Pagani e il Controllo delle Partecipate: Chiarimenti dal Presidente Palladino

Massima trasparenza negli atti: Il Presidente Palladino chiarisce sul Controllo Analogo delle Partecipate. 

Gerardo Palladino (Presidente del consiglio comunale di Pagani: “Ho sempre improntato il mio operato su valori di legalità e trasparenza. Pertanto non si accettano lezioni di morale ed etica politica da alcuno” .

Gerardo Palladino

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

PAGANI – «In merito alle dichiarazioni rese da una parte della minoranza consiliare, in riferimento al parere dei Revisori dei Conti sulla Ricognizione periodica della Partecipazioni Pubbliche, – Dichiara in una nota il Presidente del consiglio comunale di Pagani Gerardo Palladinomi corre l‘obbligo, istituzionale prima e politico poi, di intervenire al fine di fare chiarezza.

In primis – prosegue il Presidente Palladino – ritengo giusto e corretto ricordare che in questo primissimo scorcio di presidenza e nelle precedenti esperienze politiche, ho sempre – e sottolineo sempre – improntato il mio operato su valori di legalità e trasparenza. Pertanto non si accettano lezioni di morale ed etica politica da alcuno. Entrando nel merito della questione, è doveroso rimarcare l’incontrovertibile fatto che il parere dei Revisori dei Conti inerente la suddetta delibera è stato acquisito al Protocollo Generale dell’Ente solo in data 29/12/2020, giorno del Consiglio Comunale, al numero 45990, alle ore 8.43 (consiglio comunale convocato alle ore 9).

Ma la cosa più importante è che tale atto non è stato portato all’attenzione di questa Presidenza – aggiunge Palladino – e dell’Amministrazione in tempo utile per la sua discussione in consiglio, dunque lo scrivente non poteva esserne a conoscenza. Ad onor del vero solo informalmente nella tardissima serata del 28/12/2020 si era venuti a conoscenza che con ogni probabilità il Collegio dei Revisori avrebbe successivamente protocollato un verbale dove si richiamava l’attenzione del Consiglio sulla necessità di porre in essere l’obbligatoria attività di Controllo Analogo sulle Società partecipate, e che per questo motivo non erano in condizioni di esprimere parere positivo alla proposta agli atti del consiglio.

A dire il vero, nelle motivazioni di richiesta di rinvio del punto 5 all’ordine del giorno del Consiglio Comunale, il Sindaco aveva specificato che prima dell’approvazione di tal punto fosse necessario l’attività di Controllo Analogo sulle Partecipate. – Conclude il Presidente del Consiglio Comunale Gerardo PalladinoSperando di esser stato esaustivo nei chiarimenti e di non dover più incorrere in sterili polemiche per il futuro, colgo l’occasione per augurare alla città di Pagani in primis, al consiglio comunale tutto e all’intera amministrazione, un felice anno nuovo».

Pagani, 31 dicembre 2020

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente