Consorzi Bonifica Campani: Iniziativa legislativa dell’Assessore Caputo

ANBI Campania approva l’iniziativa legislativa dell’assessore regionale Caputo sui Consorzi di bonifica e irrigazione. 

Il Presidente Anbi Campania Vito Busillo: “Bene l’assessore Caputo sull’imminente iniziativa legislativa riguardante i Consorzi di bonifica e irrigazione, che attende ancora il definitivo varo da parte della Giunta regionale e alla quale come Anbi sia regionale che nazionale abbiamo fornito un contributo”.

Vito Busillo-Presidente Anbi Campania

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

SALERNO – Il recente annuncio dell’assessore all’agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputo, che promette di intervenire con una iniziativa legislativa che regoli il ruolo e le competenze dei Consorzi di Bonifica in Campania, sulla base dei nuovi criteri, suggeriti anche dall’Unione europea, ha trovato d’accordo, oltre che l’Anbi Campania attraverso il suo Presidente regionale Vito Busillo, anche ambi settori del mondo politico, economico e produttivo, ritenendo che il primo passo perché l’agricoltura 4.0 sia un obiettivo che possa per il futuro coniugare produzioni eccellenti e masima qualità dell’ambiente.

L’assessore Caputo nel riferire dell’incontro con il presidente del Consorzio di bonifica di Paestum Roberto Ciuccio e la delegata regionale dell’ente Veronica Mondany ieri l’altro sul suo profilo Facebook, ha tra l’altro affermato: Siamo in procinto di avviare il riassetto generale della normativa regionale in materia di Consorzi.

È auspicabile che il testo giunga prima possibile all’attenzione del Consiglio regionale per un iter di approvazione che si spera possa essere celere – afferma Vito Busillo, presidente dell’Anbi Campania a commento del’iniziativa legislativa regionale che dovrebbe disciplinare ruoli e funzioni dei Consorzi come annunciato dall’assessore all’agricoltura della Regione Campania, Nicola Caputoperché occorre dare al più presto ai Consorzi una cornice giuridica adeguata ai tempi e al mutato assetto normativo nazionale, al fine di poter sfruttare al meglio le nuove risorse nazionali e comunitarie che riguarderanno anche il settore delle risorse idriche irrigue e la difesa idrogeologica, atteso che anche un territorio ricco d’acqua come quello della Campania deve adeguare le infrastrutture in vista degli effetti del cambiamento climatico in atto.”

Salerno, 18 giugno 2021

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Politica ,politica e solo politica…nulla di personale ma costui tanto acclamato cosa fà realmente al capo del cosorzio Bonifica destra sele…acqua inquinata nei tubi e negli impianti forzati della rete idrica. Impianti idrici con schede per l’apertura dell’acqua per le utenze soci costati una fortuna inadeguati e del tutto obsoletie non funzionanti. Repliche di reti pricipali senza rimuovere i vecchi tubi che sono rivestiti con amianto e mai bonificati. Manutenzione zero dei capifossi nonostante l’ente consorzio oltre la quota irrigua fissa chiede la bonifica che non viene effettuata.Una sede in loc. CFioffi che a vederla sembra una pezzenteria . Insomma di che si vanta costui e gli enti chi votano per essere rappresentati.

  2. e poi mare inquinato.
    bravi a fa associazioni e consorzi ma è tutto a discapito dell ambiente.
    poi parliamo pure delle serre.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente