Chiarimento sui Fondi di rotazione: Eboli ha presentato 23 Progetti

Fondo di rotazione: il Comune ha dimostrato alla Regione la presentazione di ben 23 progetti. La Regione ammette l’errore.

Il Sindaco Cariello: “Non mi scandalizzo che possa essersi stato un disservizio da parte della Regione, ma allo stesso modo non ammetteremo che un errore del genere possa penalizzare la città e quanti hanno per molti mesi profuso idee ed impegno nella programmazione degli interventi”.

Matilde Saja-Massimo Cariello-0

Matilde Saja-Massimo Cariello-0

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Dopo una serie di polemiche ecco che si rivela l’arcano: Un errore del sistema informatico ha generato l’equivoco e la conseguente esclusione dai fibanziamenti di cui al Fondo di Rotazione regionale.

E cosí dopo un lungo fuoco di fila il Comune di Eboli teamite il Sindaco Massimo Cariello si fa sapere che in Regione si é appreso dell’errore, e che comunque non si intende affatto rinunciare alla enorme mole, ben 23 i progetti, presentati per l’accesso ai finanziamenti previsti dal fondo di rotazione regionale.

Un’evidente anomalia tecnologica – si lwggw in una nota politica – non ha permesso alla Regione di conteggiare l’imponente azione nel campo dei lavori pubblici programmata da Eboli, tanto che nella mattina di ieri l’assessore al ramo, Matilde Saja, ed il responsabile dell’ufficio tecnico comunale, Rosario La Corte, hanno avuto un colloquio con i funzionari regionali.

L’evidenza dell’anomalia tecnologica, che chiaramente non può ricadere sul Comune di Eboli, che al contrario aveva programmato una gigantesca mole di interventi pubblici, palesando idee e programmazione, è balzata subito agli occhi. La Regione non trovava indicazioni dei progetti di Eboli. Quando l’assessore Saja e l’ingegnere La Corte hanno chiesto di accedere al portale con le credenziali comunali di Eboli, ecco che l’imbarazzo è stato evidente: sulla piattaforma regionale risultavano caricate le 23 schede tecniche relative ad altrettanti lavori programmati con cura dall’Amministrazione comunale e dagli uffici tecnici ebolitani.

«Sapevamo di avere programmato, e per tempo, una grande mole di interventi pubblici – ha detto il sindaco di Eboli, Massimo Cariello -. Non mi scandalizzo che possa essersi creato un disservizio, indipendente dal Comune di Eboli, ma allo stesso modo non ammetteremo che un errore del genere possa penalizzare la città e quanti hanno per molti mesi profuso idee ed impegno nella programmazione degli interventi».

Potrebbe tornare utile il ricorso ad un caso analogo, verificatosi presso un’Asl qualche tempo fa, quando in occasione di un avviso per infermieri, molti si ritrovarono esclusi, perché le caselle di posta certificata erano intasate. In quel caso l’ammissione fu consentita a tutti, poiché gli esclusi riuscirono a dimostrare di avere fatto tutto per tempo e seguendo le regole.

«Se ci fossero stati problemi – sottolinea l’assessore comunale ai lavori pubblici, Matilde Sajaavremmo ricevuto una mail di errore. Invece, nessuna comunicazione, dopo la nostra trasmissione dei progetti con firma digitale ed anche questa mattina abbiamo trovato il avoro caricato sulla piattaforma regionale. Naturalmente sarebbe inammissibile penalizzare Eboli, i suoi cittadini e quanti hanno contribuito a candidare ben 23 progetti per i finanziamenti del fondo di rotazione. Ci aspettiamo presto un riscontro dalla Regione, naturalmente in caso vi fossero i presupposti presenteremmo ricorso per un’esclusione ingiustificata».

Eboli, 24 gennaio 2017

7 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Fanno ridere, perché non pubblicano i protocolli?
    Intanto per i prossimi cinque anni non avremo un euro. Che fine

  2. INCOMPETENTI

  3. Azz ma allora fate il tifo contro, ha ragione il sindaco!
    Guagliù hanno programmato altre 23 feste , escluse quelle comandate, e vi lamentate ancora?
    Ma siete degli irriconoscenti allora?

  4. La verita’ e’ che siete incapaci ed incompetenti. Ora ci mancava solo la favola del disservizio tecnologico, ma Cariello vedi a chi le devi andare a raccontare.

  5. Caro Massimo lo sai quanto bene ti voglio e ti avevo consigliato di non parlare per non cacciare vongole ma ora che ti leggo ti devo dare un altro consiglio , non scrivere nemmeno che scrivi peggio di come parli .
    “Non mi scandalizzo che possa essersi stato un ……….” a parlare riesci a cavartela imparando a memoria ciò che devi dire ma scripta manent !
    E stammi a sentire che lo dico per il tuo bene .

    • …e già che ti trovi spiegagli anche che è pessima educazione parlare masticando la gomma in bocca oltre che veramente disgustoso…

  6. ma veramente state dicendo??? Sindaco la colpa è sola tua…non solo non riesci a seguire per ovvi motivi i lavori e i progetti sugli investimenti (si sa bisogna programmare le gite….le feste….i rave party) ma hai inserito alla delega cosi importante una persona che non ha legami e contatti a livello regionale…insomma che non è presente a rompere le scatole….

    Siete quasi a metà mandato e ancora non si vede un micro-intento di progettazione politica di indirizzo finalizzato a caratterizzare l’Amministrazione.

    Sindaco se non scegli i collaboratori con piu “cazzimma” devi farlo tu da solo e lo devi fare….la rappresentanza in regione è compito tuo….altrimenti pagano i cittadini…

    Se il secondo mandato vuoi fare delel decisioni drastiche devi adottare.

    Martin Lutero

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente