Reticolo idraulico secondario: Consorzi pronti alla gestione

Consorzi di Bonifica pronti ad assumere responsabilità manutenzione su tutto il reticolo idrico minore, ma chiedono le risorse necessarie alla Regione Campania. 

Vito Busillo-Presidente ANBI

POLITICAdeMENTE

NOCERA INFERIORE – Chi si occupa della Difesa del Suolo? La verità è che oggi la manutenzione del reticolo idraulico secondario, gli innumerevoli valloni e corsi d’acqua che innervano il nostro territorio, quando non è di competenza dei Consorzi di bonifica, è senza un soggetto in grado di gestirla. – ha dichiarato Vito Busillo, presidente dell’Anbi Campania durante il convengo sul tema – “Consorzi di bonifica, sfide ed opportunità per il territorio”, organizzato dalla Fai-Cisl e tenutosi in mattinata a Nocera Inferiore (Salerno), nella sala del Consorzio di Bonifica Integrale del Sarno. – I Consorzi di bonifica sono a disposizione della Regione Campania per assumersi anche questo compito.”

“I Consorzi di bonifica sono pronti ad agire nel settore della difesa suolo anche al di fuori dei territori di competenza già individuati come di bonifica integrale  – ha sottolineato il presidente Busillo – ma nel quadro di un’azione concertata con Regione Campania, dove siano preventivamente individuati gli interventi da farsi, sia per favorire la regimazione delle acque ed il loro corretto allontanamento, che quelli necessari per la loro raccolta e riuso ai fini irrigui, e accordando ai Consorzi di bonifica le necessarie risorse, a cominciare da quelle del Fondo europeo per lo sviluppo regionale (Fesr) per almeno 50 milioni di euro”.

Nocera Inferiore, 22 luglio 2022

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente