Battipaglia: Presto un sistema di Videosorveglianza in Città

Battipaglia, accordo Comune-Carabinieri per la convenzione sul sistema di videosorveglianza. Tozzi rivendica l’iniziativa. 

Bene la videosorveglianza presentata dal vice Sindaco Romano, e la Sorveglianza? Le videocamere non li acciuffano i malfattori, non evitano rapine e violenze, intervengono solo a reato commesso. Non sarebbe più utile un accordo interforze con il Comune per garantire la sicurezza sul territorio? Si è parlato di questo? 

Stefano Romano-Videosorveglianza

Stefano Romano-Videosorveglianza

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Passa in giunta su proposta dell’assessore Stefano Romano una delibera avente per oggetto l’accordo del Comune di Battipaglia con la Compagnia dei Carabinieri di Battipaglia per la videosorveglianza comunale.

“E’ intenzione di questa amministrazione garantire e aumentare il livello di sicurezza urbana con azioni di prevenzione e repressione del crimine anche combattendo fenomeni come l’inciviltà, il disordine urbano, vandalismo e anomalie del traffico -, ha dichiarato il Vice Sindaco di Battipaglia Stefano Romanoe promuovendo azioni di legalità e riqualificazione per un complessivo miglioramento della qualità della vita.

Stefano Romano

Stefano Romano

Per questi motivi – prosegue Romano – l’amministrazione comunale ha deciso di promuovere la collaborazione con il Comando Compagnia Carabinieri finalizzato a rendere disponibile l’accesso al sistema di videosorveglianza comunale, che a breve saranno ripristinate.

La convenzione – conclude il Vice Sindaco – disciplinerà questa forma di collaborazione e il sistema di videosorveglianza sarà gestito dal Comando di Polizia Locale, secondo le norme del vigente regolamento e delle disposizioni in materia di protezione dei dati personale, con immagini accessibili anche dalla sede della Stazione Carabinieri di Battipaglia”.

E così anche Battipaglia sarà dotata di un sistema di videosorveglianza. Una ottima cosa che di certo contribuisce a tenere sotto controllo il territorio, tuttavia resta indispensabile comprendere che le videocamere non intervengono a sedare una rissa, ad evitare una rapina, una aggressione o una violenza, né talpoco ad acciuffare uno spacciatore colto in flagranza di reato o a mettere le manette ad un malfattore.

Carabinieri Posto di blocco

Carabinieri Posto di blocco

La videosorveglianza è un validissimo sussidio per le Forze dell’ordine se questa è accompagnata da una valida copertura “fisica” del territorio attraverso, una sorveglianza attiva, per modo da prevenire i possibili reati che si potrebbero verificare. Lasciare o sperare sia una risoluzione è profondamente sbagliato, poiché diventerebbe uno strumento, comunque utile, ma capace di intervenire solo dopo che il reato si è commesso, lasciandoci la soddisfazione, se ci si riesce, di individuare i malfattori e arrestarli, ma lasciandoci anche tanto amaro in bocca perché non si è potuto evitare che un crimine si consumasse.

Si comprende che l’accordo Comune-Carabinieri abbia portato ad una rapida risoluzione tecnica rispetto alla videosorveglianza e non si sia affrontato invece quello della Sorveglianza, o almeno non apparire dal comunicato, Sorveglianza fisica che al contrario garantirebbe molta, ma molta più sicurezza per i cittadini, atteso che tra Carabinieri, Poliziotti di Stato, Finanzieri, Vigili Urbani si potrebbe assicurare una ottima copertura del territorio. Di qui sarebbe giusto anche coinvolgere la Prefettura perché si andasse verso un accordo interforze.

Ugo Tozzi 9

Ugo Tozzi 9

Ma l’ex vicesindaco Ugo Tozzi, ora all’opposizione dell’amministrazione Francese avocando a se il merito del progetto originario della videosorveglianza, non ci sta e tiene a precisare: “Il progetto sulla videosorveglianza è stato il mio cavallo di battaglia, essendo la sicurezza un tema molto importante per la politica del centrodestra e più volte ripetuto in campagna elettorale.

Sin da subito – prosegue Tozzi – mi sono occupato di tale problematica producendo una serie di atti tra delibere di consiglio comunale, di giunta e determine dirigenziali che hanno portato all’affidamento del servizio tramite regolare procedura Consip alla ditta Fastweb.

Si tratta di un servizio innovativo, – aggiunge l’ex vicesindaco – con nuova tecnologia di telecamere di videosorveglianza necessario per un minimo servizio di monitoraggio del territorio cittadino utile sia per il controllo delle micro discariche, molto presenti soprattutto nel periodo estivo, sia per un controllo della viabilità cittadina.

A quasi un anno di distanza dalle mie dimissioni – conclude Ugo Tozziaccolgo con favore il completamento di tale progetto utile alla città in termini di sicurezza e colgo l’occasione per ringraziare i dirigenti che hanno portato a termine le varie procedure in quanto sono certo che la politica, con il sindaco in testa, sia stata assente anche su tale argomento“.

Battipaglia, 21 marzo 2019

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente