Altavilla Silentina: VIII edizione di “Intra Moenia – Sapori d’inverno”

28, 29, 30 dicembre, torna ad Altavilla Silentina l’8^ edizione di “Intra Moenia – Sapori d’inverno”.

La manifestazione gastronomico-culturale tra tradizioni presepiali e degustazioni eno-gastronomiche tipiche del luogo, è stata organizzata dalla sezione locale Italcaccia e dall’associazione Altavilla Viva per valorizzare tradizioni e luoghi.

Altavilla-intra moenia-sapori e d'intorni

Altavilla-intra moenia-sapori e d’intorni

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

ALTAVILLA SILENTINA – Il 28\29\30 dicembre il Paese sarà in festa tra musica, teatro, canti, incontri culturali, artigianato locale e tanta buona gastronomia tipica Ritorna ad Altavilla Silentina, dal 28 al 30 dicembre, l’ottava edizione di “Intra Moenia – Sapori d’inverno”, organizzata da ItalCaccia sez. locale e dall’Ass. Altavilla Viva. Manifestazione gastronomico-culturale che renderà il meraviglioso centro storico ancora più caratteristico e accogliente.

Tanti saranno gli eventi che andranno a caratterizzare questi tre giorni di festa. Si partirà con l’apertura simbolica dell’antica Porta di Susa alla presenza delle Istituzioni ed Autorità del luogo per poi passare alla rappresentazione del Presepe vivente, con attori in costume, musici e cantori che proporranno la sacra rappresentazione all’interno degli incantevoli vicoli del centro storico altavillese.

Nello spiazzale antistante la Chiesa di San Biagio, da cui si può godere la bellezza di uno scorcio mozzafiato che dagli Alburni arriva sino all’isola di Capri, si terrà “Dalle Stalle alle Stelle… e quindi uscimmo a riveder le stelle” incontro con la poesia, l’astrofisica e la pittura. Seguirà “Rapsodia di Natale” concerto con il coro inter-parrocchiale a cura dell’oratorio Unitas et Caritas, guidato da Padre Don Costantino Liberti, in cui si riproporranno i canti tipici della cultura natalizia con intermezzi del “coro dei piccoli angeli” e brevi rappresentazioni teatrali sulla natività, aventi i bambini come attori protagonisti.

Si passerà poi allo spettacolo teatrale itinerante “I Canti rù Massaro” a cura dell’Ass. Culturale L’Eco del Mito, giovani e talentuosi ragazzi del territorio che attraverso il recupero delle tradizioni culturali ed idiomatiche rendono vivo lo spirito di appartenenza ad un luogo in parte ancora incontaminato. Vi sarà poi “il Battesimo della Sella”, a cura dell’A.S.D. “La Quercia”, manifestazione ippica dedicata ai bambini e volta alla scoperta dell’equitazione come sport ricreativo e terapeutico al contempo.

Durante le tre serate sarà poi possibile visitare i presepi interni al concorso presepiale “L’Angolo del Presepe” che andranno ad animare le vie del centro storico riportando quell’atmosfera natalizia tipica di un tempo. Inoltre, mostre artistiche, fotografiche e di artigianato locale; animazione e laboratori creativi per bambini a cura dell’Associazione L’Acquerello.

Il neonato Forum dei Giovani sarà presente con tutta la sua creatività, così come le ragazze migranti ospiti della Cooperativa Sociale L’Impronta daranno quel tocco di solidarietà che il Natale (ma non solo questo periodo dell’anno) dovrebbe apportare e gestiranno una loro tavernetta in cui proporranno lavori di artigianato etnico, tipico delle loro terre di origini. Tante le Associazioni locali che prenderanno parte alla manifestazione, ciascuna proponendo un proprio personale apporto come l’Auriga Cilento che allestirà nella Chiesetta di San Biagio una mostra sui personaggi storici altavillesi e sugli scorsi paesaggistici locali più caratteristici.

Tanta la buona musica popolare che animerà le serate: dalle Capere a Gli Addo Se Sona, al concerto di musica tradizionale popolare e cantautorale cilentana con Angelo Loia, sino a giungere al Duo In…canto e Suono, a I Kiepo e al travolgente Duo di Organetti.

Oltre ai tanti eventi e alla buona musica, diversi saranno gli stand gastronomici che proporranno piatti tipici tradizionali (cavatielli, lagane e ceci, pasta e fagioli di Controne, pasta al tartufo di Colliano, trippa e fagioli, specialità di baccalà e soffritto, zuppa di fagioli zucca e pancetta, sfriuonzo, cicoria e patate, pizze fritte, dolci tradizionali natalizi e bruschetteria) nonché all’interno della manifestazione sarà riproposta la tanto apprezzata SAGRA DEL CINGHIALE, in cui saranno proposte diverse pietanze a base di carne di cinghiale.

Altavilla Silentina, 29 dicembre 2016

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente