Battipaglia: Basta polemiche e veleni “Tirèmm innànz”

Battipaglia, “Stop alle polemiche, pensiamo alla salute dei cittadini”, “adoperiamoci”: Tirèmm innànz.

E tra scontri a distanza, polemiche e veleni ai nuovi gruppi che compongono la “nuova” maggioranza Francese, aspettando la “Fase 2”, preoccupa lo stato di salute dei battipagliesi, e chiedono un superamento e invitano a dedicandosi all’emergenza e alla ripresa.

De_Vita_Caprino_Salvatore_Cappelli_Bruno_Zaccaria_Cappuccio

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Se vogliamo nobilitare con un piglio patriottico-storico il contesto politico battipagliese, prendiamo a prestito il “tirèmm innànz” passato alla storia per esaltare l’onore ed il patriottismo di Sciesa, dai due neo-gruppi che sostengono la Francese, per dire che bisogna superare le polemiche e i veleni ed andare avanti. Se invece partiamo dalle polemiche e dai veleni, allora ci viene in mente la straordinaria commedia capolavoro della letteratura Napoletana: “Miseria e nobiltà“; quando per raccontare il clima di miseria dell’epoca Pasquale diceva – Qua si mangia pane e veleno – e Felice rispose – Pasqua’, qua si mangia solo veleno!, allora si può calzarla alle “polemiche e veleni” di Battipaglia e dire magari: quale polemiche qua ci sono solo veleni; anche perché le polemiche dei tamponi sono un pretesto che nasconde i veleni di un clima politico che ormai è sempre attivo a Battipaglia che non è riuscita mai a trovare un antidoto. Ed ecco che lo screening che dovrebbe “tamponare” i battipagliesi più esposti procedendo poi a campioni è diventato il “viatico” di quelli che la maggioranza chiama veleni ma che invece sono solo una modalità sbagliata di fare opposizione, tra l’altro, portata avanti in un momento poco opportuno.

Cecilia Francese

Ma a proposito di opposizione, di polemiche e di veleni questa circostanza mette alla luce anche una nuova conformazione della maggioranza che sostiene Cecilia Francese, e per quanto sia uguale nei numeri e variabile nelle aggregazioni. Aggregazioni che si muovono intorno al Vice Sindaco Cappelli e all’assessore allo Sviluppo Urbano Bruno: “Battipaglia al Centro” e “Muoviamoci per la Battipaglia che vogliamo“. Invertendo l’ordine dei fattori il prodotto non cambia, perché l’amministrazione è la maggioranza sono sempre le stesse, si conferma sempre più svuotata di Partiti e sempre  più “civica” avendo al suo interno solo un rappresentante di Forza Italia, vieppiú si conferma quella tendenza che è tradizione in questo consiglio comunale, quella che i consiglieri si raggruppano intorno agli assessori, proprio uguale a quello che successe all’amministrazione Santomauro, allorquando ogni due consiglieri mantenevano in vita un assessore.

Bruno_Zaccaria_Cappuccio

E tornando alle polemiche e ai veleni raccogliamo, dopo gli interventi di Etica e di, raccogliamo la presa di posizione in difesa della Francese del Gruppo di Capelli UE del gruppo di Bruno, i quali nel mentre sostengono l’azione della loro Sindaca, si auspicano di andare avanti. Tirèmm innànz.

«Le polemiche e i veleni che hanno caratterizzato la nostra comunità nelle ultime ore non ci appartengono. – dichiarano L’assessore allo Sviluppo Urbano ed Economico Davide Bruno, i consiglieri del gruppo consiliare “Muoviamoci” per Battipaglia, Roberto Cappuccio e Gerardo ZaccariaGli attacchi fatti sono fuori luogo in un momento dove è a rischio la salute dei cittadini. Il confronto di idee e di miglioramento sociale è un terreno sul quale dovrebbero esserci sempre il rispetto del prossimo e il riconoscimento di quanto si cerca di fare per proteggere la comunità.

Siamo contro gli attacchi gratuiti e diffamatori, – Proseguono Bruno, Zaccaria e Cappuccio – abbiamo provato più volte cosa significano, prendiamo pertanto le distanze da tutto ciò che non serve a rendere Battipaglia una città normale che sta tentando con tutte le sue forze di combattere questa lotta subdola contro un virus che ci ha messo momentaneamente all’angolo.

La nostra solidarietà è alle persone che si stanno impegnando in tutto questo al di là della diatriba sulle appartenenze che può riguardare la politica, ma non certo la comunità e non in questo momento.  – concludono Bruno, Zaccaria e CappuccioQuando si pensa alla comunità si pensa al bene di tutti e noi siamo a totale favore di tutto ciò che può servire per far superare ai nostri cittadini questo momento cosi buio».

De_Vita_Caprino_Salvatore_Cappelli

Allo stesso modo del gruppo “Muoviamoci” anche il gruppo consiliare “Battipaglia al Centro” vuole dire la sua: «Abbiamo il dovere di adoperarci. – dichiarano il vice Sindaco Angelo Cappelli e il gruppo consiliare “Battipaglia al Centro”, Gemma Caprino, Fabio De Vita, Giuseppe SalvatorePoteva essere l’occasione per offrire un’immagine di una comunità che si unisce difronte a serie difficoltà ma purtroppo  per cercare un po’ di visibilità si continua a polemizzare in un momento così delicato per la nostra comunità. Anche il coronavirus è stato capace di dimostrare di che pasta è fatta la politica battipagliese. Odio e veleni! 

Anche per chi scende in campo in prima persona ad aiutare i cittadini in difficoltà. – concludono Cappelli, De Vita, Caprino e SalvatoreAssurdo. Abbiamo il dovere di adoperarci tutti affinché si mantengano  le misure programmate dalle istituzioni ed in prima persona collaboreremo, come già stiamo facendo, con la nostra Sindaca affinché si possa ritornare al più presto alla normalità e programmare per quanto di competenza misure per il rilancio delle attività sul nostro territorio».

Battipaglia. 20 aprile 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente