Blitz al Consiglio Provinciale: La maggioranza si elegge tutti e 3 i revisori dei conti

Il Centro-Sinistra protesta e abbandona l’aula.

La nomina di tutti e tre i revisori da parte della maggioranza è un grave atto di scorrettezza Istituzionale.

Edmondo Cirielli

Edmondo Cirielli

SALERNO – Riceviamo e volentieri pubblichiamo il comunicato stampa del gruppo del Partito Democratico in seno al Consiglio Provinciale, il quale denuncia l’elezione di tutti e tre i componenti del Collegio dei Revisori dei Conti da parte della maggioranza, l’organo che controlla gli atti contabili dell’Amministrazione Provinciale guidata dal Presidente Edmondo Cirielli.

Di solito questo importante Collegio è espressione della rappresentanza consiliare tutta, e l’opposizione si elegge sempre il suo membro, garantendo nel complesso maggioranza e minoranza.

………  …  ………

COMUNICATO STAMPA

I partiti del centro sinistra della Provincia di Salerno condannano l’atto grave, irresponsabile e antidemocratico della maggioranza di governo di Palazzo S. Agostino in merito alla elezione del collegio dei revisori economico-finanziario.

L’importante organo di controllo delle attività amministrative costituito da tre professionisti eletti in seno al Consiglio Provinciale è sempre stato frutto di una rappresentatività anche della minoranza o opposizione politica; ciò al fine di garantire una trasparenza ed un controllo sulle attività che la maggioranza di governo mette in campo.

Tutto questo oggi è venuto meno con un atto monocratico della maggioranza stessa che ha ritenuto di potere e dovere arrogarsi tutto il livello di controllo calpestando un atto fondamentale della democrazia.

Restiamo basiti dalla virulenza e dalla efferata azione di forza che ha inteso esercitare l’Amministrazione Cirielli e riteniamo oltremodo antidemocratico non fornire all’opposizione un livello, benché minoritario, di controllo sulle future attività amministrative della Provincia di Salerno.

Quanto accaduto è grave. Non si è mai registrato nella storia dell’Amministrazione Provinciale di Salerno che il controllato fosse anche controllore.

In senso di protesta, e con dispiacere per non avere potuto prendere parte alla discussione degli altri punti all’ordine del giorno, abbiamo deciso di abbandonare l’aula ritenendo prioritaria la difesa dei semplici ma inderogabili principi di democrazia.

Salerno, 9 ottobre 2009

1 pingback on this post
Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente