Destra Sociale Ebolitana interviene sul Commercio cittadino

Destra Sociale Ebolitana se la prende con le associzioni di categoria e in primo luogo con Confesercenti e Confcommercio.

La città è in piena decadenza, accusa DSE. Il commercio può e deve essere motore di ripresa e occasione di slancio anche per  rivitalizzare l’intero territorio.

Antonio-Russo

EBOLI – In questi giorni è ritornato d’attualità il tema del commercio ebolitano, si sono fatte proposte, lanciate idee ecc. Tutto ciò utile per risollevare e dare un po’ di respiro a questo importante settore dell’economia ebolitana.

Antonio Russo di Destra Sociale Ebolitana insieme ai suoi amici già in passato lanciò qualche suggerimento ad esempio un’assemblea con tutti i commercianti, associazioni di categoria e quant’altro volta  a proporre soluzioni, idee, occasioni da sfruttare ecc ecc. bacchettando un pò Confesercenti e Confcommercio (sostenendoli sempre) di immobilismo.

Ebbene ancora oggi non vengono recepite tali proposte o idee (ottima quella delle domeniche senza auto) continuando questa mole di immobilismo. Chiedo ai rappresentanti dell’associazione di categoria:

  • Ci sono proposte per l’immediato futuro?
  • Ci sono programmi, iniziative per l’estate?
  • Oltre alla Grande Bufala (che crediamo debba avere anche delle manifestazioni in piazza) che progetti ci sono per il centro storico?
  • E le zone periferiche?
  • Si tiene conto delle professionalità e della qualità del commercio?
  • Contattate i commercianti per recepire le loro richieste?

Da quanto non si svolge una riunione di Confesercenti e Confcommercio? (a tal proposito il padre di Antonio Russo è stato membro di Confesercenti negli anni ’90 e ogni settimana si svolgeva un incontro). Noi di proposte ne abbiamo ma non tocca a noi proporle ma almeno discuterle. Non ci piace questa decadenza della città e crediamo che il commercio possa e debba essere uno slancio anche a rivitalizzare l’intero territorio.

Eboli, 31 marzo 2013

12 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. DESTRA & SOCIALE?…CONTRADDIZIONE IN TERMINI,LA DESTRA HA SEMPRE APPOGGIATO LE GDO,E LE MULTINAZIONALI,E FAUTRICE DELLA + CRUDELE GLOBALIZZAZIONE TURBO-CAPITALIZZATA, E ORA SI ERGE A DIFESA DEI DEBOLI..DI EBOLI?
    ALLA TOTO’: “MA MI FACCIA IL PIACERE!!!”
    BUONA PASQUA,AUSPICANDO CHE PORTI PURE IL LUME DELLA RAGIONE….

  2. Destra sociale….,???????? Ma chi cazz sii?????

  3. la destra sociale,di buontempo & storace,è sempre stata vicina agli interessi di berlusconi & sodali,in venti anni di 2° repubblica.
    trovo tragicomico che ora a livello localistico vogliano trasformarsi nei protettori dei piccoli portatori di partita iva,davvero camaleontico,ma i partitini volgono al termine,e la destra, cosiddetta,sociale,al di lè di qualche articolo,potrà ben poco!!!
    p.s. antonio sei un bravo ragazzo,ma lascia stare la politica,cosa + grande di te…tante cose belle!

  4. desolanti,veramente desolanti,i commenti evidenziano un’arretratezza ed un provincialismo che sono la causa della nostra condizione.
    pur essendo di sinistra e quindi non condividendo per nulla destra sociale,nello specifico credo che il sig. russo abbia detto delle cose giuste

  5. Concordo con pietro, obtorto collo.

  6. #compaesano + pietro:
    il vostro melenso buonismo,che mi colpisce, non lo comprendo;storicamente la destra sociale ha fatto quanto affermato su,ed è un dato inoppugnabile,poi le ricette di russo sono ovvie ovvietà,quindi non abbisognavano i commerciati di eboli di questo GENIO che desse loro delle “dritte”.
    la confcommercio e la confesercenti,fatte di persone di esperienza oltre che di operatori economici di lungo corso hanno tutto l’interesse come sindacalisti ed in + come imprenditori a che le cose migliorino e a propugnare idee,ma manca la prima cosa I SOLDI,la gente comprerà di qui a breve pane & latte,e raramente altro,pi le GDO faranno il resto.
    i commercianti ebolitani,devono anche farsi una analisi di coscienza che parte da lontano,ma che ora non sarebbe tempestiva.

    • caro provinciale arretrato,confondi una critica severa ad una classe “commercianti”del tutto inadeguata allo svolgimento di un’attività sempre più complessa e rischiosa,con melenso buonismo,ora forse potresti (sei fai uno sforzo ) comprendere perchè siamo ridotti cosi

  7. DESOLANTE? ob torto collo?
    TROVO DESOLANTE,e/o FORZATO, CHI APPOGGIA UNA PROPAGANDA SIMILE CHE NON APPORTA NULLA,TRANNE LA BENEVOLENZA DI ADMIN NEL RIPORTARE LE PROPOSTE DI QUESTO SIGNORE…
    RUSSO VIVE IN UN MONDO INCANTATO,DOVE NON C’E’ DIRITTO DI CITTADINANZA AL “LIBRO DEI SOGNI” MERCANTILI IVI ESPOSTO CON UNA LEGGEREZZA,QUESTA SI,DISARMANTE,,E POI LA DESTRA SOCIALE ANDAVA DI PARI PASSO CON LA DESTRA NEO LIBERISTA,QUELLA CHE HA AFFOSSATO IL PICCOLO,COMMERCIO,E ORA VUOL DIVENTARE LA PALADINA DEI DEBOLI COMMERCIANTI?
    NON PENSO CHE UNA SIMILE LINEA TROVERA’ APPOGGIO NELLA CLASSE MERCANTILE EBOLITANA…
    BUONE COSE

  8. @pietro di nome e di fatto,(darmi del proviniale non lo reputo una offesa,anzi,forse tu sei un metyropolitano? o ti consideri migliore solo in virtù delle tue idee)
    che la classe commerciale abbia dei difetti è innegabile,ma è innegabile che il tuo appoggio all’inconsistenza delle proposte di una evidenza lapalissiana,oltre considerare tutti gli operatori economici eburini inadeguati lo reputo ingiurioso, lo sei anche tu? non penso.
    Calano ANCHE le vendite anche nei discount? Ma è chiaro! La gente non ha soldi da spendere! Gli unici che stanno bene e possono guardare con fiducia (o almeno con un po’ di tranquillità) al futuro sono solo i politici (e i loro clientes) e quel fortunato 10% della popolazione italiana che detiene l’80% della ricchezza nazionale. Tutti gli altri…. non arrivano neppure alla metà del mese. E si stanno “mangiando” quel po’ di risparmi accumulati in una vita. Tasse e sacrifici. Tasse e sacrifici. Sempre sulle spalle della gente onesta:meno soldi, più aumenti, meno consumi. non mi sembra occorrano i grandi analisti per capire la spirale economica degenerativa..spero che tu mi abbia inteso,mio presuntuoso e saccente blogger..

  9. x blazer ” PROPAGANDA-DESTRA SOCIALE-DESTRA NEOLIBERISTA-PALADINO-CLASSE MERCANTILE”farneticazioni
    fuorvianti e stucchevoli

  10. La destra sociale, così come quella neoliberista che dite voi, in questa città non ha mai governato dal dopoguerra ad oggi, sarebbe quasi ora di cambiare.

  11. x dandy non intendevo assolutamente offenderti,le considerazioni che cervavo di evidenziare sono :
    a)la crisi dei consumi è una condizione incofutabile
    per cui la crisi dell’apparato distributivo (GDO,DO,e DETTAGLIO)ne è la logica conseguenza.
    b)la crisi nella ns città è ancora più marcata perchè ai fattori indicati al punto a si sommano vizi strutturali(alcuni richiamati dal sig. Russo per cui la mia condivisione)la categoria “commercianti”fatto salvo alcune eccezioni è inadeguata,incosciente della funzione che svolge e dei mezzi necessari per svolgere la loro attività.
    Ti chiedo ancora scusa per i toni usati ma le questioni destra/sinistra le considero inutili e superflue.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente