"Agenzia Nazionale" tag

Il Comitato “Togliamoci l’amianto dalla testa” di Eboli scrive al Prefetto

EBOLI – Lettera aperta del Comitato “Togliamoci l’amianto dalla testa” di Eboli per la mancata bonifica a: Prefetto, ANBSC, Tribunale, Sindaco.
“Basta giocare con la salute dei cittadini” si legge nella Lettera del Comitato “Togliamoci l’amianto dalla testa” di Eboli che denuncia da anni la presenza di amianto e sebbene stanziati i fondi e individuata la ditta esecutorice i lavori di bonifica non sono iniziati.

Eboli: Bando affidamento Beni Confiscati alla Criminalità

EBOLI – Prosegue il ripristino della legalità col bando per affidamento di beni confiscati alla criminalità da destinare a finalità sociali.
Prosegue l’azione legalità del Comune di Eboli attraverso un nuovo bando per l’utilizzazione di beni confiscati e destinati a finalità sociali. Il Sindaco Massimo Cariello: “L’obiettivo è quello di inquadrare i beni stessi nel patrimonio indisponibile comunale!”

Sportelli lavoro Formamentis e CISL a Salerno e Nocera

SALERNO – A Salerno e Nocera, Sportelli lavoro Formamentis e CISL: una rete sul territorio provinciale in vista dell’Osservatorio sul mercato del lavoro.

Il servizio nasce da una collaborazione di anni tra la CISL e Formamentis, ma anche dall’esigenza di dare risposte ai bisogni dei giovani, disoccupati, inoccupati ed immigrati del nostro territorio che affrontano, nelle varie declinazioni, le problematiche del mondo del lavoro.

Scontro Cardiello-Cariello: “Gestione opaca” sui Beni confiscati alla camorra

EBOLI – Il Sen. Cardiello replica al Sindaco Cariello sui Beni confiscati alla Camorra a Eboli, rilevando una “gestione opaca” e “illegalità diffusa”.
Cardiello (FI): “Assegnare senza bando di gara un bene confiscato, è una chiara violazione di legge. Attendo di conoscere quali criteri sono stati usati per individuare proprio la (Cooperativa Spes Unica) di Cozzolino e non (l’Ass. Spes Unica) di Don Ezio Miceli”.

“Siamo aperti”. Il Caffè 21 marzo aderisce all’evento “BeneItalia”

BATTIPAGLIA – Il Caffè 21 Marzo di Via Gonzaga, aderisce all’iniziativa nazionale promossa da “Libera”, “7 marzo 2016 a 20 anni della Legge 109”.
“Siamo aperti”. Il Caffè 21 Marzo, è il primo bene confiscato assegnato tramite bando pubblico in provincia di Salerno, ed è gestito da un’Ats composta da 6 associazioni. E domenica festeggia la legge che restituisce il maltolto alla società civile.

Battipaglia: La scuola Penna torna sui terreni di Taverna

BATTIPAGLIA – La scuola Media “S. Penna” torna sui terreni di Taverna. Possibile la realizzazione nell’area confiscata all’imprenditore Campione.
E’ il capo dei commissari Gerlando Iorio a non escludere l’ipotesi: «Certo, ci stiamo lavorando. Potremmo farlo oggi che sono stati risolti i problemi della proprietà di quei suoli. Confronto anche con le associazioni».

Battipaglia: I terreni di Campione passano al Comune

BATTIPAGLIA – Ieri l’immissione in possesso da parte dei commissari. I suoli sono stati trasferiti dall’agenzia nazionale per l’amministrazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata.
L’area di Tavena delle Rose è ufficialmente nella disponibilità del Comune di Battipaglia.
Nel 2010 ci fu il voto in Consiglio, con la presenza del figlio dell’imprenditore Marco, sulla non cedibilità quali beni comunali. Quell’episodio è finito tra le carte che hanno portato allo scioglimento del Consiglio per mafia.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente