Progetto HospeS: Presentazione a Napoli nella Clinica Vanvitelli

4 maggio 2018, ore 9.00/12.00, Clinica Universitaria Vanvitelli, Napoli, presentazione del Progetto HospeS e visita ai pazienti affetti da HS.

Progetto HospeS: “Il giorno in cui nel paziente si riconosce un ospite, qualcosa è mutato nel mondo dell’Hs”, grazie ad una equipe multidisciplinare composta: dalle Dott.sse Fulgione, Babbino e Fiore; E dai Dott.ri Procaccini e Posterano; guidata dal Dott. Argenziano si effettueranno visite a pazienti affetti da Idrosadenite suppurativa.

Progetto HospeS- Napoli-clinica Universitaria Vanvitelli

Progetto HospeS- Napoli-clinica Universitaria Vanvitelli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

NAPOLI – Il 4 maggio 2018, dalle ore 9.00/12.00, presso la Clinica Dermatologica Universitaria “Luigi Vanvitelli” della II Università di Napoli, ci sarà la presentazione del Progetto HospeS, nel corso della quale si svolgeranno su appuntamento, visita specialistiche ai pazienti affetti da HS. L’idrosadenite suppurativa, conosciuta anche come acne inversa o malattia di Verneuil, è una malattia cronica della pelle caratterizzata da aree di infiammazione con alterazioni cutanee (noduli e/o fistole e cicatrici) spesso associata ad alterazioni del sistema immunitario ed altre condizioni patologiche tra quali artrite, morbo di Chron e depressione. Tra i fattori di rischio che possono aggravare i sintomi della HS vi sono l’obesità, cambiamenti ormonali, iperidrosi e la diagnosi e la terapia ritardata.

Un approccio multidisciplinare appare, dunque, fondamentale per poter gestire al meglio questa patologia che crea non pochi disagi al paziente influenzando fortemente la sua qualità di vita. Per comprendere l’impatto psicologico della HS basti pensare che la prevalenza dell’idrosadenite suppurativa in Italia è stimata intorno all’1%.3 ma tale dato sembrerebbe sottovalutato non rivolgendosi molte persone al dermatologo per imbarazzo o disagio.

Il miglioramento del coinvolgimento attivo e dell’engagement del paziente con idrosadenite suppurativa nel suo percorso di cura rappresenta una priorità, sia sul piano etico che pragmatico, per orientare al meglio le azioni di assistenza. Obiettivo primario del progetto HospeS è supportare le persone affette da idrosadenite e fidelizzarle, obiettivo secondario promuovere l’empowerment dei pazienti, degli specialisti e dell’organizzazione attivando vantaggi per il benessere e la salute psico-fisica dei pazienti.

Il progetto “HospeS” nasce da una visione di assistenza sanitaria di Inversa Onlus maturata in anni di esperienza con le persone affette da idrosiadenite e “accolta” con entusiasmo e passione verrà presentato a Napoli in una giornata dedicata ai pazienti con HS presso la Clinica Dermatologica della Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” diretta dal prof. Giuseppe Argenziano. Ad una mattinata di visite gratuite seguirà una tavola rotonda aperta ai pazienti con il direttore della Clinica Dermatologica prof. Giuseppe Argenziano e la presidentessa dell’ associazione Inversa Onlus Giusy Pintori con suo consiglio direttivo. Saranno presenti alcuni dei medici specialisti coinvolti nel progetto: referenti per la dermatologia dott.ssa Elisabetta Fulgione, dott.ssa Graziella Babino, referente psichiatria e psicologia dott.ssa Francesca Fiore, referenti medicina interna e nutrizione dott.ssa Edi Mattera, referenti medicazioni avanzate e chirurgia dott. Enrico Procaccini e dott. Posteraro. Le visite potranno esser prenotate alla mail: hsvanvitelli@gmail.com

Progetto HospeS-Napoli

Progetto HospeS-Napoli

Napoli, 26 aprile 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente