Il Sindaco denuncia: Aggressioni fisiche e verbali

Primarie a Eboli: Una festa democratica rovinata da episodi di violenza.

Melchionda interviene in merito al vergognoso episodio che ha turbato il normale svolgimento delle primarie del centrosinistra di ieri.

Martino-Melchionda

EBOLI – Il Sindaco di Eboli Martino Melchionda interviene in merito al vergognoso episodio che, presso il teatro della scuola elementare Salita Ripa, dove erano stati allestiti i due seggi elettorali,  ha turbato il regolare svolgimento delle primarie del centrosinistra.

 “Sono molto rammaricato – dichiara il primo cittadino – per l’indegno episodio che si è verificato ieri e che ha rischiato di sporcare un momento di grande partecipazione democratica della cittadinanza.

Sono stato verbalmente aggredito in maniera indegna.

Tutto nasce dalla volontà di andare incontro alle esigenze degli elettori, che erano in fila da molto tempo.

Avevamo riscontrato difattispiega il primo cittadino di Eboli –  il disagio della massa di elettori che si sono riversanti alle urne; una affluenza molto più massiccia del previsto, assolutamente inaspettata, di fronte alla quale non eravamo preparati.

Si è pensato, dunque, che fosse necessario allestire un terzo seggio, al fine di agevolare le operazioni di voto;  quelle scatole,  di cui tanto si parla e che tanto hanno acceso gli animi, erano destinate proprio a questo, a rendere più semplice ed agevole lo svolgimento delle elezioni, alleviare il disagio degli elettori di centrosinistra in fila, in alcuni casi da ore.

Tuttavia, in evidente malafede, qualcheduno ha pensato bene di avanzare ipotesi di inutili ed infondate irregolarità. Probabilmente questi signori,  gli stessi intenti in un dialogo continuo con la destra di Edmondo Cirielli e Stefano Caldoro,  pensavano che rallentare il più possibile il  voto,  potesse modificare in meglio e a loro favore  l’esito delle votazioni.

Ciò ha provocato il verificarsi di un momento di grave tensione, che addirittura ha condotto all’aggressione fisica di un dirigente del Partito Democratico.

Un gesto vile, un comportamento  vergognoso, che ha inquinato il clima delle primarie  e che ha spinto gli elettori  presenti in quel momento, indignati dall’accaduto, ad allontanarsi dalle urne.

Questo, tuttavia, non ha impedito alla gran parte degli elettori del centrosinistra ebolitani di esercitare un proprio diritto, di contribuire a designare il proprio candidato premier.

In ogni caso – conclude il primo cittadino –  siamo pronti ad affrontare il turno del ballottaggio e,  al fine di evitare il ripetersi di incresciosi episodi di questo tipo e di favorire il regolare e sereno svolgimento delle operazioni di voto, chiederò con forza che venga rivista l’organizzazione dei seggi elettorali”.

Eboli, 27 novembre 2012

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. Esprimo la mia solidarietà umana al nostro Sindaco,che stimo e rispetto come uomo oltre che per l’impegno professionale e civico.
    Una festa democratica,come giustamente stigmatizza Admin,non deve essere turbata da intemperanze fisiche e/o verbali,ne va della credibilità del pubblico consesso,oltre che delle istituzioni repubblicane.
    La differenza di opinione non divenga il pretesto per faide personali che in nulla arricchirebbero la società cittadina,anzi,andrebbe ad ulteriore detrimento della dialettica popolare.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente