L’Azienda Motta dona un Ventilatore ai P.O. di Eboli e Battipaglia

Un ventilatore meccanico del valore di 35mila € in dono agli Ospedali di Eboli e Battipaglia dall’azienda Motta di Eboli. 

Il Presidente dell’Ordine Professionale Infermieri di Salerno Cosimo Cicia: “Sento il dovere di inviare un grazie speciale ai fratelli Gerardo e Vincenzo Motta, per la vicinanza e il sostegno dimostrato per il dono di un ventilatore meccanico, segno che l’invito rivolto da più parti ad essere un’unica grande squadra non è stato vano”. 

Gerardo_Motta_Vincenzo_Motta_Azienda_Motta_Eboli

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Nei momenti di crisi, ognuno uno deve fare la sua parte, i cittadini, le Istituzioni e via via tutti gli altri soggetti della Società e oltre i doveri istituzionali emerge soprattutto la solidarietà. La solidarietà è l’antidoto più forte di qualsiasi cosa e soprattutto muove le montagne. E in questo momento per combattere il Coronavirus oltre al distanziamento Sociale, alla Scienza, all’impegno di tutti, alle ingenti somme che lo Stato deve e sta mettendo in campo, è necessario anche che chi può farlo, deve dimostrare concretamente la sua generosità, ed e il caso della donazione di un ventilatore meccanico agli ospedali di Battipaglia ed Eboli da parte dell’Azienda logistica Motta Srl dei fratelli Vincenzo e Gerardo Motta ne è la prova. Un gesto che si apprezza e che si spera apra ad una “gara” solidaristica, per dare una mano agli affanni a cui è sottoposta la nostra Sanità pubblica.

Questa bruttissima esperienza dell’epidemia da Coronavirus,  nel mentre ci fa stringere il cuore per tutti i nostri connazionali che non c’è l’hanno fatta e per quelli che stanno combattendo per vivere, ci suggerisce di apprezzare il nostro Sistema Sanitario Nazionale e soprattutto di difenderlo dai vecchi e nuovi “pifferi” magici che nel corso dell’ultimo ventennio ne hanno demolito basi, strutture e slancio, destinando pochissime risorse e soprattutto concentrate in particolari aree del nostro Paese vieppiú incoraggiando la Sanità privata con i soldi pubblici e cosa assai più grave, grazie a stampa e TV compiacenti e serve volevano far passare il messaggio che le risposte migliori venissero dalle strutture Private e si dovesse procedere come in altri Paesi del Mondo, laddove solo se hai una Carta di credito Oro hai diritto alla Salute, ad una progressiva cessione della Sanità ai Privati: SANITÀ COME BUSINESS E NON COME SERVIZIO ESSENZIALE; proprio il contrario di quello che una società libera, civile e democratica vorrebbe. Quella Società vorrebbe anche che la Sanità non sia dei “Baroni” come il Prof. Massimo Galli, ma che abbia il volto di tanti altri come il Prof. Paolo Ascierto, e soprattutto vorrebbe che la Sanità non finisse in mani sovraniste finte nazionalista, ma in mano ad uomini Democratici che non guardano ai confini né talpoco agli orientamenti geografici ma solo al bene dell’umanità. 

Gerardo_e_Vincenzo_Motta

«La gravità della situazione determinata dalla emergenza sanitaria a causa del COVID19 che investe tutta la nazione, – Dichiara il Presidente dell’Ordine delle Professioni Infermieristiche di Salerno e componente  della Federazione Nazionale degli Ordini Professioni Infermieristiche Cosimo Ciciaha determinato l’unanime convinzione che, per superare la crisi, occorre che ognuno faccia la propria parte e che si vince questa battaglia solamente uniti, con la collaborazione, solidarietà e la responsabilità di tutti. 

Si moltiplicano in queste ore i messaggi di sostegno da parte dei cittadini agli operatori sanitari, – prosegue Cicia – nessuno escluso, in prima linea nella gestione del Coronavirus, con piccoli e grandi gesti di vicinanza che hanno dato vita anche ad iniziative spontanee di sostegno per garantire l’assistenza sanitaria e la sicurezza ai cittadini.

Innumerevoli sono gli attestati di stima che scaldano il cuore di medici, infermieri e tutti gli operatori in campo per affrontare l’emergenza. – aggiunge il Presidente dell’ordine Professionale Infermieri di Salerno – Non mancano gesti di generosità che danno il senso di responsabilità e di aver compreso la grave situazione di emergenza che viviamo e che supereremo anche grazie al contributo di chi, consapevole che le aziende sanitarie, seguendo le indicazioni regionali, stanno assumendo decisioni molto severe e gravose, se ne fanno materialmente carico. – conclude Cosimo CiciaPer questo  sento il dovere di inviare un grazie speciale all’Azienda Motta S.r.L. dei fratelli Gerardo e Vincenzo, per la vicinanza e il sostegno dimostrato per il dono di un ventilatore meccanico del valore di 35.000 €, segno che l’invito rivolto da più parti ad essere un’unica grande squadra non è stato vano».

Salerno, 21 marzo 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente