Ripristinati i Servizi al Piano di Zona: Soddisfazione di Salvioli

Soddisfazione del Sindaco Salvioli per il ripristino dei servizi al Piano Sociale di Zona Ambito S2.

Dopo lo stop sono ripresi i servizi di: assistenza specialistica scolastica, telesoccorso e trasporto anziani per visite specialistiche.

Giuseppe Salvioli

BELLIZZI – Da lunedì 29 ottobre sono stati ripristinati i servizi forniti dal Piano Sociale di Zona Ambito S2, interrotti per pochi giorni senza un minimo preavviso. I servizi in questione sono: assistenza specialistica scolastica, telesoccorso e trasporto anziani per visite specialistiche.

Per riportare tutto alla normalità è stato decisivo l’intervento del primo cittadino Pino Salvioli che si è recato, nella giornata di venerdì presso la sede del Piano di Zona, concordando con i legali un piano di rientro in merito alla percentuale non pagata dal Comune nell’anno 2011: “La questione che si è determinata per il Comune di Bellizzi, in gran parte interessa tutti i comuni  appartenenti al  Piano di Zona S2 – afferma il Sindaco Salvioli -. Purtroppo ci troviamo ad affrontare una situazione ampiamente preventivata e più volte evidenziata, frutto di scelte che non hanno tenuto conto delle attuali difficoltà economiche degli Enti.

Siamo costretti a ricorrere ai ripari di fronte una politica di propaganda avallata dai Sindaci i quali, inevitabilmente hanno contribuito a determinare la situazione di forte disagio attuale. Dispiace, ancora una volta, dover stigmatizzare la demagogia e la superficialità dell’ex vicesindaco di Bellizzi che oggi, senza pudore si permette di puntare il dito contro questa maggioranza: farebbe bene a stare in silenzio e farsi un esame di coscienza in quanto le decisioni prese in passato e anche da lui avallate hanno di fatto prodotto, per l’ennesima volta, disagi diffusi alle fasce più deboli”, chiaro e preciso le dichiarazioni rilasciate dal primo cittadino bellizzese che poi aggiunge: “Comprendo la posizione scomoda ed esposta del Sindaco di Baronissi Giovanni Moscatiello, sempre pronto ad assumersi responsabilità economiche ed amministrative.

Ma, così come rimarcato e chiarito nell’incontro di venerdì, ribadisco che non può e non deve assolutamente esserci disparità di trattamento tra gli enti, soprattutto quando si continuano a tenere attivi  i servizi  in quei comuni che si sono limitati soltanto ad una presentazione formale di un piano di rientro dei debiti, a discapito di comuni come, appunto quello di Bellizzi che, non solo ha onorato il 60% dei debiti, ma si è visto improvvisamente disattivare tutti i servizi dalla sera alla mattina ancor prima che ci venisse notificata l’ingiunzione di pagamento. In ogni modo, in maniera seria e responsabile, in brevissimo tempo abbiamo prodotto gli atti necessari alla sospensione dell’ingiunzione di pagamento. Abbiamo sottoscritto – conclude Salvioli -, un piano di rientro che, di fatto, ci ha consentito la riattivazione immediata di tutti i servizi, anche grazie al personale del Piano di Zona che con responsabilità e professionalità, nonostante non  percepiscano stipendio da diversi mesi, continuano la loro azione di supporto alla risoluzione dei problemi”.

Bellizzi, 30 ottobre 2012

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente