Pontecagnano: Parte da Magazzeno l’Operazione “Spiagge e fondali puliti” 2014

Sabato 24 maggio dalle ore 9:30, appuntamento in località Magazzeno di Pontecagnano-Faiano per la nuova edizione di “Spiagge e fondali  puliti”.

“Spiagge e fondali puliti” 2014 è l’iniziativa del Circolo di Legambiente “Occhi Verdi” di Pontecagnano Faiano, per un turismo eco-sostenibile e la difesa della nostra litoranea.

circolo-legambiente-Pontecagnano-Puliamo-il-Mare

circolo-legambiente-Pontecagnano-Puliamo-il-Mare

da (POLITICAdeMENTE) il blog di Massimo Del Mese

PONTECAGNANO FAIANO – Sabato 24 maggio dalle ore 9:30 si svolgerà la nuova edizione di “Spiagge e fondali  puliti”, in località Magazzeno di Pontecagnano-Faiano. L’iniziativa avrà luogo nel tratto di spiaggia libera sito di fronte  l’ Hotel Ancora  ed è frutto della collaborazione del circolo Legambiente “Occhi verdi”  con il circolo ACLI Il ponte per il futuro, Associazione Thyrrenoi, Pro Loco Pontecagnano Faiano Etruschi di Frontiera, Comunità  L’abbraccio ONLUS, Associazione  Mascheranova,  Fiab Cycling Salerno.

“Il tratto di spiaggia di fronte l’hotel Ancora è l’unico dichiarato balneabile lungo la fascia costiera di Pontecagnano Faiano – sottolinea la Presidente del circolo “Occhi Verdi” Carla del Mese in base alle ultime e recenti analisi condotte dall’ a.r.p.a.c . Anche per questo è stato scelto come scenario della nostra azione dimostrativa del 24 maggio per la quale abbiamo creato una rete collaborativa con le altre associazioni presenti sul territorio , allo scopo di porre l’accento sul problema della litoranea di Pontecagnano e sulle condizioni di  degrado in cui essa versa. Occorre una mobilitazione capillare e sempre attiva sulla questione”.

Carla Del Mese

Carla Del Mese

Il circolo “Occhi Verdi” insieme con le associazioni picentine aderisce anche quest’anno alla tradizionale campagna che s’inserisce nell’evento di portata internazionale denominato” Clean up the Med” , che vede impegnati in prima linea ben 22 paesi del bacino del Mediterraneo, decisi a tutelare la splendida vegetazione e i fondali di cui sono ricchi, vantando la collaborazione di oltre 200 organizzazioni locali e strutture turistiche mobilitate per l’evento. Un esercito di volontari, armato di guanti e buste,   dedicherà la mattina di sabato 24 maggio alla minuziosa cura del tratto costiero di Pontecagnano, scelto per la manifestazione, liberandolo dai rifiuti che lo infestano, (poi ritirati da personale municipale preposto ed opportunamente smaltiti) e, dunque, dall’incuria dei suoi utenti.

“Spiagge e fondali puliti” intende promuovere, in questo modo, atteggiamenti di turismo sostenibile e responsabile, sensibilizzando i cittadini al rispetto dell’ecosistema ambientale e dei suoi equilibri e sollecitando le autorità comunali a pianificare interventi ed iniziative che mirino ad accrescere le già notevoli potenzialità di risorsa turistica e balneare della litoranea picentina. Occorre pensare ad una nuova fascia costiera, oltre l’abusivismo, oltre l’indifferenza e oltre gli interessi personali. L’arenile picentino e la nostra risorsa mare sono un bene comune che bisogna difendere da  scempi di ogni tipo. Ogni anno le promesse sul recupero e la valorizzazione della litoranea tornano puntuali, ma purtroppo il degrado rimane. L’interesse verso il nostro litorale non può limitarsi solo alla stagione balneare estiva“.  

Magazzeno è un interminabile susseguirsi di stabilimenti balneari, molti dei quali dichiarati abusivi proprio di recente, che sta consumando interi kilometri di fascia costiera, restringendo notevolmente i tratti di spiaggia destinati alla balneazione con inesorabili quanto irreparabili danni all’ecosistema marino ed ambientale. Un’emergenza, quella dell’erosione costiera, che sta flagellando le coste picentine a  cui bisogna mettere un freno.

“Spiagge e fondali puliti” intende porre l’attenzione inoltre sull’approvazione del Grande Progetto per la riqualificazione dell’arenile costiero promosso dalla Provincia di Salerno e in queste settimane al vaglio del parere di tecnici ed esperti . Il progetto intende creare una serie di barriere soffolte e pennelli a mare, la cui realizzazione interesserà, nella sua parte più cospicua , proprio il territorio del comune di Pontecagnano, ancor più che i comuni ad esso limitrofi, come Eboli e Battipaglia. Legambiente circolo “Occhi Verdi” non condivide l’attuazione di questo tipo di  intervento ritenendolo invasivo e peggiorativo per lo stato di salute delle nostre coste, sulla base di pareri di esperti ed autorevoli geologi e tecnici.

Per tutti questi motivi occorre una partecipazione numerosa e sentita a “Spiagge e fondali puliti “ per difendere insieme la nostra risorsa mare e la bellezza del nostro territorio, non secondo a nessun altro per potenziale turistico e valore paesaggistico .

Pontecagnano Faiano, 23 maggio 2014

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente