Concessioni spazi pubblici: Presto verifica e soluzioni

Vincenzo Consalvo: “É in corso una puntuale verifica degli spazi pubblici assegnati

L’assessore al patrimonio e Vice Sindaco Consalvo intende mettere ordine nella concessione degli spazi pubblici e i dei così detti dehors, cogliendo l’occasione perché diventino anche arredo urbano. 

Vincenzo Consalvo

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – “In corso una puntuale verifica degli spazi pubblici assegnati”. Dichiara l’assessore al patrimonio e Vice Sindaco Vincenzo Consalvo che ha tutta l’intenzione di mettere ordine la vicenda degli spazi pubblici che le attività commerciali che occupano a vario titolo  marciappiedi, piazze, giardini, e talvolta strade in relazione al Decreto Ristori che oltre a semplificare le procedure autoriezzative degli spazi pubblici consente loro di ampliare le superfici di vendita a ripresa delle economie in parte o del tutto compromesse a seguito della crisi pandemica, prevedendo in più anche l’esonero da TOSAP e COSAP.

Di li ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie, bar, caffè, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari, alla lettera hanno fatto di tutto e di più e talvolta in una completa anarchia, creando non pochi problemi di disordine “urbanistico-ambientali” aggravati da un anno di gestione amministrativa del Commissario Prefettizio distratta e lontana da ogni cosa potesse accadere.

E così l’Assessore Condalvo ha intenzione di mettere ordine al settore delle concessioni degli spazi pubblici, dei così detti dehors e pur riconfermando tutti i benefici di legge, immaginare una progettazione semplice ma decorosa che riporti ordine e che costituiscano anche un occasione di arredo urbano.

Solo al termine della ricognizione potremo dare corso ad eventuali nuove assegnazioni e stabiliremo le corrette modalità di gestione. – Dichiara il Vice Sindaco e assessore al patrimonio Vincenzo ConsalvoMolti affidamenti sono tra l’altro scaduti o in scadenza, per altri le clausole concordate con il Comune non sono state rispettate. Il settore va riordinato e lo faremo con precisione e nel pieno rispetto delle regole, cosicché tutti abbiano la possibilità di usufruire dei beni comunali per attività associazionistiche senza, però, che ciò significhi diventare ‘padroni’ dei beni stessi a discapito del resto della cittadinanza. – Conclude l’Assessore Vincenzo ConsalvoLa cosa pubblica è tale perché, appunto, è di tutti. E va innanzitutto rispettata”.

Eboli, 27 gennaio 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente