Castel S Giorgio: A fuoco l’Auto di Gioiella Consigliere e Dirigente FdI

Si brancola nel buio. Gli inquirenti stanno cercando le probabili relazioni tra l’incendio dell’auto all’attività politica Gioiella.

Pista politica o il caso? Intanto arriva la solidarietà a Gioiella dal coordinatore campano Iannone dal Consigliere Regionale Gambino e dall’On. Cirielli che ha preannunciato un’interrogazione parlamentare ritenendo vi sia un clima pesante a Castel San Giorgio.

Aniello Gioiella

Aniello Gioiella

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

CASTEL SAN GIORGIO – Non ci sono ancora  certezze, ma non è affatto escluso, che quando è accaduto la scorsa notte, allorquando ignoti hanno dato fuoco all’Auto dell’ex Consigliere comunale di Castel San Giorgio, e Dirigente provinciale di Fratelli d’Italia-AN, Aniello Gioiella, possa essere riconducibile alla sua attività e quindi di matrice strettamente politica.

Solidarietà a Gioiella è giunta dal Coordinatore regionale Antonio Iannone, dei tre portavoce provinciali del partito di Giorgia MeloniUgo Tozzi, Nanni Marsicano e Imma Vietri; solidarietà anche dall’On. Edmondo Cirielli, il quale, ha ricordato che solo qualche mese fa un altro incendio distrusse l’auto di un altro consigliere di Fratelli d’Italia, Michele Salvati, e candidato sindaco di Castel San Giorgio, ritenendo sia riconducibile all’attività politica dei suoi compagni di partito, ha preannunciato per un’interrogazione al Ministro dell’interno per avere chiarimenti in merito.

alberico-gambino-2

alberico-gambino-2

A Gioiella giunge la solidarietà anche dal Consigliere Regionale e capo gruppo regionale FdI Alberico Gambino: “Esprimo la mia solidarietà e la mia vicinanza umana all’amico Aniello Gioiella, vittima di un vile e gravissimo gesto. Mi auguro che le forze inquirenti facciano al più presto luce sull’episodio, restituendo ad Aniello Gioiella ed alla comunità di Castel San Giorgio sicurezza e serenità“.

Pista politica o il caso? Non è ancora dato saperlo, gli inquirenti stanno trovando le probabili commistioni dell’incendio dell’auto con Gioiella mentre il clima a Castel San Giorgio sembra essere diventato pesante dando corpo alle motivazioni dell’interrogazione parlamentare di Cirielli.

Castel San Giorgio, 27 marzo 2017

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2020 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente