Il PD di Pontecagnano negare l’accesso allo Scuolabus ai bambini stranieri è uno scandalo

Negato l’accesso dei bambini stranieri allo Scuolabus: L’ennesimo scandalo a Pontecagnano Faiano.

Il Partito Democratico solleva il problema ed investe il Sindaco Sica e la sua Amministrazione a risolverlo.

scuolabus

PONTECAGNANO – Appena si è venuti a conoscenza della notizia immediatamente si è levata una vibrata protesta, che fortunatamente è arrivata da tutti gli ambienti. La motivazione era quella che la retta mensile non era stata pagata nei termini. In effetti è vero che bisogna osservare le regole, ma spesso quelle regole devono essere elastiche, atteso che si tratta di bambini, tra l’altro appartenenti anche a famiglie svantaggiate, ma che comunque tutti i giorni per raggiungere la scuola devono in ogni caso utilizzare lo scuolabus. Non ci sarebbe stato niente di male concedere un deroga per qualche giorno.

Allo stesso modo i membri del direttivo del Pd di Pontecagnano Faiano  che hanno  appreso l’incredibile notizia, che ad un numero imprecisato di bambini di nazionalità straniera, residenti in località Magazzeno di Pontecagnano Faiano, è stato negato l’accesso al pullman che avrebbe dovuto condurli a scuola. Ciò a causa del mancato rinnovo, da parte delle rispettive famiglie, dell’abbonamento, hanno immediatamente azionato tutte le loro risorse per cercare di sollevare il caso e portarlo nelle sedi opportune per risolverlo subito ed eliminare ogni frainteso.

Le ragioni per cui i genitori di suddetti studenti non hanno provveduto all’acquisto della tessera in questione risiede nel fatto che essi, sprovvisti di mezzi propri, né avvantaggiati da trasporti pubblici efficienti che colleghino la fascia costiera al centro cittadino, siano stati impossibilitati a raggiungere dapprima l’Ufficio Postale e poi il Municipio per saldare la retta.

La loro proposta di provvedere al pagamento direttamente sullo scuolabus non è stata accolta, pertanto i dirigenti del partito hanno deciso di formulare all’Amministrazione Sica il seguente appello:

Un Governo che non si preoccupa degli ultimi non è un buon Governo. Desta quindi scalpore che la richiesta di un gruppo di persone economicamente svantaggiate non procuri nel sindaco Sica, che inneggia sempre al suo gran cuore, l’attenzione che merita. L’intera Amministrazione si interessi, quindi, alla risoluzione del problema e non consenta mai più che ad uno o tanti bambini, indipendentemente da dove essi provengano, non siano riconosciuti i più importanti diritti: allo studio, all’eguaglianza ed alla dignità“.

Il Pd informa, inoltre, i cittadini che proprio per scongiurare il ripetersi di tali vergognosi “incidenti” ed allo scopo di programmare nuove ed importanti iniziative sul tema dell’immigrazione, sarà costituita a breve la commissione “Politiche sociali”. Il progetto si avvarrà del sostegno della federazione provinciale del partito e degli operatori sociali.

Sicuramente Pontecagnano non è una città inospitale e i suoi cittadini non sono razzisti, così come lo stesso Sindaco, per come possa essere giudicato negativamente dal punto di vista politico, di certo  è persona generosa e sensibile rispetto a queste problematiche, che non debbono mai prendere pieghe razziste.

Sicuramente l’episodio è un episodio isolato e forse interpretato anche in maniera esagerata, da chi era preposto alla vigilanza e al controllo dello scuolabus, ma una cosa è certa non dovrà più verificarsi.

2 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente