Miasmi e Fase 2 a Battipaglia: FI chiede un costante monitoraggio

Forza Italia preoccupata per la salute dei cittadini e l’ambiente chiede un monitoraggio continuo del territorio. 

Valerio Longo (FI Battipaglia): “Nella Fase 2 è importante un monitoraggio costante del territorio”. 

Stir Battipaglia

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

BATTIPAGLIA – Riceviamo e volentieri pubblichiamo la nota che qui di seguito si pubblica del Capogruppo consiliare di FI di Battipaglia Valerio Longo per la fase 2 e il riavvio di tutte le attività, dell’impatto in città e nella Piana del Sele dell‘impianto di compostaggio presso lo Stir, preoccupato per l’ambiente e per la salute dei cittadini, scrive alla Sindaca di Battipaglia Cecilia Francese, al Presidente del Consiglio Comunale Falcone, agli Assessori, ai Consiglieri comunali.

«Il prossimo 4 maggio, se tutto andrà bene, partirà la c.d. fase 2 dell’emergenza Covid-19, quando le attività torneranno lentamente alla normalità e sarà necessario, tra le altre cose, ripristinare un costante e continuo controllo del territorio. – Si legge in una nota del Capogruppo Consiliare di F.I. Battipaglia, Valerio LongoVista l’emergenza ambientale sull’area vasta della Piana del Sele, determinata soprattutto dal ciclo dei rifiuti e viste anche le notizie relative alla eventualità dell’apertura di un nuovo sito di compostaggio all’interno dell’ex Stir di Battipaglia (a soli 50 mt. di distanza da quello di Eboli), i miasmi che continuano a circolare, gli impianti pubblici e privati di lavorazione dei rifiuti, le decine di autocarri che ogni giorno vengono a Battipaglia a scaricare rifiuti dall’intera provincia, le microdiscariche su strade extraurbane con rifiuti di ogni genere, gli scarichi abusivi, e’ importante un monitoraggio costante del territorio, soprattutto in considerazione del fatto che gli organi sovracomunali, provincia e regione, che avevano promesso di intervenire, hanno lasciato le amministrazioni locali praticamente a combattere da sole questa difficile battaglia.

valerio-longo

Insieme all’attività dell’ufficio tecnico e ambiente e delle forze dell’ordine, sarebbe opportuno utilizzare anche altri strumenti di controllo e prevenzione legate alle nuove tecnologie. – aggiunge Longo – Al riguardo si propone di utilizzare lo strumento dei droni per potenziare il controllo e la vigilanza del territorio. Droni che già sono stati utilizzati a livello nazionale per il monitoraggio al fine di accertare che si rispettino le misure disposte per fronteggiare l’emergenza coronavirus. Questo strumento permetterebbe di coprire un’area più vasta di osservazione del territorio comunale e liberare risorse umane impegnate nei vari servizi.

Al riguardo si propone di utilizzare eventualmente il Servizio Civile, – conclude il Capogruppo Consiliare di F.I. Battipaglia, Valerio Longoche ha già in corso con il comune un protocollo d’intesa sull’ambiente, e con l’associazione Gi.Vi., che ha già collaborato nelle attività di controllo del territorio in occasione delle festività pasquali proprio con l’utilizzo dei droni, ovvero con altre associazioni del territorio che dovessero proporsi».

Battipaglia, 23 aprile 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente