Campione annuncia: Stop alla Zona a Traffico Limitato di via Mazzini

L’Amministrazione Santomauro ci ripensa: niente più Zona a Traffico Limitato su via Mazzini. Per Rocco non c’è fine al peggio.

Campione parla per l’Amministrazione: La decisione di istituire la ZTL era volta solo alla salvaguardia della salute degli abitanti del Centro cittadino. Per Rocco è un provvedimento inutile se non si affronta complessivamente.

Marco Campione

BATTIPAGLIA – Non è durata nemmeno una settimana il provvedimento che istituiva la Zona a Traffico Limitato in Via Mazzini, sebbene riguardasse un orario che andava dalle 21,00  alle 24,00.

L’istituzione della ZTL nella parte centrale della Città, faceva sorgere dei dubbi legittimi circa una suo reale beneficio tanto che sono state molte le polemiche che hanno accompagnato il provvedimento, tra questi quello del Consigliere Comunale Adolfo Rocco, che ne argomentava anche tecnicamente l’inutilità, ritenendo, che il singolo intervento che non fosse accompagnato da altri che coprissero l’intero territorio, se non inquadrabile in un vistoso danno all’economia e ai commercianti di Via Mazzini, non avrebbe portato nessun beneficio reale ai quei valori rilevati dalle Centraline dell’ARPAC.

Alle copiose polemiche è intervenuto anche il Consigliere di maggioranza Marco Campione, il quale sulla vicenda ha ritenuto di esprimere oltre che la sua opinione, anche la volontà dell’Amministrazione Comunale, preannunciando la revoca del provvedimento che istituiva la ZTL nel centro di Battipaglia.

“L’amministrazione – dichiara il giovane Consigliere Marco Campionesta valutando l’ipotesi di annullare la decisione di realizzare  la Zona a Traffico Limitato (Ztl ) lungo tutto il centro commerciale Naturale di via Mazzini, che era stata predisposta per rispondere all’esigenza di  ridurre l’inquinamento ambientale, che appariva dai dati forniti, dopo opportune rilevazioni, da parte dell’ARPAC.

La decisione di adottare un provvedimento che si riteneva essere serio e conseguenziale alle rilevazioni allarmanti per la salute dei cittadini, – continua Campione – era volto solo alla salvaguardia della salute degli abitanti del Centro cittadino, e constatando che a seguito delle vacanze estive vi è stata una significativa riduzione di presenze,  non si manifestano più le stesse condizioni rilevate in precedenza, a seguito dell’alta frequentazione dell’intera via mazzini,  ed è possibile raggiungere anche senza la ZTL, gli stessi obiettivi.

L’amministrazione, – precisa il Consigliere di maggioranza Campione – dimostra con questa decisione, di essere attenta e di tutelare oltre che la categoria dei commerciati anche quella dei pubblici esercizi (bar, ristoranti, gelaterie) e quindi per le motivazioni spiegate precedentemente possono ricevere un danno economico.

Nello stesso tempo – Campione tiene ad effettuare un raccomandazione ai vari operatori commerciali – è d’obbligo rivolgere un appello accorato a tutti i commercianti perchè siano conseguenziali nelle loro decisioni alla crisi nazionale, che si ripercuote anche negli enti locali i quali si trovano loro malgrado in difficoltà, non potendo organizzare manifestazioni  che tendono a vivacizzare l’ambiente cittadino, – e Campione rivolgendo un invito ai vari operatori commerciali conclude – perciò bisogna tendere ad una coesione di questa categoria attraverso il centro commerciale naturale al fine di portare delle progettualità he possono creare attrazioni e quindi vita per la nostra Citta…evitando polemiche sterili e propaganda per associazioni ma sono covi politici.

Adolfo Rocco

Nella vicenda interviene anche il Consigliere Comunale Adolfo Rocco (MPA) che aveva immediatamente bocciato l’Ordinanza del Sindaco Santomauro: Non c’è mai limite al peggio! – ha esordito Rocco – Il provvedimento non è affatto utile a fermare gli allarmanti rilevamenti scaturiti dalle centraline dell’ARPAC, nell’ora serale c’è la naturale riduzione del traffico!”.

Premesso – fa rilevare Rocco – che assistiamo ad un balletto di indirizzi da parte dell’amministrazione comunale, che denota solo approssimazione e confusione, notiamo che nel discorso della ZTL di via Mazzini è entrata in maniera prepotente la tutela del diritto del commerciante, che, a nostro avviso, con il discorso della salvaguardia della salute dei cittadini, deve fare dei passi indietro .

Eppure sono decine gli addetti al commercio e gli stessi proprietari che ogni giorno sono colpiti dalle polveri inquinanti, con gli stessi residenti, che, stretti nella morsa del traffico, pensavano che finalmente l’amministrazione aprisse un discorso di vivibilità”.

Il consigliere Adolfo Rocco infine – ritiene necessario e che siano pubblicati i dati dell’inquinamento e che tutte le forze politiche avanzino delle soluzione anche per i quartieri di Belvedere, al senso unico di via Fosso Pioppi e di Taverna. Prima di partire con gli interventi delle aree di ZTL bisogna pensare a nuove aree a parcheggio (avevamo indicato nelle ore pomeridiane la zona mercato di Sant’Anna, vuota nel pomeriggio con una navetta per il centro). Il ritiro dell’ordinanza serva, nell’interesse dei cittadini, a dare risposte adeguate per la prevenzione del crescente nunero di casi di tumori. Presto più Z T L in città!

Battipaglia, 11 agosto 2011 (aggiornato alle ore 21,00 del’11 agosto 2011)

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2023 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente