Eboli: Sindaco e Assessore respingono le polemiche sul Centro Storico

Il Sindaco Cariello e l’Assessore Ginetti in un comunicato congiunto:  “Il Centro Storico è migliorato con videosorvegliana e manutenzione”.

Il Centro Storicoè più pulito e sicuro con l’installazione di telecamere, informazione alle famiglie e monitoraggio continuo della manutenzione. Il Sindaco Cariello: “La somma tra l’attenzione dell’Amministrazione e lo stimolo dei cittadini ha fatto in modo che oggi il centro storico tornasse ad essere un gioiello!”

Ennio Ginetti-Massimo Cariello

Ennio Ginetti-Massimo Cariello

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI– La partecipazione dei cittadini alle attività di gestione amministrativa è sempre un segnale positivo. Nel caso del comitato nato nel centro storico per dare un impulso maggiore al decoro ed alla pulizia della zona è un incentivo a fare ancora di più in un quartiere in cui l’Amministrazione comunale è intervenuta in maniera decisa in termini di igiene, decoro e manutenzione. Gli stessi cittadini avevano già incontrato l’assessore comunale all’ambiente, a cui avevano formulato delle precise richieste, puntualmente riscontrate.

«A novembre scorso – ricorda l’assessore Ennio Ginettiabbiamo avuto un incontro, nel quale i residenti ci hanno chiesto l’installazione di telecamere, informazione alle famiglie e sistemazione di cassonetti esterni. Abbiamo assunto e rispettato gli impegni. Le telecamere ambientali sono state installate in via San Biagio, via San Nicola e Corso Umberto; abbiamo realizzato un calendario di conferimento in bulgaro, rumeno ed arabo, per informare anche le famiglie di stranieri. Per quanto riguarda le postazioni esterne, stiamo valutando, perché spesso quella soluzione ha favorito la nascita di mini discariche».

Un intervento in linea con quanto già chiesto dai residenti e che, nel caso delle telecamere ambientali, ha già prodotto ben 28 contestazioni, con altrettanti verbali elevati. Inoltre, per tutelare maggiormente il centro storico, l’Amministrazione comunale ha voluto un turno in più di raccolta settimanale, benché non fosse previsto dal rapporto con la ditta incaricata del sevizio.

«La nostra attenzione per il centro storico è nell’azione quotidiana che mettiamo in campo – sottolinea il sindaco, Massimo Cariello -. Abbiamo voluto una manutenzione continua e controlli serrati grazie alle guardie ambientali ed alle telecamere. L’intervento su buche ed erba è continuo, i turni di raccolta dei rifiuti sono aumentati, in poco più di due anni ogni vicolo del borgo antico risulta illuminato, le ispezioni sono giornaliere, come la derattizzazione. La somma tra l’attenzione dell’Amministrazione e lo stimolo che arriva da cittadini ha fatto in modo che oggi il centro storico di Eboli tornasse ad essere un gioiello, dimenticando l’abbandono del passato».

Eboli, 27 febbraio 2018

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Il sindaco e L’assessore Ginetti forse si riferiscono ad un altro paese quando paragonano il centro storico di Eboli ad un gioiello.Anno spostato tutta l’attenzione su qualche telecamera ,lampione e cassonetto.Ma non sono questi i veri problemi di un centro storico oramai distrutto.GUARDIAMO IN FACCIA LA REALTà E NON SIAMO CINICI.Continuano e persistono abusi edilizi tutti i giorni ,abusi edilizi mai risanati e mai abbattuti che abbruttiscono l’arredo urbano. Pericoli di crollo, pericoli di vivibilità se si pensa che ci sono comunità di stranieri mai censiti che abitano come sardine in alloggi per niente sicuri.I proprietari di questi alloggi chi sono e pagano le tasse sui fitti ? Non c’è un vero e serio progetto di riqualificazione del centro storico, dove la cultura, il rispetto per l’arte ( quel poco rimasto),tradizioni, intercultura e quanto altro si sviluppano valorizzando il paese. Sono convinto di quello che dico paragonando il centro antico a terra di nessuno, dove tutti possono inventarsi qualcosa definendosi professionisti ed esperti.Cosa ci offre il centro storico,una serie di ristorantini che tutto cucinano tranne valorizzare la cucina locale. Stop di altre attività uguale a zero. Ognuno si inventa storico, scrittore ,critico,esperto ma quel centro antico è paralizzato ,fermo e alla deriva più assoluta.Speriamo che questi venti del nord cambiano l’atmosfera girgia e stagnante che si è creata.

  2. Si può avere la sfrontatezza di definire il centro storico di Eboli un GIOIELLO, lo sarebbe al netto delle persone che ci abitano e dei loro comportamenti incivili. E le promesse sul censimento degli stranieri irregolari, sui controlli, … tutte chiacchiere da campagna elettorale.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente