Festeggiamenti per la medaglia d’oro della De Martino

Sabato 26 marzo ore 18,00, Sala del Gonfalone, Palazzo di Città.

Grandi festeggiamenti per l’atleta salernitana medaglia d’oro per il salto in alto agli europei indoor di Parigi. Alla cerimonia sarà presente anche De Luca.

Antonietta De Martino

SALERNO – Il Comune di Salerno festeggia l’atleta salernitana Antonietta de Martino, Medaglia d’oro per il salto in alto agli EUROPEI Indoor di PARIGI con una cerimonia in programma domani mattina sabato 26 marzo 2011 alle ore 18,00 nella Sala del Gonfalone di Palazzo di Città.

Alla cerimonia interverrà anche il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca.

Antonietta De Martino è nata a Cava de’ Tirreni (Salerno) l’1-6-1978, (1.69x57kg). Vanta già 10 presenze in nazionale:
Avvicinatasi all’atletica a 12 anni con i Giochi della Gioventù, Antonietta è da tempo uno dei talenti del movimento salernitano, ma i suoi progressi sono stati spesso frenati da innumerevoli infortuni, soprattutto di natura muscolare. Le sue specialità preferite erano inizialmente il giavellotto e le prove multiple (proprio nell’eptathlon ha esordito in azzurro, nella Coppa Europa del 2000). Nel salto in alto ha stupito agli Assoluti di Catania nel luglio 2001, portando d’un colpo il personale da 1.93 a 1.98 (stesso differenziale di Antonella Bevilacqua: +29), e un mese dopo, ad Edmonton, è stata capace di centrare la finale mondiale.

Antonietta De Martino

Nel 2003, dopo aver saltato 1.96 al coperto, è stata fermata da una periostite e neppure nella stagione 2004 è stata assistita da maggior fortuna (operata ad una caviglia). Un primo ritorno in grande stile è coinciso con la stagione invernale 2006, nella quale Antonietta ha colto un prestigioso quinto posto ai Mondiali indoor di Mosca con un salto a 1.96: ma la salernitana è poi arrivata al vero appuntamento con la storia in occasione del Meeting di Banska Bystrica, dove il 13/2/2007 è diventata la seconda azzurra di sempre dopo Sara Simeoni a superare i 2.00, sia pure al coperto (quella quota rappresenta anche il primato italiano indoor). Risiede a Cava dei Tirreni.

Progressione (alto-eptathlon): 1993 (15) 1.63; 1994 (16) 1.71; 1995 (17) 1.69; 1996 (18) 1.66-4.484; 1997 (19) 1.78; 1998 (20) 1.73-4.602; 1999 (21) 1.63; 2000 (22) 1.88-5.436; 2001 (23) 1.98-5.687; 2002 (24) 1.91; 2003 (25) 1.90/1.96i; 2004 (26) 1.86; 2005 (27) 1.90; 2006 (28) 1.94/1.96i. Altri primati personali: 14.11/100hs, 11.74/peso, 25.71/200m, 5.60/lungo, 46.64/giavellotto, 2:24.21/800m.
Curriculum (alto): NC: 5 (00-01-06, ind. 03-06); WCh: 2001 (12); ECh: 2006 (10); WIC: 2006 (5); WUG: 2001 (fin/NM); ECup: 2001 (3), 2002 (7), 2005 (5), 2006/B (3); ECup (eptathlon): 2000 (15/B), 2001 (17/A).

Migliori prestazioni nell’alto:
1.98 (1) Catania 7 Lug 01
1.96i (3) Birmingham 21 Feb 03
1.96i (5) Mosca 12 Mar 06
1.94i (3) Gand 9 Feb 03
1.94 (3) Gateshead 11 Giu 06
1.94 (3) Londra 28 Lug 06
1.93 (ept) Arles 30 Giu 01
1.93 (1) Faenza 17 Giu 01
1.93i (1) Genova 1 Mar 03
1.93i (Q) Mosca 11 Mar 06
1.93 (1) Rieti 20 Mag 06

Salerno, 26 marzo 2011

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente