"Roberto Benigni" tag

Sanremo è Sanremo: Il Festival dei Festival

SANREMO – Sanremo 2020 il Festival della canzone italiana: Il Festival dei Festival, il Festival del record dei record e delle critiche. 

Una serata delle cover un crescendo tra i concorrenti e tanti ospiti straordinari come: L’Oscar Roberto Benigni; il bravissimo Tiziano Ferro; il cast della fiction di RAI1 “L’amica geniale”; la grande partecipazione del cantante anglo-libanese Mika amatissimo dagli italiani; e Lewis Capaldi, nuovo fenomeno mondiale del pop britannico. Tra applausi e critiche anche quelle inappropriate.

La Politica in Piazza con il Comizio di Damiano Cardiello

EBOLI – Dal comizio in Piazza Damiano Cardiello con lo slogan “La Politica ritorna tra la gente” sferra un duro attacco all’Amministrazione Comunale.
Il capogruppo forzista Cardiello va giù duro con l’Amministrazione in carica: appalti, assunzioni, trasparenza, e i suoi giovani presentano proposte e iniziative da mettere in atto. Cardiello: “C’è chi vorrebbe mantenere un silenzio assordante sulla vita politica e amministrativa, fatta di selfie e festicciole inutili!”

Festa Nazionale del PD con Benigni show e… paragona Dante a Berlusconi

REGGIO EMILIA – Roberto Benigni alla Festa Nazionale del PD di Campovolo con Tuttodante 2012 ed è poesia e attualità.
Benigni: “Berlusconi, come Dante, ci ha fatto vedere l’inferno. Dante per un poema su una donna l’ha pagata cara. Anche Berlusconi le donne le paga care”. E A Bersani: “Bersani reagisci… batti un colpo, alzati e cammina”. Su Grillo: è la sua maniera di essere affettuoso, parla così ma vuole fare l’alleanza.

Moby Dick promuove libri e incontra….. Michele Ingenito

EBOLI – L’Associazione Moby Dick con una serie di incontri, promuove libri e autori del territorio.
Il primo incontro è stato con “Orizzonti di mezzanotte” il thriller di Michele Ingenito ambientato tra Amalfi, Berlino, Afganistan….

Cineforum ad Eboli per la Giornata della Memoria: Si proietta “Train de Vie”

EBOLI – Per non dimenticare
I Giovani Democratici propongono Train de Vie, un film che mescola umorismo e dramma, favola e parabola, e riesce a trasformare l’Olocausto in operetta.
Esercitare la memoria rispetto all’olocausto ed onorarla con la serietà che merita, è la migliore risposta al “moralismo della circostanza” che giustifica le peggiori nefandezze.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente