Agropoli: Vernissage di Simonetti al Palazzo civico delle Arti

Sabato 2 marzo, Palazzo Civico delle Arti, Agropoli Vernissage dell’artista Pasquale Simonetti. 

Con il vernissage della personale di scultura dal titolo “Mutatio Formae…in itinere”, visitabile dal 2 al 31 marzo, l’artista presenta una mostra d’arte che ha già avuto importanti appuntamenti espositivi e che ora si potrà ammirare anche ad Agropoli. 

SimonettiMostraAgropoli

SimonettiMostraAgropoli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

AGROPOLI – E’ in programma sabato 2 marzo alle ore 18.00, al Palazzo Civico delle Arti di Agropoli il vernissage della personale di scultura “Mutatio Formae…in itinere” dell’artista Pasquale Simonetti. Come palesa il titolo, l’artista presenta una mostra d’arte che ha già avuto importanti appuntamenti espositivi e che ora si potrà ammirare anche ad Agropoli che, con i suoi numerosi appuntamenti artistici, editoriali e teatrali, è divenuta il fulcro culturale dell’intero comprensorio cilentano.

Oltre all’artista, all’inaugurazione saranno presenti: il sindaco dott. Adamo Coppola e il delegato alla Cultura della città, Francesco Crispino, la prof.ssa Antonella Nigro, critico d’arte, organizzatrice dell’evento. Dopo i saluti istituzionali, saranno presentati i temi e contenuti delle opere esposte. La mostra sarà visitabile, ad ingresso gratuito, fino al 31 marzo con i seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 13.30; martedì e giovedì dalle 15.00 alle 19.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.00.

Simonetti

Simonetti

L’opera di Pasquale Simonetti si snoda attraverso una profonda conoscenza dei materiali impiegati e della natura, con la quale, l’artista condivide espressioni e forme. Il legno di rovere, ciliegio, pioppo, la radica di noce divengono, nelle sapienti mani dell’artista, materiali d’eccellenza per plasmare figurazioni suggestive e di forte impatto visivo. Così scrive Antonella Nigro nel catalogo che accompagna la mostra: “La dimensione sognante della quale si appropria la materia, si concretizza in sculture svettanti, lineari, di delicato equilibrio e di profonda eleganza. La sobrietà, anche nelle opere di grandi dimensioni, è giocata con accuratezza negli artifici che la luce compie accarezzando le superfici lucide o più grezze, donando dinamismo e vita alla tridimensionalità, che appare compiuta ed armoniosa nella sua purezza ed essenzialità. Le opere scultoree di Pasquale Simonetti sovente sposano materiali diversi ove i cromatismi specifici costituiscono una tavolozza unica: le tonalità grigio-nere del basalto, il rosato della pietra arenaria, il bianco screziato del marmo e il giallo dorato della quarzite”.

Agropoli, 27 febbraio 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente