Battipaglia & Z.T.L. I risultati del Sondaggio: 600 “SI” e 103 “NO”

Gli Assessori Borrelli e Pumpo rendono pubblico il risultato del Sondaggio sulla Zona a Traffico Limitato di Via Mazzini e Via Baratta.

Ecco il risultato: Di 703 partecipanti, 600 cittadini si sono espressi favorevolmente e 103 contrari. E si chiude una partita.

Battipaglia-Via Mazzini

Battipaglia-Via Mazzini

BATTIPAGLIA“Si porta a conoscenza – si legge in una nota diramata dall’Ufficio Stampa del Comune di Battipaglia a firma degli Asessori Carmine Borrelli e Liberato Pumpo che il risultato del sondaggio per la chiusura al traffico anche di sabato di Via Mazzini e Via P. Baratta  è stato di 703 opinioni espresse.

Di queste 600 si sono espressi a favore e 103 contrari alla Z.T.L.

Carmine Borrelli

Carmine Borrelli

Si ringraziano tutti i cittadini, – conclude la nota degli assessori Borriello e Pumpo – la Confcommercio di Battipaglia per la collaborazione, l’associazione Pro Sud che ci ha concesso l’uso dei propri gazebo, la Protezione Civile per il supporto tecnico, i Comitati di Quartiere ed in particolare la Sig.ra Carmen  Picciariello che ha partecipato alla raccolta dei voti sia sabato che domenica.

Con questo voto si chiude una partita o ci saranno ancora polemiche? Vedremo nei prossimi giorni. Ma una cosa è certa, quando si stabiliscono le regole, poi si devono osservare e soprattutto si devono accertare.

Liberato Pumpo-UDC

Liberato Pumpo-UDC

Per quanto 703 cittadini non sono poi tanti, è stata chiara la volontà che si è espressa. Volontà che in primo luogo va incontro ad un’esigenza primaria: quella di sollevare quella zona centrale della Città dall’inquinamento e dal traffico; particolarmente pesante nelle due strade individuate dal Piano della Giunta Comunale, approvato e poi sospeso per le vivaci proteste di molti commercianti, i quali evidentemente ritenendo di essere danneggiati dalla chiusura al traffico, si opponevano.

C’é da dire che se il Progetto che l’Amministrazione comunale ha predisposto, che prevede tra l’altro, individuandole anche le aree di sosta e i percorsi alternativi, era stato studiato e quindi frutto di una specifica volontà politica, perché mai non si è sostenuto con la convinzione e la tenacia che meritava e si è poi arrivati alla consultazione popolare? Questa indecisione è stata la principale causa di tutte le polemiche che su questa vicenda si sono consumate, e il risultato della consultazione popolare non è da considerarsi un successo per l’Amministrazione, ma una non vittoria segnata da un arretramento “decisionale”, confermando che spesso i provvedimenti adottati non sono suffragati da una opportuna convinzione tanto da ricorrere alla volontà popolore che al contrario andava esercitata in precedenza.

Battipaglia, 19 marzo 2013

1 commento su questo articoloLascia un commento
  1. I 103 NO sono i commercianti e qualche cittadino che ancora l’idea di andare a fare shopping a 300 metri da casa utilizzando la macchina e magari parcheggiandola di fronte al negozio di proprio interesse. Mah,,..

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente