Cariello rilancia l’Area PIP: 11 lotti assegnati; 200 nuovi posti di lavoro

Bilancio positivo per l’Area PIP. L’Amministrazione rilancia con nuove condizioni per investimenti, sviluppo e occupazione.

Dalle 23 aziende realmente operative degli 86 lotti assegnati su 91, si è passati in 14 mesi: alla risoluzione di 5 su 6 contenziosi; all’assegnazione di 11 lotti a 6 aziende, per un impiego di 200 unità lavorative, ricavando 1.800.000 euro; all’avviamento di 15 decadenze per le aziende assegnatarie inadempienti.

conferenza-stampa-area-pip-Landi-Manzione-Cariello-Trotta

conferenza-stampa-area-pip-Landi-Manzione-Cariello-Trotta

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Il Sindaco di Eboli Massimo Cariello e l’assessore alle Attività Produttive Maria Sueva Manzione del Gruppo Politico, coordinato da Roberto Pansa, hanno stamani illustrato, nel corso di una conferenza stampa, il report ultimo dell’Area Pip. Un’area PIP finalmente capace di attirare investitori e garantire produzioni ed occupazione, contribuendo allo sviluppo del territorio. Nell’ottobre 2015 l’area PIP si presentava così composta: 91 lotti, di cui 86 assegnati a 56 aziende, di cui solo 32 titolari del permesso di costruire e di ogni altra autorizzazione, solo 23 aziende realmente operative.

Dopo solo 14 mesi, grazie al lavoro meticoloso del Settore e dell’assessore Manzione, i dati sono completamente nuovi e positivi: sono stati sottoscritti atti di assegnazione per 11 lotti a 6 aziende, per un ricavo complessivo per il Comune di 1.800.000 euro, previste 200 unità lavorative. Sono stati risolti 5 su 6 contenziosi in danno del Comune, avviati 15 procedimenti di decadenza per altrettante aziende assegnatarie risultate inadempienti.

Maria-Sueva Manzione-Massimo Cariello

Maria-Sueva Manzione-Massimo Cariello

Dopo anni di stallo, si è conclusa la procedura e sono state sdemanializzate le ex canalette irrigue per un totale di 49.000 metro quadri. «La nuova collaborazione avviata con la Società Consortile – ha detto a chiare lettere il sindaco Massimo Carielloci consentirà di evitare contenziosi e tensioni, gli obiettivi si raggiungono attraverso una seria pianificazione che tenga conto delle necessità del territorio, degli imprenditori e dei lavoratori. La situazione che avevamo trovato era sconfortante: lotti assegnati, mai inutilizzati ed una sdemanializzazione non realizzata. Questultimo obiettivo è stato raggiunto in breve tempo, mi chiedo perché non lo si sia fatto in passato. In 14 mesi abbiamo risolto la quasi totalità dei contenziosi milionari, occorreva solo impegno e passione. E una scommessa vinta, che rilancia gli investimenti imprenditoriali ad Eboli e con essi l’occupazione. Un risultato che è stato reso possibile dalla volontà politica dell’Amministrazione, dal supporto della Società Consortile nelle figure del presidente Emidio Trotta e del vicepresidente Carmela Landi, dall’assessore Manzione che si è dedicata al problema, dal responsabile SUAP-PIP Francesco Mandia, dal responsabile del servizio PIP Mario Pandolfi. Un grazie particolare a Roberto Pansa, la cui competenza professionale e dedizione ci è stata di indispensabile supporto nelle scelte condivise con le indicazioni della sua associazione, Insieme X Eboli».

«E un risultato che guarda allo sviluppo – ha sottolineato lassessore Maria Sueva Manzione, ma punta anche a garantire introiti finanziari alle casse del Comune. Abbiamo affrontato il problema con impegno, verificando ogni criticità ed inquadrando immediatamente le migliori soluzioni possibili per la città e per gli investitori. Pensiamo davvero che sia una scommessa vinta, ma che soprattutto ci consenta di programmare quello sviluppo che gli ebolitani ci chiedono, a partire dalle famiglie e dai giovani».

Roberto-Pansa-1

Roberto-Pansa-1

A sottolineare i buoni risultati conseguiti da un’azione sinergica e politica ci pensa il presidente dell’Assiciazione “Insieme X Eboli” e Project Manager Roberto Pansa al quale si ascrive, insieme al suo gruppo: Il Consigliere comunale Pierluigi Merola, l’Assessore alle attività produttive Maria Sueva Manzione, alla componente della Società Consortile Area Pip Carmela Landi; tutti buoni risultati conseguiti in relazione all’Area PIP di Eboli.

«L’amministrazione Cariello – dichiara il Presidente di “Insieme X EboliRoberto Pansa che tiene a sottolineare a proposito dell’Area Pip come gli ottimi risultati siano stati raggiunti solo con un metodo di lavoro scientifico e soprattitto di squadra e politico – e’ stata eletta per cambiare la Citta’ di Eboli intervenendo sui settori chiave. Insieme X Eboli contribuisce con idee coraggiose e riformatrici sempre nella certezza del quadro normativo di riferimento. Quanto avviato per l’Area PIP nell’ottobre 2015, i risultati gia’ ottenuti, dimostrano che quando le azioni politiche e amministrative sono successive ad una attenta fase di studio della problematica, i risultati sono perseguibili. Mi auguro – conclude Pansa invitando semmai a mutuare nelle altre attività lo stesso metodo e tra le righe sottolineando come è indispensabile raggiungere determinati obiettivi per rispondere alle aspettative degli elettori che hanno riposto la loro fiducia nell’amministrazione Cariello – che questo metodo possa diventare la caratteristica peculiare e distintiva dell’Amministrazione Cariello, se questo e’ il metodo Insieme X Eboli e’ pronta a proporre nuovi spunti di riflessione e le azioni conseguenziali sui temi principali. Qualche mese fa, unica tra le forze politiche, lo abbiamo gia’ fatto con un analisi relativa al redigendo Piano Urbanistico Comunale.»

Dalla conferenza stampa di Cariello e Manzione e dalla dichiarazione di Pansa si chiude anche una recente polemica apparsa nei giorni scorsi su un quotidiano locale che lasciava intendere altro ma non bene identificato.

Eboli, 28 dicembre 2016

4 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. E ora ………… scatenate l’interno !!!!

  2. @ scirtta e tito santo verenado : visto che chiedete al sindaco trasparenza e pianificazione , mi volete fare una cortesia ? vi vorreste fare portavoce di una richiesta? allora: VOLETE CHIEDERE AL sindaco QUANTI DEPOSITI AGRICOLI CI SONO NELLA ZONA PRATO? VOLETE CHIEDERE CHI SONO I PROPRIETARI ED I COSTRUTTORI? GLI VOLTE CHIEDERE QUANTI SONO I REALI AGRICOLTORI CON LE MANI LESIONATE E LE RUGHE AL VISO CHE HANNO REALE NECESSITà DI QUESTI DEPOSITI? E’ POSSIBILE CONOSCERE TUTTI I NOMI DEI TITOLARI DEI DEPoSITI AGRICOLI ZONA PRATO? la risposta è un atto di gentilezza e trasparenza

  3. Avvelenata sei ripetitivo/a !
    A me inviece piace andare fuori tema e voglio parlare della sicurezza .
    Ormai si viaggia al ritmo di una al giorno . ultimo l’ufficio postale.
    Dopo aver rubato la macchina dell’assessore ( fantasma come gli altri ) alla sicurezza presto finiranno gli obiettivi sti ladri.
    Cariè statt’accort ca venen pur a casa toia .
    A proposito ma il sindaco dove abita? 🙂

  4. Dobbiamo ringraziare per il lavoro svolto fino a questo momento, ma saremo vigili sul futuro e sulle promesse dei 200 posti di lavoro.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente