UFFICIALE: Vincenzo De Luca candidato del PD

Dopo ore spasmodiche di attesa e voci contrastanti, l’ultimo candidato di Bassolino si è ritirato e De Luca è il candidato alla Presidenza della Regione Campania,

De Luca e Bassolino

De Luca e Bassolino

NAPOLI – Il Sindaco di Salerno Vincenzo De Luca è l’unico candidato del PD. Lo  Hanno annunciato il Segretario Regionale del PD Enzo Amendola, il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e il coordinatore campano dell’Alleanza per l’Italia Bruno Cesario.

In un nota congiunta hanno spiegato che “sono state presentate le firme a sostegno di un unico candidato, Vincenzo De Luca, Sindaco di Salerno. Per questo, in base alle regole statutarie, le primarie non saranno svolte. Avendo scelto all’unanimità, nei rispettivi partiti, il metodo delle primarie di coalizione e preso atto dell’assenza di altre candidature, affidiamo a De Luca il compito di rappresentare la coalizione come candidato Presidente”.

Il primo impegno è “lavorare all’ampliamento della coalizione e alla definizione programmatica di un’alleanza in vista delle prossime elezioni regionali”.

Decisivo il passo indietro di Riccardo Marone, attuale assessore al turismo della Regione Campania che ha così spiegato la sua decisione: “Non ci sto a sfasciare la coalizione con il mio nome – ha affermato – e questo deve essere chiaro. L’obiettivo deve essere battere il centrodestra. Andare avanti con primarie che non incontrano il favore delle altre forze di coalizione, significa regalare la Campania a Cosentino».

Dopo la Puglia anche in Campania vince la base che ha fortemente voluto la candidatura di Vincenzo De Luca nonostante l’avversione del governatore uscente Antonio Bassolino e dei partiti della coalizione.  “Sono mesi – ha ribadito Marone – che la sinistra ha detto di non gradirlo“. Sul nome di De Luca infatti le perplessità arrivavano oltre che da Bassolino da Italia dei Valori e Sinistra e Libertà.  Ma oggi è stato decisivo  il via libera di Api e Verdi e soprattutto il passo di indietro di Marone e Gabriele che non hanno sfidato il Sindaco di Salerno nelle primarie che si sarebbero svolte il 7 Febbraio.

E’ inutile dire che vi è stata piena soddisfazione da parte dei sostenitori di De Luca che  appana hanno appreso la notizia si sono recati tutti a Napoli, all’Hotel Vesuvio, dove il Sindaco di Salerno ha tenuto la coferenza stampa. Conferenza stampa che riproniamo parzialmente grazie a questo video:

10 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Speriamo solo non faccia la fine di Bassolino & c. , e nel caso in cui vincesse, che dia un pò di sviluppo a tutta la provincia di Salerno, da anni ormai ARRETRATA .. seconda oltre che a Napoli e Caserta (gestite dalla camorra) anche ad Avellino !

  2. Eppure ho sperato (per amor patrio si intende, e non per credo politico) fino all’ultimo che non si facesse trascinare in questo tranello. Forse ne ricaverà vantaggi politici personali ma la vittoria è saldamente in mano a Caldoro. Pare vi siano più di 10 punti di differenza.

  3. In questi giorni abbiamo assistito al tentativo disperato di azzerare politicamente De Luca. Prima la candidatura del bassoliniano Marone, poi quello che i maligni hanno pure dichiarato a mezzo stampa: il ritiro della candidatura di Marone all’ultimo minuto per non far celebrare delle primarie dove il favorito era indubbiamente De Luca. E Marone dopo l’endorsment di Cozzolino sedeva in direzione tra Antonio Valiante e Carmelo Conte proprio a sottolineare quel rinnovamento e quella discontinuità che gli elettori chiedono in Campania.

    E’ stato un peccato non celebrare queste primarie che avrebbero dato un segnale molto forte a quella parte di PD che è stata responsabile di una stagione terribile che purtroppo ricorderemo per gli scandali legati alla “munnezza”.

    Gli elettori dovevano scegliere tra De Luca e i tanti uomini ombra dietro il carneade Marone: da Bassolino a Cozzolino, da Valiante a Conte.

    Il tentativo di spostare nuovamente il dibattito nelle stanze chiuse per cercare un candidato vicino ai bassoliniani ma che fosse gradito anche alla coalizione è fallito.

    E’ fallito poichè De Luca ha giustamente sottolineato che chiunque volesse sfidarlo doveva farlo tramite delle primarie altrimenti sarebbe stato l’unico candidato.

    E’ fallito poichè gli altri (con i bassoliniani in testa) non avevano nomi spendibili che potessero contrastare realmente De Luca.

    Paradossale anche il comportamento di Sinistra e Libertà. In Puglia chiede ed ottiene le primarie con il consenso di buona parte del PD. Partecipa e vince con Vendola. In Campania invece non partecipa alle primarie poichè non ha candidati credibili e in caso di sconfitta comunque non vuole sostenere De Luca. Che bell’esempio di coerenza !

    Comunque le candidature di De Luca contro l’apparato di potere Bassoliniano e Vendola contro l’apparato di D’Alema sono la dimostrazione di come la base sia stanca di questi “padroni” evidentemente ritenendoli colpevoli di errori amministrativi e politici.

  4. Chi gioisce per l’eventuale vittoria di Caldoro, è uno stolto autolesionista, pensate che l’ennesimo napoletano/casertano “commander in chief” a Palazzo S. Lucia, può perorare le nostre terre, i bisogni dei cittadini, famiglie, imprese?….Napoli e Caserta sono 2 cloache assorbi-fondi, e ci guastano di continuo l’immagine sui MEDIA INTERNAZIONALI ( vedi le contraffazioni della mozzarella nell’aversano che si ripercuotono sul brand Dop in tutta la Regione), facendoci passare tutti noi come della stessa foggia loro! Con De Luca avremmo avuto una speranza di valorizzarci e rilanciarci in toto, grazie alle indubbie capacità manageriali, ma le invidie personali, gli odi incrociati, insomma la mala politica nostrana, ci ricondanna ad altri anni d’oblio, che difficilmente la Storia darà noi la possibilità di recuperare!

  5. il problema è uno solo: NON POTRA’ MAI VINCERE. HA GIA’ PERSO. ANCHE SE TUTTA LA PROVINCIA DI SALERNO VOTASSE DE LUCA NON RIUSCIREBBE MAI A VINCERE, IN QUANTO MILIONI DI NAPOLETANI E CASERTANI SONO PRONTI A RISPEDIRVI A CASA PER RIPULIRE LA CAMPANIA DA TUTTA LA …… CHE IN 5 ANNI DI MAL GOVERNO AVETE SPALMATO BEN BENE CON IL VOSTRO BASSOLINO&CO. VUOI VEDERE ADESSO CHE LA COLPA DI TUTTO E’ DELLA GENTE DI NAPOLI E CASERTA? QUESTA E’ LA COSA PIU’ QUALUNQUISTA CHE ABBIA MAI SENTITO. DOPO CHE PER ANNI LA GIUNTA DI BASSOLINO NON E’ RIUSCITA A GOVERNARE LA REGIONE SU NULLA. NON MI RIFERISCO SOLO ALLA IMMONDIZIA, LEGGI QUALCOSA SULLA SANITA’ E POI PARLIAMO. DOPO ANNI DI LETAME GETTATO SULLA NOSTRA CAMPANIA FELIX, DOPO CHE LA NOSTRA ECONOMIA TURISTICA E’ STATA ABBATTUTA A COLPI DI DISCARICHE ABUSIVE E DI IMMONDIZIA AD ALTEZZA UOMO, DOPO CHE LA CAMORRA HA POTUTO SCORAZZARE INIDSTURBATA E FARE AFFARI CON VOI, DOPO CHE AVETE ASSISTITO INERMI ALLA DISTRUZIONE DELLA NOSTRA TERRA AD OPERA DEI VOSTRI ACCOLITI? MA SU RAGAZZI, ABBIATE ALMENO IL PUDORE DI RICONOSCERE CHE CI DOVETE ALMENO IL DIRITTO DELL’ALTERNANZA DEMOCRATICA DOPO TUTTA LA…. CHE AVETE BUTTATO SULLA CAMPANIA. PENSATE DI ESSERVI RIPULITI CON LA CANDIDATURA DI DE LUCA? BUTTATE LA SPUGNA E RITIRATEVI A MEDITARE. FRA 5 ANNI NE RIPARLIAMO OK?

  6. POSSO ESSERE TACCIATO DI DISFATTISMO, TRALATRO GENETICO ALLA SINISTRA, MA IN QUESTO FRANGENTE SOCIO-ECONOMICO, SAREBBE QUASI DA AUSPICARE UNA VITTORIA ALLE AMM,. VE DELLA DESTRA, COSI’ NON POTRANNO ACCAMPARE SCUSE SULLA INCOMPLETEZZA DELLA LORO AZIONE POLITICA PER COLPA, DEGLI ENTI LOCALI IN MANO ALL’OPPOSIZIONE, IN TALE MANIERA VEDREMO SE SAPRANNO FAR FRONTE ALLE ESIGENZE COGENTI DELLA NAZIONE: IL PASSO DAGLI SLOGAN ALLA REALTA FATTUALE E’ ARDUO E PERIGLISO ALLO STESSO TEMPO. IL MIO VUOL ESSERE UN RETRO-OENSIERO POSITIVO, PERCHE’ SON CONVINTO FERMAMENTE, A COSTO DI PASSARE COME MASOCHISTA, CHE L’UNICA VIA DI LIBERARCI DEL BERLUSCONISMO, SIA FARLI GOVERNARE FINO IN FONDO E COMPLETAMENTE, DOPO LA”CURA” I “PAZIENTI “ CAPIRANNO.

  7. Caro Lenza l’impudicizia gettata da voi è ben maggiore, difatti soggetto passivo della stessa è la Nazione intera…No, non voteranno De Luca perché come lui stesso ha affermato” qui non ci sono i Casalesi”dunque non potrà Vincenzo De Luca usufruire DEI LORO CONSENSI. La Destra sta mandando a ramengo l’Italia da anni, solo slogan e marketing partitico, diuturnamente, la sperequazione aumenta come la fame e la disperazione generatrice di “MOSTRI”, non avrà alibi spendibili nel breve periodo….IL TEMPO DEGLI ONORI VOLGE AL TERMINE! Saluti.

  8. Caro Compagno Marco Pannella,
    ho appreso che hai intenzione di candidarti a Governatore della Campania, per correre in aiuto al Ducetto di Salerno, la cui vanità non ha limiti, tanto da lanciare la sfida solitaria al Compagno Stefano Caldoro, per la conquista della prestigiosa carica Regionale. Il Drammaturgo D’Alema, dopo aver realizzato l’opera “La distruzione dei Prodiani di Puglia”, ora ha realizzato il Dramma di “Vincenzino il Betoniero”, dal sottotitolo “Il Cementificatore Salernitano”. Un campanilista (da Campanile), le cui vedute non vanno oltre i confini della Città di Salerno, si atteggia a grande Manager Politico, senza accorgersi di aver continuato ad affogare, con un cappio di cemento, la Città di Salerno, sulla tradizione degli stolti Sindaci Democristiani che devastarono le bellissime e verdeggianti colline e pianure, estese fino al mare, di Torrione, Pastena e Mercatello. Chi ha memoria e chi conosce la Storia di Salerno e della sua Provincia , comprenderà lo sfascio procurato dai Politici del Campanile, che non avendo una visione oltre le mura delle Città, cementificarono ogni spazio libero, stringendo Salerno in una morsa di mortale. Il Podestà di Salerno, al posto dell’ingombrante Cementificio, ha eretto un Mausoleo di Cemento, su indicazione di un noto Architetto Spagnolo, pur di non lasciare ad altre municipalità le immense somme elargite dallo Stato e dai privati, con egoismo e senza alcuna visione futuristica dello sviluppo dell’intera Provincia. I Catto-Comunisti hanno realizzato una maestosa gabbia di Cemento, che racchiude Salerno e tutti i Salernitani in una nube di Ossido di Carbonio e Polveri Nocive alla salute umana.
    Caro Marco, vieni pure a sostenere il Ducetto, non voluto nemmeno dal Giustizialista Di Pietro, che anche se ignorante, ha avuto il sentore della trappola tesa da D’Alema e Bassolino che, facendo ritirare all’ultimo momento i loro Candidati, hanno attirato nel Buco Nero della Galassia elettorale l’Impiegato di Partito e di una Cooperativa Rossa.
    Caro Marco, ti sei Prostituito con il PD e l’IDV Romani, per ottenere l’appoggio elettorale alla tua cara Emma.
    Ora cavalchi il dolore e la miseria degli sfortunati Carcerati e degli sbandati Immigrati illegittimi, pur di ottenere qualche voto per la tu Favorita.
    Dopo aver tradito Craxi (Nomina a Presidente della Repubblica Italiana del Capo dei Golpisti Italiani, Oacar Luigi Scalfaro), ora tradisci tutti noi che avevamo riposto in te la speranza per la risurrezione della Libertà, Umanità e Riformismo Socialista.
    Vieni ad assistere alla marcia trionfale del LiberalSocialista Stefano Caldoro.
    Ti saluto, traditore di te stesso e scusa la mia rozza e povera prosa.

    Il Socialista “Prigioniero Politico”

    Allego la lettera inviata all’innamorata di Prodi.

    ELIO PRESUTTO
    ainternet

    data21 gennaio 2010 13.26
    oggettoPer la Compagna(?) Bonino
    proveniente dagmail.com

    nascondi dettagli 21 gen (11 giorni fa)

    On. Bonino,
    il mio intuito non mi aveva ingannato, nel definirti una Prodiana che,
    pur di stare a galla nelle torbide acque della Politica Giustizialista
    e tornare al Potere, rinneghi i nostri Ideali di uomini liberi,
    immolati sulle Forche innalzate dai CattoComunisti, avidi come te del
    Comando e della Ricchezza di Ori e non di Allori.
    Il caro Tortora si rivolta nella sua onorata Urna, nel constatare il
    tuo Vigliacco Tradimento.
    Dopo aver perseguitato i Cattolici e la Chiesa, ora chiedi, con falsa
    cortesia (i Piemontesi…), i voti per soddisfare il tuo egoismo;
    Dopo aver lottato (?) contro la Casta Magister, dichiari che
    Berlusconi non è un Perseguitato Politico ma solo un disturbato dalle
    Toghe Insanguinate (Rosse);
    Dopo aver vinto, con Berlusconi, le Politiche del 94, lecchi Bersani,
    ripetendo le sue Cazzate (Legge ad Persona), fingendo d’ignorare che,
    i Processi intentati contro Craxi, i Socialisti e Berlusconi, sono
    solo delle Montature Sceniche, ideate dai Boia Italiani ed Americani;
    Dopo che Berlusconi ti aveva Mandata nella Commissione Europea,
    t’innamorasti del ricco Mortadella;
    Dopo aver fatto il Ministro con l’amato Prodi, fosti rieletta al
    Senato della Repubblica Italiana, trascinatavi dal Carro del PD (senza
    sottoporti alla preferenza), ti hanno premiata con la carica di Vice
    Presidente del Senato;
    Dopo aver Governato con il Neo Fascista e Macellaio Di Pietro, chiedi
    i voti dei Valorosi Forcaioli dell’IDV.
    Da pura Nordista, favellami delle tue iniziative a favore del Popolo
    dell’ex Regno delle due Sicilie, avidamente depredato da voi Centro
    Nordisti.
    Smettila di servirti di Radio Radicale, finanziata anche dallo Stato e
    diretta da un incallito Comunista che commenta la “Repubblica” dell’ex
    Socialista Scalfari (eletto Deputato da Craxi, per evitargli le Patrie
    Prigione), “La Stampa” degli Agnelli ( signorotti Piemontesi,
    arricchitesi con i soldi dello Stato),
    Vergognatevi Pideini, per favorire l’amata di Prodi e far fuori
    l’ottimo Vendola, avete rispolverato il Massimalismo, sotterrando le
    Primarie.
    Laziali, non votate per una Piemontese “Falsa e Cortese”.
    Ribellatevi Giovani Meridionali, liberatevi dalle Mummie che appestano
    l’aria della Politica Italiana.
    Povero Marco, dopo tanti anni di lotte, ora sei rimasto “Cornuto e Mazziato”.
    Il Socialista “Prigioniero Politico”

  9. elio presutto Il Socialista “Prigioniero Politico” ? dopo tutto quello che xxxxxxxxxxxxxxxx negli anni 80 quando facevi il bello e il cattivo tempo tra sindaco di eboli e manager della usl55…ma smettila adesso dedicati ai nipoti e trovati un hobby!! lascia fare la politica ai giovani “non tuo figlio ovviamente” noi diremmo hai già dato ma in realtà hai gia preso abbastanza.

  10. Ma chi parla e’ quel signore che faceva il manager dell’usl nei periodi belli dei socialisti,quei periodi in cui hanno dilapidato un patrimonio nazionale che in quarant’anni non era riuscito a fare la democrazia cristiana? ma da quele pulpito viene la predica,fatevi un’esame di coscienza prima di presentarvi al cospetto di Dio.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2021 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente