"Il Riformista" tag

Monte San Giacomo, presentazione del libro su “Giorgio Napolitano” di Franchi

MONTE SAN GIACOMO (SA) – Domani sabato 11 maggio, ore 18,30, Palazzo Marone, di Monte San Giacomo, presentazione del libro di Paolo Franchi: “Giorgio Napolitano. La traversata da botteghe oscure al Quirinale”.
L’autore conosce Napolitano sin dagli anni ’70 e racconta la vocazione politica che lo ha condotto a condividere e indirizzare il travaglio del suo partito, diventando in un momento di crisi del nostro Paese un esempio indiscusso di autorità morale.

Dibattito su Craxi: Ladro o statista?

Craxi dannato? Ma allora il più pulito aveva la rogna ROMA – Si propone quest’articolo di Gianpaolo Pansa da “il Riformista” per dare in qualche modo un contributo sul giudizio di Bettino Craxi…

La Lega spacca l’Italia, Berlusconi le coscienze e il Partito Democratico si masturba sulle primarie

Da un sondaggio della Irp Marketing, Bersani è in vantaggio su Franceschini e Marino (54%, 35% e 11%.
Bersani: “un partito dalle radici, cattoliche popolari e socialiste, aperto alla società e non antiberlusconista”
ROMA – E semplicemente assurdo vivere in in Paese dove tutto è possibile. Dove l’opposizione ai governi dal 1992 ad oggi, la fanno stesso i componenti delle maggioranze. Dove quando si vota non si vota mai a favore ma sempre contro chi governa o si sceglie sempre il meno peggio. Dove il corpo elettorale è diviso perfettamente a metà e di volta in volta c’è sempre qualche partito che saltando di qui o di là altera gli equilibri.

La Lega spacca l'Italia, Berlusconi le coscienze e il Partito Democratico si masturba sulle primarie

Da un sondaggio della Irp Marketing, Bersani è in vantaggio su Franceschini e Marino (54%, 35% e 11%.
Bersani: “un partito dalle radici, cattoliche popolari e socialiste, aperto alla società e non antiberlusconista”
ROMA – E semplicemente assurdo vivere in in Paese dove tutto è possibile. Dove l’opposizione ai governi dal 1992 ad oggi, la fanno stesso i componenti delle maggioranze. Dove quando si vota non si vota mai a favore ma sempre contro chi governa o si sceglie sempre il meno peggio. Dove il corpo elettorale è diviso perfettamente a metà e di volta in volta c’è sempre qualche partito che saltando di qui o di là altera gli equilibri.

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2022 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente