, presente all’incontro, ha voluto portare la propria testimonianza di amministratore e albergatore. “Stiamo passando alla Sicme Energy e Gas, perché è un’azienda molto presente sul territorio, che c’è e ci dà ascolto e fornisce un’analisi sui consumi tale da poter attuare un piano energetico ‘tagliato su misura’ sulle esigenza delle singole aziende ed amministrazioni. Il risparmio è sostanziale, i loro preventivi per spendere meno sono ‘sartoriali’. Crediamo fortemente in una sinergia pubblico/privato, la Sicme ha già avviato ottimi rapporti con colleghi delle due Coste, anche con la Conferenza dei sindaci Costa d’Amalfi sigleremo un’intesa per installare le colonnine per l’alimentazione elettrica di auto e moto”.

Salerno, 14 novembre 2014

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Sarebbe un primo passo per indicizzare positivamente il PIL nazionale di cui le aziende ne sono il traino portante;infatti il costo energetico è una tassazione occulta,additiva a quella palese.
    Una ultima rilevazione conferma un trend negativo,Pil, -0,1% nel terzo trimestre,e l’Istat: “E’ il 13° consecutivo di mancata crescita”
    Nello stesso periodo il pil è aumentato in termini congiunturali dell’1,2% negli Stati Uniti e dello 0,7% nel Regno Unito. In termini tendenziali, si è registrato un aumento del 3,9% negli Stati Uniti e del 3,0% nel Regno Unito. Il Pil acquisito per il 2014, quello che si otterrebbe cioè se nel quarto trimestre si registrasse crescita zero, è pari -0,3%.
    Un problema Italiano e solo,siamo gli ultimi della classe UE

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente