Elezioni a Campagna: C’è Carmen D’Ambrosio. “Una giovane per una Città antica”

Campagna: Elezioni comunali di Campagna. C’è anche Carmen D’Ambrosio: “Un consigliere giovane per una Città antica“.

Una giovane che ha studiato e si è formata nel Nord Italia e che vuole mettere a disposizione di Campagna la sua esperienza e le sue competenze acquisite per un rilancio della Città a sostegno della Lista “Insieme per Campagna” e del candidato Sindaco Roberto Monaco.

Carmen D'Ambrosio con Ranieri di Monaco

Carmen D’Ambrosio con Ranieri di Monaco

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

CAMPAGNA – «Sono Carmen D’Ambrosio, candidata con Roberto Monaco per il rinnovo del Consiglio Comunale di Campagna nella lista “Insieme per Campagna. – È così che si presenta la giovane candidata che concorre ad uno scranno di Palazzo di Città che lancia il suo mottoUn consigliere giovane per una Città antica  e pro segue parlando se – È la prima volta che mi cimento in politica. E se ho trovato il coraggio di farlo è perché sento di dover fare qualcosa per il mio paese e di farlo sostenendo Roberto Monaco, la persona che ci ha guidato nei 5 anni trascorsi, dando un impulso importante al cambiamento e alla crescita del nostro territorio.

Sono una Campagnese verace, – aggiunge – ho studiato all’Istituto alberghiero di Contursi Terme, e mentre studiavo lavoravo, come tanti miei coetanei: barista, cameriera, rappresentante di elettrodomestici, supplente, a Campagna, ma anche in Valle d’Aosta, Piacenza, Genova, Reggio Emilia, Rimini, Noventa di Piave, Roma e a Cortina, passando per l’Emilia, e poi a Parma, dove mi sono laureata in Scienze Gastronomiche.

Perché sono andata fino a Parma a studiare? – si chiede immaginando di ricevere una domanda alla quale prova a fornire una riposta – Perché volevo scoprire come mettere a frutto ciò che mio padre, i miei nonni, i miei zii mi avevano inculcato fin da bambina, e Papa Francesco mi ha poi confermato: il valore del cibo. Cibo come alimento, sì, ma anche come aggregante sociale. E soprattutto il valore del cibo sano, genuino, etico. Un cibo che deve essere prodotto non a danno della Terra, ma in armonia con essa, che non deve solo sfamare ma nutrire sia il corpo che la mente.

Oggi – prosegue Carmem D’Ambrosio fornendo altre informazioni a quegli interrogativi che immagina di rispondere – sono un’insegnante e insegno ai miei alunni tutto ciò che ho imparato dai miei studi, dalla mia storia personale e dal mio peregrinare. E imparo dai miei alunni, perché questi giovani, questi adolescenti così fragili, sono una miniera di idee, di abilità, di desideri, di conoscenze. E noi adulti abbiamo molto da imparare da loro.

E poi sono una madre, ed ogni giorno mi scontro con le difficoltà di crescere un bimbo in una società difficile, frenetica, dove le famiglie sono frantumate e il futuro incerto. – si cimenta la giovane candidata D’Ambrosio analizzando le complicanze di una società che non dà il tempo di fermarsi e riflettere nemmeno per un istante – E ancora: sono un’abitante di una frazione piccola, Galdo, che vuole uscire dalla marginalità, che vuole crescere e diventare parte integrante del paese. Una frazione piena di problemi, dai marciapiedi che non ci sono alle strade insicure, dove si corre troppo, e dove si sono verificati molti incidenti mortali che hanno seminato lutti e drammi.

Mi sono chiesta: cosa posso fare per il mio paese? – e giù di li si fa un’altra domanda e rispondendo rassicurantemente offre il suo futuro impegno di conoscenze a disposizione di Campagna – Posso mettere tutte le cose che ho imparato a disposizione di chi può utilizzarle per risolvere i problemi che io e tutti i campagnesi viviamo quotidianamente.

E la persona che può farlo – precisa la giovane D’Ambrosio il suo ruolo che di certo è di supporto a quello del Candidato che ha inteso appogiare riconoscendogli ruoli e valore – può essere solo Roberto Monaco, lo si intuisce dal suo programma elettorale: trasparente, concreto, nato dalle esigenze vere della gente, scritto in uno stile e con un linguaggio semplice affinché potessero comprenderlo tutti, anche, anzi soprattutto, quelli che non hanno avuto il privilegio di poter fare gli studi “Alti”. Un programma, cito letteralmente: “che è il frutto di uomini e donne che hanno maturato sul campo la concretezza del fare

Molto è stato fatto per la nostra città negli ultimi cinque anni, ma ancora molto resta da fare: far emergere definitivamente la vocazione turistica di Campagna, promuovere la nostra agricoltura di qualità, dare maggiore attenzione ai giovani (Campagna è stata funestata da molti suicidi di giovani e giovanissimi negli ultimi anni), e tanto altro ancora. E possiamo farlo solo – conclude Carmen D’Ambrosiounendoci “Insieme per Campagna”, sostenendo chi ha dimostrato di essere capace di promuovere la crescita, guidandoci finora con intelligenza e lungimiranza. L’unico che lo può fare: Roberto Monaco».

Riuscirà la giovane Carmen D’Ambrosio a convincere gli elettori di Campagna a votarla, scegliendola tra i tanti giovani che si sono candidati aventi anche loro l’entusiasmo e la volontà di aiutare Campagna a crescere? Non lo sappiamo ma ci auguriamo gli elettori scelgano.i più bravi e i più onesti.

Campagna, 3 giugno 2018

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente