SEL: Eboli “non è un paese per bimbi”! Tutto fermo in via Adinolfi

Eboli “non è un paese per bimbi”! Tutto fermo in via Adinolfi, e del Parcheggio interrato? Solo un cantiere abbandonato

SEL: “I bambini non votano; perché, dunque, quest’Amministrazione che si muove solo dove c’è un tornaconto elettorale, dovrebbe interessarsi a loro?”

Parcheggio interrato Via Adinolfi

EBOLI“Ormai sono passati 18 mesi da quando i lavori del parcheggio interrato in via Adinolfi si sono fermati. – E’ così che inizia la nota politica di Sinistra Ecologia e Libertà che commenta lo stato di fermo dei lavori al Parcheggio interrato di Via Adinolfi, ricordando che in quell’area vi era un Parco giochi per bambini – Lì dove sorgeva un parco giochi per i bimbi (uno dei tanti sparsi per tutta la città, oggi tutti abbandonati e semidistrutti, nel disinteresse delle istituzioni, ma soprattutto l’unico al servizio del centro urbano), rimane oggi un cantiere abbandonato, una enorme buca piena d’acqua a raso con le fondamenta della scuola elementare Vincenzo Giudice, strade chiuse e negozi costretti ad andare via perché impossibile raggiungerli.

Per mesi – continua la nota di SEL – abbiamo seguito l’amministrazione comunale, per capire come risolvere il problema che nasce da una scarsa attenzione dell’Amministrazione stessa verso i soggetti che avrebbero dovuto realizzare l’opera (che hanno fatto ciò che volevano, nonostante fosse un progetto di finanza, quindi in stretta correlazione con l’ente locale!) e per non lasciare decine di cittadini ebolitani che hanno anticipato decine di migliaia di euro col rischio di ritrovarsi con un pugno di mosche in mano.

Prima dell’estate avevano rassicurato i cittadini che si era in dirittura d’arrivo, che i lavori sarebbero potuti riprendere presto. L’estate è passata; è passato settembre, siamo ad ottobre inoltrato, e di riprendere i lavori non se ne parla nemmeno! Nessuna comunicazione è arrivata ai cittadini interessati abbandonati a se stessi (da un’ amministrazione che in questi mesi ha pensato, piuttosto, a regolare i propri conti interni bloccando l’attività amministrativa e politica per 5 mesi!), così come lo è stato quell’intero quartiere, così come lo sono stati i negozianti che avevano in quell’area la propria attività commerciale costretti a chiudere.

Sinistra Ecologia e LIBERTA informa –  che ha presentato una nuova (l’ennesima!) interrogazione all’amministrazione comunale per sapere a che punto è la situazione, per chiedere ancora una volta che l’amministrazione dia comunicazione ai cittadini interessati, per chiedere ancora una volta che dinanzi ai tentativi che possono insorgere di “speculare” sulla situazione di debolezza di chi ha anticipato già tanti soldi, chiedendogliene ancora altri per poter finire i lavori, il Comune si faccia garante e salvaguardi i cittadini.

Rimane un dato deprimente: – conclude la nota di SEL – lì c’era un parco giochi per i bambini, che da due anni non sanno dove andare a giocare… In altre realtà un’Amministrazione che nega il diritto al gioco dei bambini sarebbe stata già mandata via, ad Eboli invece tutto tace. Allora forse possiamo dire, parafrasando il titolo di un grande film, che “Eboli non è un paese per bambini”.

D’altro canto, i bambini non votano; perché, dunque,  quest’Amministrazione che si muove solo dove c’è un tornaconto elettorale, dovrebbe interessarsi a loro?”

Eboli, 19 ottobre 2012

3 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. DITTA MALANGONE….IL COMUNE…….XXXXXXXXX XXXXXXX…..XXXXXXXXXIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII………………….

  2. IL CENTRO SVENTRATO E VIOLENTATO, LE LUNGAGGINI BUROCRATICHE SI ACCALCANO E LA COLLETTIVITA’ NE PAGA LE CONSEGUENZE,TIMORI DI RISCHI GEO-STATICI,CHE TRISTEZZA!

  3. LA situazione ad eboli è drammatica mi auguro che il tempo x quest uomo (si fa x dire) di nome martino melchinda scada presto ormai è sotto gli occhi di tutti che è un incapace che non sa amministrare nulla che non ha amore x questa citta guardatevi in giro cè degrado squallore miseria ovunque, una citta abbandonata ad un inesorabile declino civile culturale economico e questo è il simbolo del suo fallimento politico !! una sola ed unica parola VERGOGNA .

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente