Con Insinna e uno sbrilluccichio di luci si “accende” il Natale di Eboli

Alla presenza di oltre cinquemila persone, si è acceso il grande Albero di Natale in Piazza della Repubblica.

Alla presenza della Guest Star Flavio Insinna nel ruolo di padrino della manifestazione e una folla festosa di spettatori, si è dato il via ufficiale agli eventi di Natale ad Eboli 2107: Il Sindaco Cariello: ”Un successo enorme dovuto alla sinergia di tante associazioni, funzionari pubblici, aziende e cittadini ebolitani, per un ricchissimo calendario di eventi sino al giorno dell’Epifania!”

Eboli Natale 2017-Vecchio-Cariello-Insinna-Leso

Eboli Natale 2017-Vecchio-Cariello-Insinna-Leso

da POLITICAdeMENTE il blog di Massimo Del Mese

EBOLI – Una cerimonia di inaugurazione oltre ogni aspettativa e il Natale a Eboli si accende tra colori e suoni in una magica atmosfera di festa. Ieri sera, nella centralissima piazza della Repubblica, oltre cinquemila persone si sono date appuntamento per l’accensione del grande albero di Natale, l’apertura del Villaggio dei Bambini, l’avvio delle luminarie natalizie e la presentazione della seconda edizione di Borgo d’Arte, alla presenza di Flavio Insinna, testimonial d’eccezione. Una cerimonia inaugurale, presentata magistralmente dalla giornalista e conduttrice Maria Rosaria Sica, che ha segnato l’inizio di un intenso periodo festivo per la nostra Città, caratterizzato da decine di eventi ed appuntamenti culturali e di aggregazione.

Un successo reso possibile grazie alla collaborazione di tanti professionisti e addetti ai lavori che, a vario titolo, hanno contribuito alla riuscita dell’evento. Grazie al gruppo locale della Croce Rossa Italiana, al nucleo comunale delle Guardie Ambientali, alla Protezione Civile della Città di Eboli, al Comando della Polizia Municipale, ai Vigili del Fuoco del distaccamento di Eboli ed alla Compagnia dei Carabinieri di Eboli.

Un grazie sentito alla famiglia Contaldo, per la professionalità e il sostegno, ad Art Sound dei fratelli Lodi, a Dok Group, Cofeli, Cooperativa Kosmos e Security Group Service. Grazie alle associazioni “Briganti dell’Ermice” e “Jevule vico vico” per aver fornito le casette di legno per i mercatini di Millefiori e alla Murga Los Espantapajaros. Grazie all’associazione Puro Gusto, ideatrice di Millefiori, al vivaio Isola Verde e ad Oasi Animazione, per l’intrattenimento. Grazie agli artisti, artigiani, ristoratori e residenti di Corso Garibaldi e Corso Umberto I, che hanno collaborato alla realizzazione di “Natale in Via delle Arti“. Grazie alle istituzioni che ci hanno affiancato: Regione Campania, Camera di Commercio e Confindustria Salerno, con il presidente Andrea Prete, presente all’evento.

Grazie ad Agostino Mastrangelo, caposettore dell’ufficio Cultura, ed ai dirigenti degli uffici Ambiente e Patrimonio. Grazie all’amministrazione comunale tutta ed in particolare agli Assessori Ennio Ginetti, Maria Sueva Manzione, Angela Lamonica ed all’ufficio staff del Sindaco. Infine, grazie, per la comunicazione, all’agenzia Whitepapers di Domenico Gioia e a Nettare di Paolo Loffredo.

Il #Natale a #Eboli, dunque, si è acceso e tante altre iniziative aspettano di essere vissute nel ricco calendario eventi natalizio fino al prossimo 6 gennaio.

Eboli Natale 2017

Eboli Natale 2017

Eboli, 10 dicembre 2017

2 commenti su questo articoloLascia un commento
  1. Io ero presente erano al massimo 1000 persone e mentre carosello festeggia la città sprofonda nun sta ngarran una Non tiene nulla mhaaaaa rimpiango notte e giorno a Martino spero che passino presto sto altri 2 anni e poi andate in pensione che nun e cosa vostra ma nel vero senso della parola…….

    Alla prossima buonaserata

  2. Il problema non e’ 1000 o 5000, piuttosto sarebbe necessario che “qualcuno” prendesse coscienza del fatto che gli eventi non possono essere l’unica attività di una amministrazione e poi un Comune dove pare che non ci siano le risorse per l’ordinaria manutenzione dove si spariscono i soldi per tanto sfarzo? Se non sono soldi pubblici, chi ce li mette e perché? Allora la prima cosa che si dovrebbe fare e’ far sapere agli abilitano le passeggiate e le foto quanto costano e chi paga.

Lascia il tuo commento

Inserisci il tuo nome

Il tuo nome

Inserisci una email valida.

Inserisci una email valida (non viene pubblicata)

Inserisci il tuo commento

POLITICAdeMENTE – Il blog di Massimo Del Mese © 2019 All Rights Reserved

2009-2016 Fluidworks Web & Media Solutions

2009-2012 by Fluidworks Web Agency Eboli (Salerno)

PoliticaDeMente