Dopo l’abbattimento selvaggio, un Parco Urbano nell’Area dell’ex Scuola Lauria

E’ il Circolo di Legambiente Eboli Silaris a promuovere la realizzazione di un Parco Urbano nell’Area della ex scuola Elementare B. Lauria.

L’Area al momento è completamente abbandonata ed è ricettacolo di immondizie varie oltre ad essere presentoi ancora i residui dell’abbattimento selvaggio dei Pini mediterranei.

Area ex scuola Lauria 10 maggio 2012

EBOLI – E’ trascorso più di un mese da quando furono abbattuti circa 20 Pini Mediterranei nell’Area della ex Scuola Elementare B. Lauria in Via Spirito Santo, e purtroppo nonostante le dichiarazioni del momento a giustificazione di quell’atto vandalico, quell’area è rimasta abbandonata a se stessa ed in più, al proprio interno sono visibili ancora i resti dello scempio, arbusti, rami, tronchi, ancora i resti dell’abbattimento.

In quella circostanza fu prima detto che l’intervento sarebbe dovuto servire a bonificare l’area, poi perché alcune piante erano malate, poi invece si è scoperta laverità, e cioé, che qualche abitante del posto era semplicemente infastidito perché le pigne cadevano sul tettuccio della propria macchina. Per una pigna si è abbattuto 20 alberi.

Area ex scuola Luria 10 maggio 2012

Ora si è seriamente preoccupati per gli anziani, che il sabato e la domenica, nei locali dell’ex asilo, che il Comune gli ha assegnato, cantano e ballano fino a notte fonda accompagnati da una orchestrina. Speriamo nessuno degli abitanti del posto si lamenti, e speriamo non si rivolgano a qualche assessore senza scrupoli, potrebbe succedere una strage di anziani.

Tornando all’Area in questione e scongiurando la strage degli anziani, Legambiente Eboli Silaris chiede la realizzazione di un Parco Pubblico Urbano nello spazio interessato dalla ex Scuola Elementare e Materna “Lauria” del Borgo.

“In quell’area abbiamo assistito all’abbattimento di 20 pini senza il coinvolgimento dei cittadini e delle associazioni – dichiara Leda Michillo, presidente Legambiente Eboli – l’episodio, per fortuna ha determinato spunti di riflessione e discussione sul tema dello spazio verde cittadino.

Partendo dal presupposto che Eboli, a differenza di altre località, anche limitrofe, non possiede un’area verde destinata a Parco Pubblico Urbano. Esistono piccoli spazi, localizzati in diversi ambiti, spesso tenuti male o sottoposti al solito abbandono e degrado.

Per questo motivo l’associazione ambientalista avanza ai Consiglieri comunali di minoranza e di maggioranza e all’Amministrazione Cittadina, la proposta di trasformare l’area che interessava la ex Scuola Elementare e Scuola Materna  “Lauria” in località  Borgo, in un grande Parco Pubblico Urbano.

“La costruzione di quel polmone verde che manca alla città, – conclude Leda Minchillooltre che a migliorare la qualità della vita dei cittadini, in particolare di anziani e bambini, servirà anche a riqualificare un’area che diversamente sarebbe, già nell’immediato, sottoposta a degrado, o all’ennesima cementificazione”.

Eboli, 31 maggio 2012

6 total pingbacks on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente